Fin da piccolissimo ho problemi a relazionarmi con altre persone

Daniele Sfet

Ho 22 anni fin da piccolissimo ho problemi a relazionarmi con altre persone.. Sono sempre stato molto molto riflessivo e poco socievole.. Mi capita molte volte di balbettare a causa di ció..ho difficoltà ad esprimermi come tutti gli altri.. Da qualche anno vivo solo e lavoro molto.. Sono perció isolato.. Soffro di insonnia e solitudine la notte.. E ho problemi di ansia e depressione causati da vari traumi quali separazione della famiglia..fine di una relazione sentimentale molto importante durata 5 anni che sono più o meno coincise..inoltre ho passato un periodo dove ho abusato di alcol e varie droghe (no eroina) che hanno contribuito ad esaltare tutti i miei problemi.. Ora da 2 anni stó cercando di guarire.. Cercando di avere una vita tranquilla e normale..ma tuttora non ho entusiasmo nella vita.. Mi sento perso e spento,non ho entusiamo e sembra che non abbia neanche più interessi, dó la colpa allla vita in generale, e alla nostra società .. E fatico a trovare speranze per un futuro migliore!

1 risposta degli esperti per questa domanda

Gentile Daniele, vari aspetti da lei evidenziati certamente contribuiscono ad alimentare questo suo malessere , questa sorta di mancanza di piacere nella vita che gliela rende appunto spenta, non interessante o attraente. Andrebbero perciò valutati la sua lontananza dalla famiglia, la fine della sua storia sentimentale, le amicizie, l'ambiente di lavoro e sociale in cui vive, oltre alle difficoltà che si porta dietro dall'infanzia. Le consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta perchè mi sembrano ci siano molti margini per migliorare la sua vita e non lasciare all'opposto che eventualmente si complichi. Le segnalo anche un mio articolo sull'importanza delle storie sentimentali non chiuse, qualora fosse incappato in un caso analogo, che può trovare sul mio sito professionale. Cordiali saluti