Disfunzione erettile o assenza di esperienza con preservativo?

Giovanni

Salve,
Sono Giovanni, sono da anni fidanzato con la mia ragazza.
Il problema è che ad oggi nonostante i vari tentativi non sono mai riuscito ad avere un rapporto completo con lei, in quanto appena provo ad inserire il preservativo perdo completamente l'erezione. Date le relazioni poco durature in passato non sono mai arrivato al dunque con le precedenti ragazze, spesso anche per motivi pseudo-religiosi. Ho gia eseguito varie visite andrologiche ma mi è stato riferito che quasi sicuramente è un problema di carattere psicologico. Non ho problemi a raggiungere l'erezione senza, anche se alcuni giorni è piu facile di altri.
Ogni momento cerco l'occasione giusta per indossarlo, ma giunto al dunque si spegne tutto.
Inutile dire le conseguenze disastrose di tale problema sulla mia persona (che già partiva da livelli di autostima molto bassi, prima di questo macigno) ma lo scopo della domanda è principalmente sapere se è un problema psicologico o fisico.
Grazie in anticipo

2 risposte degli esperti per questa domanda

Buongiorno Giovanni. La risposta alla sua domanda potrà trovarla solo facendo tutte le visite andrologiche necessarie per escludere definitivamente un’origine fisica. Se dalle visite andrologiche non risultano problematiche di tipo fisico (come sembra essere nel suo caso, a quanto dice), si può pensare di iniziare un percorso con un esperto che la aiuti a indagare il significato profondo che lei attribuisce al rapporto sessuale e il motivo per il quale l’erezione tende a sparire una volta sul punto di avere il rapporto stesso. In questo modo potrebbero venire alla luce pensieri inconsci che la bloccano e non le permettono di godersi fino in fondo il momento. Indagare anche il versante della bassa autostima potrebbe fornire dettagli in più, utili al raggiungimento di un nuovo benessere.
Per un consulto più specifico ed adeguato alla sua situazione mi rendo disponibile, anche online.
Cordialmente,

dott. Alfonso Panella.

Gentile Giovanni,

Alla domanda “se è un problema psicologico o fisico” in parte vi è stata una risposta fornita dagli esiti delle varie visite andrologiche effettuate.

L’aspetto psicologico accompagna e incide sul peso di questo “macigno” sulla sua persona. Sarebbe utile indagare alcuni aspetti intorno al suo malessere: per esempio cosa accade “in quei giorni in cui è più facile di altri” raggiungere l’erezione? Cosa sente nel suo corpo quando “giunto al dunque si spegne tutto?” Si “spegne tutto”: tutto cosa?

Una consulenza psicologica e/o un percorso di psicoterapia sotto la guida di un professionista del benessere psicologico può aiutare ad indagare il significato da lei attribuito all’esperienza del rapporto sessuale completo e all’uso del preservativo e, altresì, può rappresentare una valida opportunità per iniziare un percorso di conoscenza e consapevolezza di Sé volto a raggiungere un nuovo equilibrio e benessere psicofisico.

Cordiali saluti.

Dottoressa Daria Carli Giori

Psicologa Psicoterapeuta a Sesto Calende (VA) e online.