Depressione

Come superare la paura?!

Marika

Condividi su:

Ho passato la mia adolescenza tra liti violenti in casa, amicizie che consideravo tale ma che hanno dimostrato altro... Penso di aver vissuto la mia vita sempre come un senso di abbandono da tutti... Avrei tanto da raccontare e i miei stati d animo, ad oggi so per cento di nn essere una qualunque ragazza di 29 anni ke vive di progetti e sogni..... ho bisogno di un aiuto perché è come essere prigioniera di me stessa.
Nn ho mai contattato uno psicologo perché nn ho mai avuto possibilità economica da permettermi un incontro per questo motivo mi rivolgo a voi e sperare in un vostro aiuto.. Grazie.!!

5 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile Marika,


la sofferenza che Lei riporta è comprensibile solo a partire dalle Sue specifiche e uniche esperienze di vita e dai Suoi modi di essere ed emozionarsi nel mondo. Per questo motivo, da poche righe online purtroppo non è possibile fornire un vero aiuto; qualsiasi lettura pre-confezionata sarebbe poco personale e utile alla causa. Il consiglio, laddove non sia possibile affrontare una psicoterapia privata, è quello di rivolversi a un consultorio che possa cominciare a prendere in carico gli aspetti di supporto e sostegno psicologico e Le consenta di cominciare un percorso di cura di sè che la Sua sofferenza merita. Ricordi, infatti, che al di là di ogni possibile esperienza negativa che possa aver subito da Altri, la responsabilità (e quindi la possibilità) del Suo stare bene è soltanto Sua e sicuramente ci sono tutte le risorse e la motivazione per superare questo difficile momento.


In bocca al lupo!
Cordialmente.

Cara Marika,


Leggendo il tuo messaggio colgo molto dolore e sofferenza, ed inutile dirti che avresti bisogno di raccontare, far emergere i tuoi bisogni, le tue paure (ma anche i tuoi punti di forza!) insieme ad un professionista che ti possa aiutare a stare meglio. Penso che avresti bisogno di una persona "in carne ed ossa" piuttosto che leggere questi post, in quanto potresti sperimentare una relazione terapeutica davvero significativa.


Penso poi che hai vissuto esperienze traumatiche in passato che, se non elaborate, ti possono influenzare anche di molto nell'oggi. 


(Per l'aspetto economico, individua il/la professionista che ti interessa e prova a chiedere un accordo; spesso noi psicologici teniamo in considerazione la condizione economica dei nostri pazienti; purtroppo nei servizi pubblici i tempi tendono ad essere lunghi).


Resto ovviamente a disposizione, ti mando un caro saluto 

Gentile Marika,


la sua mi sembra una richiesta di aiuto decisamente esplicita.


Vi sono il bisogno di raccontare, di elaborare il vissuto di abbandono che l'accompagna da sempre, un passato costellato di violenze. E' tanto. 


Difficile aiutarla, con consigli o frasi fatte, che credo non le sarebbero di alcuna utilità. Il lavoro della psicologo si basa moltissimo sulla relazione, sull'ascolto, sull'elaborazione dei vissuti. Sarebbe importante un lavoro di presenza.


A tal proposito io sono solita applicare tariffe calmierate a pazienti che non possono permettersi la tariffa intera.


Se le può interessare, anche solo per un incontro, per capire se le posso essere di aiuto, se si può trovare un accordo economico soddisfacente, sono a sua disposizione.


Altrimenti le consiglio di rivolgersi ad un servizio pubblico dove pagherebbe solo il ticket, tuttavia i tempi d'attesa sono alquanto lunghi.


Resto a sua disposizione e la saluto cordialmente


 


 

Per superare la paura ed essere felici della propria vita e di sè è necessario intraprendere un percorso di conoscenza in cui la relazione con il terapeuta funga da mezzo per elaborare i traumi del passato, comprenderli e superarli. Insieme capiremo da cosa ha origine questo senso di abbandono e cercheremo di trovare un modo per aiutarla a sentirsi più libera dagli impedimenti e più forte contro gli ostacoli della vita. 

Carissima Marika,


che genere di paura sente di dover superare? La situazione che descrive è difficile affrontarla forse perché si trova in un momento d'impasse a causa dei suoi trascorsitrascorsi.


Vivere di sogni non è di per sé negativo, il punto è che cosa se ne fa di questi sogni.


Un percorso per lei sarebbe auspicabile, e non è possibile farlo on line su una piattaforma in modalità messaggio, già shype ha le sue difficoltà.


Si informi o sui servizi pubblici o presso professionisti che, sebbene non lo esplicitino, spesso applicano prezzi calmierati.


A disposizione


Un caro saluto


 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Depressione"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Mi sento perso

Salve, sto provando a scrivere qui perché forse vorrei trovare una risposta ma nello stesso ...

2 risposte
Solitudine e relazioni extra coniugali

Buonasera, mi chiamo Arianna e sono sposata da pochi anni con mio marito. Ci siamo conosciuti anni ...

3 risposte
Senso di colpa e tristezza continua , cosa mi sta succedendo ?

Buongiorno a tutti Sono una ragazza di 26 anni. Sono una persona molto severa con se stessa, che ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.