Cosa significano questi "segnali"?

Elisa

Perché sono cambiata? A partire dall'estate dell'anno scorso non sono più come prima. Sono diventata una persona apatica, che non ha interesse nel fare nulla. Non riesco a concentrarmi nello studio e spesso mi dà fastidio condividere spazi con altre persone. Ho sempre avuto "ansia da prestazione" se si può dire, ma se prima mi motivava a fare di più ora mi inibisce in tutto. Dall'anno scorso vivo momenti in cui mi viene l'agitazione, piango e poi faccio finta che nulla sia successo. La cosa strana è che come se non volessi accettare la mia vita, quindi sto sui social come se niente fosse. Ma spesso mi vengono questi momenti di tristezza in cui piango, e sono i momenti in cui vedo la realtà dei fatti. Quindi mi rifugio sui social o sto sul letto per non far prevalere "l'ansia" ma la nasconde solo. Quindi questi momenti non mi permettono di affrontare la vita, anzi dopo una tranquillità passeggera c'è la rinuncia e la rassegnazione. Mi piace anche molto studiare ma non riesco a concentrarmi a causa di questi momenti. Poche volte è capitato anche che mi inducessi il vomito. Inoltre non mi sento neanche più con le mie amiche per mia scelta, quindi mi sono anche isolata socialmente. Sono comportamenti normali?

2 risposte degli esperti per questa domanda

Buongiorno Elisa, scrivi che questi comportamenti sono iniziati l'anno scorso.

Riesci a collegare qualcosa che sia successo l'anno scorso e che ti abbia portato a cambiare? Mi piace molto come hai intitolato la tua richiesta "cosa significano questi segnali" perchè è proprio di questo che si tratta. Il tuo corpo e la tua psiche ti stanno mandando dei segnali di disagio e tu li stai ascoltando e vuoi capire cosa ti stanno dicendo. E' un ottimo punto di partenza! Parti da qui e non ignorare più quello che ti sta succedendo, cerca risposte da un professionista per poter vivere a pieno la tua vita e con grande soddisfazione. Sembra che tu piano piano ti sia anche ritirata dalla vita sociale, quindi il mio consiglio è di fare il primo passo verso una nuova rinascita: contatta uno psicologo. Hai in te tutto ciò che ti serve per essere felice, serve solo che qualcuno ti accompagni a conoscere le tue risorse interiori e a farle uscire al meglio. 

Ti faccio i miei migliori auguri, se ti va contattami.

Dott.ssa Ivana Balasso

Gentile Elisa,

cosa può essere capitato o cambiato dall'estate? Ha delle amiche o degli hobby personali?

Mi sembra di capire che sia cambiato qualcosa dentro di lei, la forza personale, l'autostima o altri aspetti. Non si deve preoccupare perchè la chiave per riaprire la sua porticina personale sono certa che la possa trovare però penso essere un aspetto importante da osservare e su cui porre la propria attenzione.

Già da queste poche righe si intravedono molte risorse personali. Le consiglio pertanto di valutare se le difficoltà, i dubbi e la confusione dovessero persistere, di rivolgersi ad un professionista per una consulenza psicologica volta al conoscersi meglio, osservarsi da una nuova prospettiva e ritrovare grazie ad una maggiore sicurezza verso di sé la strada per il suo futuro. Gli incontri sono coperti da segreto professionale e senza giudizio.

Resto disponibile per informazioni, richieste aggiuntive, eventuale consulenza online o se volesse rispondere in privato alle domande poste.

Cordialmente

Dott.ssa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta

Ricevo a Torino, provincia (Collegno) e online