Psicoterapia

Per saperne di più sulla Psicoterapia di Gruppo

20 Marzo 2018

contattami

Condividi su:

Molto importante sarebbe per iniziare un percorso di questo genere avere una buona consapevolezza di se stessi attraverso un percorso individuale precedentemente fatto, o in corso, per capire le motivazioni che ci spingono ad intraprendere un cammino di questo tipo.

Anche perché in gruppo le dinamiche sono accelerate e più immediate rispetto ad una psicoterapia individuale, dove la persona può maggiormente “controllare” cosa fare, dire, o non dire al suo terapeuta.

In un gruppo potrebbero essere presenti vissuti di alcuni componenti omogenei e ciò potrebbe essere un elemento importante per la dinamica del gruppo da esplicitare e per questo quando ciò viene dichiarato, accade spesso che si inizia a sentire un rispecchiamento,una risonanza e una vicinanza con il componente del gruppo, che in quel momento sta lavorando sulla sua storia personale, che è come se fossimo noi a esplicitare e raccontare l’evento.

Ed è proprio per questo che per lavorare in gruppo abbiamo bisogno di conoscere chi siamo, per trovate similitudini con l’altro, e per differenziarci e trovare delle distinzioni che ci permettono di crescere ed evolvere in consapevolezza.

Imparare a collocarci nella relazione senza rimanerne invischiati e in confluenza!

Rispecchiamento, risonanze, empatia, similitudine tutto questo è molto altro ancora è un gruppo…

Sentire che diventa un sentimento, una vicinanza che è sostegno, affettività...è la relazione!

La relazione è uno strumento importante della psicoterapia individuale, di gruppo e di coppia.

Noi siamo sempre in relazione con gli altri, ma anche con noi stessi e con ciò che sentiamo e proviamo.

Compito della psicoterapia è proprio quello di farci diventare consapevoli di ciò che siamo.

Da un punto di vista concettuale possiamo dire che la psicoterapia può fare riferimento a vari tipi di orientamento teorico e può differire e diversificarsi da un polo supportivo, relativo ad un tipo di lavoro informativo educativo, ma anche di sostegno al problem solving e di incremento dell’assertività; ad un polo espressivo elaborativo, riferito ad una funzione speciale, focalizzata su aree e tematiche riguardanti problematiche specifiche e particolari; può essere anche gruppoanalitica in ambito privato e può avere orientamenti Psicodinamici, Sistemico Relazionali, Gestalt.

Forme particolari di psicoterapia di gruppo possono essere:

  • Il Debriefing, che è un tipo di intervento psicologico clinico condotto da uno psicologo che ha una formazione e un’ esperienza nell’emergenza: il professionista aiuta a elaborare o accettare l’evento traumatico in oggetto al paziente che ha vissuto l’evento, per evitare e prevenire il disturbo post traumatico da stress;
  • La terapia Sistemico- Familiare;
  • la Gestalt;
  • i Gruppi AMA di Auto e Mutuo Aiuto;
  • gruppi clinici educativi (A/A Alcolosti Anonimi);
  • Psicodramma.

Commenta questa pubblicazione

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Psicoterapia"?

Domande e risposte

Mio figlio di 10 anni ogni giorno dice di avere dei brutti pensieri, cosa gli sta succedendo?

Buonasera, vorrei sottoporle questo comportamento che da circa un mese manifesta mio figlio di 10 ...

2 risposte
Non riesco a condividere le mie emozioni, nemmeno col terapeuta

Gentili dottori, sono una ragazza di 22 anni, da ottobre ho ripreso un percorso di terapia iniziato ...

3 risposte
E' un atteggiamento giusto? Un atteggiamento sano?

Salve. Penso che il mio terapeuta provi attrazione sessuale/interesse nei miei confronti. E' sposat ...

7 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.