Domande e risposte

leggi tutte le domande
Mancanza di libido o di attrazione?

Buonasera. Sono una ragazza di 22 anni. Ho avuto qualche relazione. Classica relazione adolescenziale, qualche piccola esperienza e poi la prima grande seria relazione durata qualche anno. Mi sono davvero innamorata di questa persona, purtroppo è finita malissimo e credo in fondo in fondo di non essermi mai perdonata per questo. Perché mi sento in qualche modo responsabile. A livello sessuale con lui sentivo di aver trovato una complicità che pensavo esistesse solo in teoria. E forse solo ora mi rendo conto di quanto fosse importante per me ( avere questo tipo di chimica). Poco dopo la nostra rottura ho iniziato ad uscire con un ragazzo che ora è il mio ragazzo da oltre un anno. Sono ad un punto di crisi tra me e me. Dovremmo andare a convivere entro la fine del 2021 e inizio a pormi, come è normale che sia, molte domande. A livello sessuale, sento che, per quanto mi senta coinvolta, non mi sento forse sufficientemente attratta. La libido non è presente così spesso nel mio corpo come vorrei. Non mi sono messa in gioco con altre persone perché come dicevo, stiamo per convivere e sto investendo molto in questa storia. Sottolineo che non sto vivendo bene il sesso quasi da sempre con questa persona . Forse i primi mesi esclusi, penso anche per un fatto più psicologico che fisico, in quanto i primi mesi sono forse sempre più focosi. Per arrivare al dunque, vorrei poter capire se quello che “manca” è la mia libido in generale, e per questo forse dovrei seguire strade di analisi personale ( ammesso e non concesso che si tratti di un fattore psicologico e non anche fisico) o se quello che “ manca “ possa essere davvero l’attrazione verso il mio ragazzo in particolare. Sono un po’ confusa in merito, perché ho sempre escluso la seconda ipotesi dal momento che sono innamorata e voglio iniziare un percorso di vita insieme a lui. Non vorrei però rischiare di “ accecarmi” e per questo escludere la seconda ipotesi a priori. Ringraziando in anticipo, faccio un saluto Con molta stima L

1 risposta
Da circa 3 mesi soffro di eiaculazione precoce

Salve e grazie per avermi accettato, arrivo al dunque, ho sempre avuto un rapporto sessuale normale con mia moglie, nel senso raggiungevamo tutti e due l'orgasmo in maniera soddisfacente, con l'arrivo dell'ultimo figlio siamo stati più di un anno senza avere rapporti, adesso finalmente abbiamo ripreso, ma con un problema ed è quello della mia eiaculazione precoce, che non ci permette più di avere una vita sessuale normale, inizio un po' a scorraggiarmi e perdere fiducia in me stesso, mi sono accorto che quando ho un contatto fisico con moglie durante la giornata ho un erezione forte e dura, ma nel momento della penetrazione e come se perdessi la concentrazione e perdo l'erezione, nello stesso tempo quando la recupero vengo in un attimo, stavo pensando di prendere il viagra per un aiuto, se qualcuno può darmi un consiglio lo sarei davvero grato grazie a chi mi risponderà.

4 risposte
Fare sesso con la moglie in menopausa.

Salve! Mia moglie ha 65 anni, abbiamo due figli uno di 34 anni e l'altra di 30....da diversi anni non facciamo più sesso, premetto che io sono in analisi da una ventina di anni. Le cause o le motivazioni che ho pensato siano: o per cause ormonali, oppure per un rifiuto di penetrazione, considerando quest'ultima una possibile causa legittima da rispettare. Ovvio che una risposta concreta sarà difficile darmi, per questo vi ho scritto

1 risposta
Difficoltà ad avere rapporti

Salve, ho 19 anni e volevo parlare di un mio problema che mi crea disagio. Sono fidanzata da 3 anni, ma ultimamente non ho mai voglia di avere rapporti e quando li ho, non sento niente. Ci tengo a dire che anche prima, nonostante fosse diverso, non ho comunque amato il sesso. Inoltre, anche se penso che le due cose non siano collegate, spesso sento molto dolore quando il pene va più a fondo. Tutto questo mi crea imbarazzo perchè ho solo 19 anni e sta diventando un peso. Sapete aiutarmi?

4 risposte
Difficoltà erezione

Buon giorno, sono un uomo di 46 anni e da sempre ho avuto una sessualità molto spiccata. Sono sposato da 20 anni e i rapporti sessuali con mia moglie hanno una frequenza media di circa 2 volte al mese. La qualità dell'intimità è per me, a differenza della mia compagna, insufficiente nonché frustrante. Nonostante tutto la mia efficienza sessuale è stata sempre altamente soddisfacente. Tale insoddisfazione mi ha portato a cercare varie avventure extraconiugale al punto da scoprirmi master. Questo mi ha portato a vivere una forma di risentimento nei confronti di mia moglie per non avermi fatto esprimere pienamente la mia sessualità. E da qui nasce il mio problema.... In questo mese, quando mi unisco con mia moglie non riesco ad avere una erezione dignitosa...a volte è talmente debole che non è possibile un rapporto sessuale completo. Quando mia moglie si avvicina per condividere una intimità, oltre ad essere "segretamente" infastidito per le sue avance, non vedo l'ora che finisca. Tra me e la mia compagna non c'è alcun accenno di crisi matrimoniale (almeno da parte sua) ma nel mio intimo chiaramente sono nati dei disagi mettendo in discussione la mia virilità. Virilità che stenta anche con le amanti. Sono seriamente preoccupato per la mia efficienza erotica. In tutto questo, non ho problemi con l'autoerotismo.

