Disfunzioni sessuali

Appena arriva il momento di inserire il preservativo perdo l'erezione

Luca

Condividi su:

Salve A tutti sono Luca un ragazzo di 16 anni compiuti a settembre, sono disperato da Novembre ho iniziato ad avere rapporti sessuali con la mia partner, premetto che la prima volta tutto è andato a meraviglia, da allora ho problemi fissi perché appena arriva il momento di inserire il preservativo perdo l'erezione, so che è un problema psicologico perché prima di arrivare al momento fatidico la mia erezione è apposto. Mi aiuti non so cosa fare ho bisogno di consigli pratici

4 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Claudia Cola Taranto (TA)

Caro Luca, sebbene tu sia convinto di avere un problema esclusivamente psicologico, le motivazioni per questa tua difficoltà potrebbero essere di natura fisica! Non temere, non parlo di disturbi dell'erezione! Quello che sto dicendo è che alla base della tua difficoltà ci può essere, ad esempio un'allergia al lattice. Se invece sei stra sicuro di non avere questo limite di natura fisica, potrebbero essere diversi i freni al riguardo: potresti non essere sicuro della qualità dei profilattici che utilizzi; o magari hai ancora delle remore nei confronti del sesso. Magari non sai ancora molto bene come muoverti, come gestirti. Sarebbe naturale avere questi pensieri! Non sono abituata a dare consigli, e non voglio iniziare ora, ma potrei dirti cosa farei io: parlerei con la mia compagna, cercando un buon livello di comunicazione di coppia (le paure, i freni, i dubbi); farei un accertamento per quanto riguarda l'aspetto puramente fisico (allergie e varie); infine proverei a rompere il taboo che con i genitori non si possa parlare di queste cose! Nel frattempo, ci sono tante cose belle nella scoperta della sessualità di coppia, fatte di coccole. le coccole possono aiutarti a conoscere il tuo corpo e quello della tua partner (e viceversa)! Non sottovalutarne la bellezza: avete così tanto tempo da dedicare l'uno all'altra! Usatelo bene e senza correre inutili rischi. Ti saluto e mi auguro che la cosa si risolva presto, anzi, sono sicura che andrà così.

Gentile Luca, si tratta, evidentemente, di ‘ansia da prestazione’: va chiarito che essa è non un disturbo, ma il sintomo di un disturbo, che riguarda chiaramente tutta la personalità, nel presente come nella sua storia personale:  diciamo, presumibilmente, secondo le classificazioni nosografiche del DSM5, un Disturbo d’Ansia Generalizzato. Naturalmente, in casi del genere, i consigli pratici non servono: sicuramente ne avrà già avuti molti. Ci vuole altro. È molto probabile invece che, con un approccio specifico alla problematica sessuale, si potrebbe ottenere, in tempi relativamente, brevi sia una risoluzione del problema in questione, sia un miglioramento, di riflesso, dello stato generale d’ansia. In tal senso, una focalizzazione strategica sul sintomo e una rieducazione psicosessuale appaiono senz’altro adeguati. In alternativa, una soluzione più radicale sarebbe – su tempi più lunghi - affrontare una terapia del ‘profondo’, che risolva le radici dell’ansia e, di conseguenza, anche i suoi sintomi, come quelli di àmbito sessuale. L’approccio terapeutico A Distanza (online, ovvero via chat), previo consulto telefonico gratuito, potrebbe essere appropriato al caso in questione. Cordiali saluti.

Carissimo Luca, il problema che presenta è molto più diffuso di quanto non creda...è assolutamente vero che è un problema psicologico e se le può essere di aiuto può inviarmi una mail in modo da poter aggiungere alcuni elementi intorno ai pensieri che anticipano l'accaduto, non per ultimo intorno alla reazione della sua ragazza e al contesto in cui vi ritagliate questo spazio di intimità! In ogni caso potrebbe essere utile distrarsi dai pensieri che anticipano l'evento, classificabile come una reazione all'ansia da prestazione che si vive! Provi anche a parlarne con la sua partner e a stabilire un'intimità nuova ... Disponibile a qualsiasi ulteriore chiarimento le auguro una buona giornata!

Caro Luca, indossare il preservativo può essere percepito come un momento  di interruzione rispetto all' erotismo e all' eccitazione che precede un rapporto sessuale, in cui ti cimenti in una cosa pratica  e questo interrompe l' idillio e ti fa perdere l' eccitazione. Io immagino alla tua età quanto tu sia preso dai tuoi ormoni e quanto sia potente il tuo desiderio sessuale, però bisogna ricominciare da capo ....evitando del tutto, per ora, la penetrazione.  Io ti posso guidare passo passo, se ti va contattami in privato.

 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disfunzioni sessuali"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Il mio compagno mi fa paura

Buongiorno ho un problema con il mio compagno, siamo insieme da otto mesi e due di convivenza, la ...

4 risposte
Non ho mai avuto un orgasmo vaginale

Buongiorno a tutti, Sono una ragazza di 18 anni e ho avuto il mio primo rapporto sessuale a 14...

2 risposte
Paura pre rapporti

Salve, ho 22 anni, sono FELICEMENTE fidanzato da oltre un anno, non potrei desiderare di più ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.