Disfunzioni sessuali

Da qualche mese ho difficoltà ad avere rapporti sessuali con il mio fidanzato

maria sabina

Condividi su:

Da qualche mese ho difficoltà ad avere rapporti sessuali con il mio fidanzato non riesco a lasciarmi andare e se riesco provo solo dolore premetto che ho avuto negli ultimi 2 anni interventi 2 e ho perso la mia mamma punto di forza della mi vita insomma non riesco a lasciarmi andare cosa può essere? il mio compagno è molto comprensivo ma io non riesco più a fare finta di niente sta diventando un problema per me con la morte di mia madre mi sono venuti anche gli attacchi di panico aspetto vosre notizie grazie

6 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Dott. Francesco Dessì Carbonia Iglesias (CI)

Potrebbe essere in uno stato di umore deflesso per la morte di sua madre, non avendo ancora elaborato il lutto questo stato depressivo capisce che possa confliggere con la sfera sessuale vista come fonte di appagamento e piacere per antonomasia. Da qui l'impossibilità o la difficoltà nei rapporti sessuali che andrebbero forse a sviluppare sensi di colpa ed a acuire uno stato già depresso. Potrebbe trattarsi di una difesa per non stare peggio e gli attacchi di panico rimandano a questo stato di allarme e di disagio profondo facendo emergere che qualcosa non va.

Buongiorno, gentile signora credo che abbia individuato avvenimenti importanti che le sono capitati che possono aver influito sulla sua mancanza ora di lasciarsi andare: Può darsi che stia cercando di mantenere ora il controllo  avendo subito due operazioni (che è pur sempre un invasione al suo corpo e alla sua intimità) e avendo subito una grave perdita. la mamma. Due avvenimenti molto intimi su cui non può avere il controllo. Il suo corpo sta reagendo proteggendosi e frenandosi anche in ciò che è piacevole come l'intimità con il suo compagno. Suggerisco una terapia corporea per ripristinare la piacevolezza del contatto e delle sue sensazioni e emozioni più profonde.

Gentile Maria Sabina,

lasciarsi andare in amore, non è cosa automatica nè scontata, anche laddove esista un grande amore. Ciò che Lei ha subito negli ultimi due anni, con molta probabilità è stato registrato dalla sua psiche come un ripetersi di  traumi, il più grave dei quali, è sicuramente riferito alla perdita della Sua mamma (un trauma è rappresentato da un afflusso di stimoli psichici troppo intensi per essere padroneggiati dall'Io cosciente della persona ). Lei si è trovata infragilita da ben due interventi al corpo e già di per sè, ciò ha sicuramente costituito fonte di preoccupazione e un richiamo più o meno inconscio alla possibilità anche se remota, i divenire meno autonoma. La morte della mamma deve poi averle dato un ultima batosta. Quindi, è col senso di perdita, col senso di fine e di fragilità, (la sua, e quella delle persone che ama) che oggi la sua psiche cerca di confrontarsi. Questo è proprio il momento di farsi sostenere psicologicamente, perchè il suo dilemma interiore, può, e a mio parere, sta risucchiandole molta energia vitale. Elaborare un lutto, non è cosa semplice . Abbandonarsi al flusso vitale e alla gioia di vivere , anche quando, ci si porta dentro un grande dolore, è un'arte che si può apprendere, ma occorre farsi aiutare e il suo ragazzo per quanto meraviglioso sia,  probabilmente non riesce a raggiungerla e a scaldare quella zona gelida che lei si porta dentro.

Credo, nel suo caso, sia necessaria una buona psicoterapia.

Cordialissimi saluti

Dott. Marco Palumbo Modena (MO)

Gent.ma,

Purtroppo quando siamo costretti a vivere eventi emotivamente stressanti come un lutto o delle operazioni, non è solo la nostra mente a soffrirne ma anche il corpo. Le manifestazioni corporee alle quali lei fa riferimento (difficoltà sessuali e attacchi di panico) potrebbero essere sintomi di un malessere più complesso.

Da quello che racconta sembra che da quando è morta sua mamma, che rappresentava un punto di riferimento per lei, sono iniziati i problemi più consistenti.

Le suggerirei di intraprendere un percorso con un professionista che possa permetterle di comprendere cosa si è rotto nel suo equilibrio psicologico e psicofisico. Rimango a disposizione per eventuali necessità.

Cordiali Saluti

Dott.ssa Barbara De Luca Catanzaro (CZ)

Carissima amica, le consiglierei un percorso di psicoterapia da seguire con dedizione per capire quali siano le sue emozioni nascoste, quale sia la preoccupazione che sta lì e non le consente di andare avanti. Ma avrebbe bisogno prima, di un parere medico che escluda la presenza di problemi di carattere fisico-organico. Lei potrebbe soffrire di quello che viene chiamato "vaginismo", il fatto poi che riferisca di soffrire di attacchi di panico, rappresenta un sintomo in più che qualcosa al momento è fuori posto e che da sola non ce la fa. Il suo corpo le sat inviando dei segnali non rimanga indifferente.

In bocca al lupo.

Dott. Lorenzo Morini Modena (MO)

Gent.ma Maria Sabina, sono il dott. Lorenzo Morini, psicologo e psicoterapeuta con studio a Sassuolo in via Marco Polo 17. Le tematiche che lei riferisce relativamente alle difficoltà ad avere rapporti sessuali completi e agli attacchi di panico sono probabilmente segnali di una situazione psicologica di ansia. L'ansia è una reazione normale ad alcune situazioni stressanti che la vita ci mette davanti ma quando tale ansia diventa preponderante e ci impedisce di vivere serenamente le normali situazioni quotidiane è necessario intervenire per cercare di capirne le origini e conseguentemente cambiare i comportamenti appresi. Per fare ciò è utile un percorso psicologico che le permetta di fare una analisi della sua storia affettiva ed emotiva così da permettere di introdurre un po' di ordine e di comprensione che sia premessa per un cambiamento positivo. Se vuole mi può chiamare e se vuole maggiori informazioni su di me o anche sui sintomi che lei segnala la invito a visitare il mio sito.

Cordiali saluti.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disfunzioni sessuali"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Problema D.E.

Buonasera, sono Marcello da Piacenza. Nelle relazioni extraconiugali, è da quasi 1 anno ...

3 risposte
Travestimento da donna

Salve e grazie mille in anticipo. Volevo chiedere delucidazioni su alcuni eventi che mi stanno accad ...

6 risposte
Asessualità?

Buonasera a tutti, io sono Gioele e ho 18 anni. Il dubbio che mi spinge a fare questa domanda ...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.