Lutto per la perdita di una moglie e di una figlia

ENRICO

Scrivo questo post perché preoccupato per il lutto che sta attraversando mio padre. Premetto che i miei genitori hanno attraversato momenti molto difficili nella vita, come la perdita di una figlia (mia sorella), la primogenita - erano due ragazzi ed era il 1985. Quel lutto venne superato dai miei genitori grazie al fatto che, secondo me, dovevano crescere ed andare avanti per gli altri figli e devo dire che hanno fatto un ottimo lavoro con me ed i miei fratelli. Ad agosto del 2021, mia mamma è venuta a mancare in modo improvviso e mio padre è rimasto da solo. Io ed i miei fratelli, ormai adulti e con le nostre famiglie che tra l'altro per motivi di lavoro viviamo lontani da casa di mio padre siamo preoccupati per lui che comunque ha passato la sua vita sempre insieme a mia madre. La cosa che a me fa preoccupare è dovuta al fatto che mio padre non ha un hobby o meglio i suoi hobby li condivideva con mia madre. Adesso le sue giornate passano, tra la solita ora dedicata al cimitero a trovare prima la figlia e poi la moglie, ed il resto della giornata a casa. Volevo chiedervi qualche consiglio, magari un buon libro o se esistono dei centri di incontro nella provincia di Catania. Grazie mille.

3 risposte degli esperti per questa domanda

Salve Enrico, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè posso comprendere il disagio connesso ed il dolore sperimentato da suo padre in questo momento. Ritengo importante che lui possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente. Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarlo ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che mantengono la sofferenza in atto impedendogli il benessere desiderato. Un approccio EMDR gli sarebbe inoltre sicuramente utile per elaborare i gravi lutti subìti.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Caro Enrico, esprimo innanzitutto la mia vicinanza per questo momento così delicato e doloroso.
Le consiglio un libro molto chiaro e utile: “Se il mondo ti crolla addosso” di Harris. Da lì si può trovare spunto anche per ulteriori letture di aiuto. Alcune associazioni che si occupano di lutto e che può trovare sul web: Gruppo eventi associazione di volontariato, associazione Maria Bianchi, Si può dire morte. Un caro saluto

Buongiorno Enrico. L’elaborazione del lutto è un processo delicato, con tempi e modalità di svolgimento molto personali ed è difficile dire cosa possa servire ad una persona senza averci effettivamente a che fare. Tuttavia l’attenzione che lei ed i suoi fratelli state mostrando nei confronti dei bisogni di vostro padre rappresenta una risorsa molto importante, in grado di dare sostegno emotivo e che rappresenta in qualche modo un “gancio” al quale aggrapparsi. Per capire ciò di cui suo padre potrebbero avere bisogno, anche in termini di compagnia o libri come dice lei, il dialogo è la modalità di indagine più adatta.
Mi rendo disponibile anche online per un confronto più approfondito mirato a sostenerla in questo momento delicato per lei a la sua famiglia se dovesse averne bisogno e sono a disposizione anche di suo padre se ci fosse la necessità di un percorso di supporto per l’elaborazione del lutto.
Cordialmente,
dott. Alfonso Panella.