Condividi su:

L'autostima negli adolescenti è un carattere spesso mancante: ciò si riflette sia nel loro rendimento scolastico che nelle loro relazioni sociali. Come è noto, infatti, avere sicurezza in sé stessi vuol dire, in primo luogo, sentirsi a proprio agio e stare bene con il proprio essere: e ciò è ancora più importante in una fase delicata, come quella dell'adolescenza, in cui si costruisce e si definisce la personalità di chi diventerà adulto. Vale la pena di sottolineare che la carenza di autostima in un ragazzo o in una ragazza non equivale a porsi semplicemente degli interrogativi o delle domande sul proprio valore, ma a dare delle risposte negative a quegli stessi interrogativi e a quelle stesse domande.

In un quindicenne, così come in un diciottenne, l'autostima è anche una molla che consente di intraprendere nuove esperienze, di gettarsi in avanti e di non rinunciare alle opportunità che la vita presenta. Non avere paura di sbagliare, fare nuove amicizie, uscire, affrontare i problemi a testa alta, non lasciarsi scoraggiare dalle difficoltà e dagli ostacoli che inevitabilmente ognuno trova sul proprio percorso: come è evidente, senza autostima non si dispone delle fondamenta a partire dalle quali costruire, mattone dopo mattone, la propria esistenza. 

Un adolescente è una persona che deve e vuole ancora trovare il proprio posto e il proprio ruolo nel mondo: e senza autostima, difficilmente riesce a raggiungere questo obiettivo. Ha bisogno, infatti, di sentirsi rassicurato e di avere una buona opinione a proposito di sé: il che, ovviamente, non ha niente a che fare con la spocchia, con la presunzione, con l'arroganza o con la sensazione di essere superiori agli altri, ma solo con il desiderio e la capacità di credere in sé e nelle proprie abilità. In ogni contesto sociale e culturale è indispensabile vivere in relazione con sé stessi, prima ancora che con gli altri: e un adolescente è chiamato a farlo a scuola, all'oratorio, con gli amici, con i compagni di squadra, quando suona uno strumento musicale, mentre fa sport, e così via.

Al di là del fatto che una certa mancanza di autostima sia in grado di causare anche delle conseguenze piuttosto gravi dal punto di vista della salute, che si tratti di disturbi cardiaci, attacchi di panico o stress, è importante che un adolescente impari a contrastare questa impressione per evitare di intraprendere un comportamento anti-sociale certamente poco piacevole e poco fruttuoso. 

Non va dimenticato, d'altro canto, che negli adolescenti l'autostima può risentire in misura notevole degli enormi cambiamenti di carattere ormonale e di carattere fisico a cui vanno incontro: è chiaro che le opinioni delle altre persone rispetto all'aspetto estetico di un ragazzo o di una ragazza hanno - che sia giusto o meno - un peso fondamentale per quel ragazzo e per quella ragazza. Non è raro notare che la carenza di autostima sia comune in quei giovani che non hanno dei sogni a cui mirare, dei traguardi da raggiungere, degli ideali a cui tendere. Chiaramente, altrettanto importante sono la disponibilità dei familiari, la presenza di un gruppo di amici e l'appartenenza a una compagnia ben consolidata: il gruppo è decisivo, anche quando può comportarsi in modo non ideale.

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Adolescenza"?

Domande e risposte

Figlio adolescente estremamente irrispettoso e violento

Buongiorno, sono la mamma di un difficile ragazzo di 15. Scrivo perché, purtroppo, dopo l'enn ...

1 risposta
Come aiutare un ragazzo introverso a relazionarsi

Buonasera, sono una mamma di 47 anni con un figlio di 19 anni, che fa molta fatica a relazionarsi...

4 risposte
Figlia ribelle

Scrivo x mia nipote, ha 17 anni compiuti ieri, è sempre stata una bambina strana, chiusa, ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.