Bambino di 3 anni vuole sempre la mamma - cosa fare?

Alessandra

Il figlio del mio compagno ha 3 anni, i suoi genitori sono separati da quando lui aveva 13 mesi. Se fino ad ora aveva sempre gestito bene il distacco dalla mamma, è da un paio di mesi che in ogni incontro con il papà manifesta la volontà di andare dalla mamma al punto di piangere e disperarsi. Cosa si può fare?

2 risposte degli esperti per questa domanda

Gentile Alessandra,

il bimbo dove dorme in una e nell'altra casa? Ci sono dei cambiamenti nell'addormentamento? Potrebbe essere possibile fargli portare un giochino o qualcosa della mamma da tenere li con voi? Potrebbero mamma e papà anche trovare una ninna nanna comune e cercare di fargli vivere questo momento il più simile possibile a casa.

Quando lascia la casa di mamma come si comporta? Cosa succede in casa durante la cena?

Sembrerebbe che siamo di fronte ad ansia da separazione, normale a quest'estate. 

Se le difficoltà persistono consiglio di valutare un percorso di supporto psicologico alla genitorialità per capire insieme ad un professionista come rivolgersi al bimbo, quali strategie adottare e come comunciare con lui.

Le linko degli articoli scritti da me sperando di far cosa gradita:

- https://www.psicoterapiacioccatorino.it/lutto-separazione-e-abbandono-nei-bambini/

- https://www.psicoterapiacioccatorino.it/supporto-psicologico-torino/

- https://www.psicoterapiacioccatorino.it/consulenza-psicoterapia-famigliare/

Resto disponibile per informazioni, richieste aggiuntive, eventuale consulenza o se volesse rispondere in privato alle domande poste.

Cordialmente

Dott.ssa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta

Ricevo a Torino, provincia (Collegno) e online

Gentile Alessandra,

è assolutamente normale che un bambino di quell'età voglia spesso la mamma. Il fatto che pianga e si disperi è il suo modo per manifestare il suo bisogno e la sua mancanza. Ovviamente va rassicurato, ma non si può imporgli di starle lontano troppo a lungo se ha necessità di vederla per rassicurarsi e calmarsi. Sono gli adulti che devono adattare i propri ritmi e stili di vita ai bambini e non viceversa. Specialmente per bimbi che hanno dovuto subire separazioni e cambiamenti così precoci nella loro vita, bisogna attendere i loro tempi ed avere un atteggiamento molto calmo, paziente e tranquillo per consentire al bambino di ricostruire il proprio equilibrio. Ovviamente queste sono indicazioni generali e per comprendere più a fondo la situazione bisogna conoscerla direttamente, capire se ci siano stati ulteriori cambiamenti recenti, non solo esterni, ma anche di natura psicologica nella vita del bambino.

Se desidera ulteriori informazioni, resto a disposizione tramite il modulo dei contatti