Adolescenza

Sono davvero preoccupata

sara

Condividi su:

Salve a tutti, sono una ragazza di 16 anni, sono sempre stata affezionata ai miei genitori ma da qualche anno oramai sto soffrendo per colpa loro, i genitori non dovrebbero aiutare i propri figli e fargli sentire bene? i miei mi proibiscono di avere una vita sociale, non mi fanno uscire di casa, mi facevano uscire quando avevo 13 anni nel mio paese con una ragazza che reputavo la mia migliore amica SOLO nel mio paesino però, ora crescendo ho amici che abitano in paesi diversi ed escono un pò qua e un pò la, i miei seriamente non mi permettono di uscire, ma proprio MAI, se devo uscire esco con loro oppure esco per andare a scuola e tornare a casa, e quelle poche volte in cui magari mi permettono di uscire con qualche amica (parlo di una volta ogni 5 mesi) devono essere avvisati 2/3 settimane prima, non gli sopporto più, vorrei scappare di casa o recarmi in una struttura per ragazzi ma non ne ho il coraggio, aiutatemi, datemi qualche consiglio per favore

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Buongiorno Sara, effettivamente il modo di fare dei tuoi genitori risulta troppo rigido, su questo non vi è dubbio. E non credo che in passato sia successo qualcosa perché tu abbia tradito la fiducia dei tuoi genitori. E pertanto oggi non si fidano più. Non credo ci sia questa ragione. Sarebbe importante sapere quale sia il reale motivo di questa loro rigidità.


Sembra che loro siano impauriti dalla tua crescita in un certo senso. Ma cosa li preoccupa, l'incontro con latro sesso? Cioè con i ragazzi? È più la mamma ad avere questa severità o il papa'? Siamo sicuri che nell'adolescenza di uno dei tuoi genitori non si sia verificato un "brutto evento" per così dire?


Prova a parlare più apertamente con i tuoi, altrimenti hai ragione a dire che te ne andresti via prima o poi, comprensibile.


In bocca al lupo!


dr.Cameriero Vittorio

Buongiorno Sara,


esprimi bene tutto il tuo malessere e sarebbe utile che potesse arrivare in questi termini anche ai tuoi genitori, che forse non hanno davvero compreso quanto tu soffra. Il suggerimento che mi viene da darti è di provare a trovare un adulto intorno a te che possa ascoltarti e accoglierti e magari fare da tramite tra te e i tuoi genitori. Da quello che scrivi si può immaginare che non sia facile il dialogo tra te e loro ma credo sia importante che i tuoi capiscano che cosa ti passa dentro. Se sapessero che avresti voglia di scappare di casa, forse si fermerebbero a riconsiderare seriamente le tue richieste e i tuoi bisogni. Sarebbe bello se la tua scuola potesse offrirti qualche strumento, magari attraverso uno sportello di ascolto. Te lo auguro di cuore.


Dott.ssa Franca Vocaturi

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Adolescenza"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Ho intenzione di scappare di casa domani

Ho 18 anni ed è da quando ne ho 11 che sono vittima di bullismo a scuola. A casa la situazion ...

16 risposte
Figlia adolescente ribelle

Buongiorno,mia figlia quasi 15 anni, da 1 anno è gradualmente cambiata. Da ragazza dolce, ...

3 risposte
Padre assente: cosa dire ai figli

Come posso spiegare ai miei figli il comportamento del loro padre che li evita sia emotivamente che ...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.