3 risposte
Non riesco a eccitarmi e soprattutto non sento più la stimolo di fare sesso

Buona sera mi chiamo Gino, vi scrivo per avere informazioni. Sono un ragazzo di 45 anni e sono sposato da 20 anni in questo ultimo anno sto avendo dei problemi ad eccitarmi e di pensieri erotici sinceramente inizio a prendere paura perché adesso si è aggiunta anche l'ansia e quindi sto soffrendo molto.. cosa mi consigliate??

4 risposte
Mi eccito a vedere le donne che hanno bisogno di andare in bagno.

Salve, sono un ragazzo di 25 anni eterosessuale e da quando ho dodici anni provo una grande eccitazione nel vedere video di ragazze che hanno disperatamente bisogno di andare in bagno fino ad urinarsi addosso. Vi scrivo perché vorrei semplicemente capire come perdere una tale perversione. Il mio problema è che questa cosa mi eccita di più del sesso e dell'ambito sessuale più "normale". Quello che desidero è semplicemente iniziare a provare una tale eccitazione soltanto per ciò che fa parte della sfera sessuale e non provarla invece nel vedere le ragazze farsela addosso. Quindi come posso cambiare questa parte di me e imparare ad eccitarmi di più e solo per le cose come vedere una ragazza nuda, farmi toccare, toccarla ecc e come faccio ad eliminare l'eccitazione che ho nel vedere quello che ho descritto sopra?

2 risposte
Può il tuo uomo preferire la masturbazione con video porno e vergognarsi di fare l’amore con te?

Chiedo aiuto. 6 anni fa ci siamo innamorati follemente, entrambi avevamo 46 anni, insegnamo fitness ed abbiamo fisici atletici. Premessa. Lui e’ un bell’uomo ancora adesso, io sono una donna abbastanza nota e corteggiata ma per privacy non rivelerò il mestiere che facevo. Gennaio 2014 primo bacio caldo sensuale siamo impazziti, lui lascia la sua fidanzata io successivamente il mio. Mi disse che aveva un rapporto particolare con il sesso mentre mi accarezzava la pancia, non capivo. Era come un piatto di pasta ma non riusciva a sollevare il coperchio... facciamo l’amore la prima volta lui non aveva erezione e tentava di introdurlo lo stesso, ho fatto l’amore con lui per tutti questi anni così senza ‘sentire ‘ nulla, l’eiaculazione e’ cercata forzata il piu’ delle volte e ‘moscia’ non sento. Ha detto che ero la prima donna con la quale non ha avuto problemi con le altre passavano tre mesi prima di baciarle. Tante poesie sul nostro amore, ha pianto più volte quando volevo lasciarlo. Voleva sposarmi e voleva un figlio da me. Non l’aveva mai voluto prima da nessuna, la madre conferma. Solo una volta ho visto la sua erezione consistente e lui sembrava felice di questo poi mai piu’ sempre faticoso il rapporto. Mi ha raccontato che con le altre funzionava meglio ma prima mi aveva detto che aveva problemi, si e’ preso delle ‘cotte ‘ ma mai innamorato se si innamora non riesce ad avere un rapporto sessuale con la donna che ama. Non ama baciare le parti intime della donna solo all’inizio del rapporto poi nulla voleva pero’ la fellatio per facilitare l’erezione . Nel 2016 tentiamo una ICSI scopre di essere sterile astenozoospermia severa. Da quel momento cambia in peggio vuole tornare alla vita di prima corteggiato corteggia non mi tradisce ma rivuole la giovinezza nonostante mi ami e si vede. Sua sorella mi racconta che ha avuto sempre problemi e le ragazze andavano via arrabbiate dalla sua stanza. Il rapporto con la madre e’ conflittuale, la odia ma la deve sopportare e’ una donna falsa e tratta suo figlio come fosse il marito. Detto cio’ da due anni quando dorme mi infila le mani nelle mutande mi salta addosso in uno stato di dormi-veglia ma se e’ cosciente no. Ho fotografato le sue mani mostrato le foto ho chiesto spiegazioni mi vede come una sorella ma non se dorme. Appena esco mette su video porno e si masturba sul bidet una o due volte al mese ma non mi tocca ed e’ sempre peggio , parlarne peggiora la cosa diventa cattivo. Si vergogna a farsi vedere nudo (da sempre) e si vergogna anche di guardarmi svestita mi desidera ma rifiuta il desiderio di me. Le ricordo sua madre....? Siamo il giorno e la notte....Ora sono piu’ di tre mesi che non abbiamo rapporti non so cosa fare. Lo amo ho sofferto tanto in questi anni pensavo migliorasse ma nulla. Anzi. Non vorrei sembrare sciocca , so che e’ una relazione dannosa ma non mi serve ora. Vorrei capire come e’ possibile che un amore tanto grande finisca senza motivo il desiderio di me così coinvolgente e rarissimo per lui abbia questo epilogo . Non ha un’altra , corteggiava soft diverse donne anche anziane o giovani ma solo con messaggi ora ha smesso sembra depresso ma le altre continuano. In passato ho scoperto messaggi hard con signore sposate con nipoti ma nulla all’atto pratico solo messaggi con masturbazione associata. Tratta molto male queste donne sono tutte puttane per lui.Prima di me ha avuto donne non bellissime credo sia importante. Oggi abbiamo 52 anni sono distrutta .,. Lo amo ancora sono legata a lui chimicamente so che e’ strano ma vorrei essere aiutata perche’ sto molto male , essere rifiutata dall’uomo che ami e’ terribile ti senti immondizia. Gli altri uomini non mi interessano molti miei amici dicono che e’ omosessuale ma io non credo. Non riesco a vivere così . Non posso raccontare tutti i particolari ma ho preferito quelli salienti secondo me. Grazie per avermi letta .

8 risposte
Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.