Condividi su:

Ogni azione nella nostra vita, anche la più piccola e insignificante, porta con sé vantaggi e svantaggi.

Non ci credete? Provate a pensare ad una vostra esperienza quotidiana, semplice, gradevole, a qualcosa che vi piace fare o che fate spesso. Potrebbe essere uscire con un amico simpatico, guardare una puntata della vostra serie tv preferita o qualsiasi cosa di piacevole vi venga in mente. Fatto? Bene, ora provate a chiedervi se fare quella determinata esperienza possa procurarvi degli svantaggi. Probabilmente la vostra risposta automatica sarà no.

Che svantaggi potrebbero mai esserci nell’uscita con un amico o nella visione del vostro programma preferito?

Eppure, anche in queste situazioni, avremo degli svantaggi. Ad esempio, se guardate la vostra serie preferita, probabilmente non leggerete il romanzo avvincente che avete lasciato sul comodino o sprecherete del tempo prezioso per prepararvi a quella presentazione importante…

Ogni scelta comporta delle conseguenze positive e negative, per il semplice fatto che si tratta di una scelta che costringe inevitabilmente a prendere una via, abbandonandone un’altra.

Per questo, anche quando decidiamo di cambiare noi stessi, è necessario soffermarsi su quali possano essere i vantaggi e quali gli svantaggi di un cambiamento così importante. Può sembrare paradossale anche qui, pensare a come possano esserci degli svantaggi nel superare una situazione che vi preoccupa fortemente o nell’affrontare un problema a cui non riuscivate a trovare soluzione. Riflettendoci, potreste accorgervi, però, che alcune modificazioni al vostro stile di vita che si verificherebbero superando la situazione che vi angustia, potrebbero preoccuparvi più del problema stesso e costituire un ostacolo non consapevole al vostro cambiamento. Spesso abbiamo convissuto così tanto con un problema che è diventato per noi come una sorta di protezione. Ad esempio, siamo stati abituati così tanto tempo a provare ansia in determinate situazioni che, una volta liberi, potremmo pensare che le persone intorno a noi, libere dal peso di starci accanto, si allontanino o ci trascurino. E così via.

Per questi motivi, nelle prime fasi di una terapia è di fondamentale importanza dedicare del tempo all’analisi motivazionale per non farsi spaventare di fronte agli ostacoli che potrebbero presentarsi durante il vostro lavoro su voi stessi.

Prima di impegnarvi in un percorso volto al cambiamento, soffermatevi sul fatto che il graduale miglioramento del problema porterà a cambiare anche il vostro stile di vita.

L’esame delle vostre motivazioni al cambiamento vi guiderà durante tutto il percorso, soprattutto quando vi sentirete scoraggiati. Solo così, i vantaggi motiveranno la vostra azione in maniera autentica.

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Terapia Cognitivo Comportamentale"?

Domande e risposte

psicologa consigli su cosa fare

Salve spero possiate aiutarmi, sto facendo da 7 mesi circa delle sedute con una psicologa di orienta ...

10 risposte
Sono matta?

Salve...Io ho paura, ho bisogno di aiuto credo...mi isolo penso..penso di fuggire penso di farla ...

7 risposte
Da tempo soffro di disturbi psicologici dall'ansia depressiva e doc

Salve mi chiamo giuseppe ho 53“anni e vivo a Napoli, da tempo soffro di disturbi psicologici ...

5 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.