Problemi di coppia

E' da 2 anni che con il mio compagno abbiamo un rapporto conflittuale

simonetta

Condividi su:

Buongiorno, è da 2 anni che con il mio compagno abbiamo un rapporto conflittuale nn c'è più come alla'inizio del nostro rapporto coccole abbracci amore e condiviso tuttora assieme cmq e veramente lunga da spiegare cmq dentro me nn sono serena sento che ce qualcosa che nn va come una barriera un muro io sono una donna con sentimenti ma dall'altro parte offese quando gli dico cosa c'è ti vedo stanco pensieroso.. lui nn risponde o se no si incavola in intimità neanche a parlarne mi sento in gran confusione mentale anche perché io sono innamorata di lui basterebbe poco da parte sua una carezza un abbraccio un po 'di intimità... sento e vedo una battaglia persa.. grazie anche se la storia nn finisce qui.. distinti saluti Simonetta 

4 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Salve Simonetta

direi che ho compreso ben poco di quello che ha scritto. Capisco che evidenzia un problema di coppia quindi vi consiglio una psicoterapia di coppia o almeno una consulenza di coppia. Esistono degli psicoterapeuti specializzati in ciò che sono gli psicoterapeuti ad indirizzo sistemico - relazionale. Se volesse scrivere ancora per esplicitare maggiormente cosa intende per rapporto conflittuale e cosa accadde quando iniziò questo tipo di rapporto sarò lieta di risponderle.

Cara signora Simonetta, quello che mi colpisce sono due frasi: "la storia non finisce qui" e "io sono innamorata di lui".

La prima mi fa pensare alla sua ansia che in questa situazione lei sente aumentare, come se si aspettasse che il tutto non possa che peggiorare... anche se già così mi sembra una situazione molto compromessa.

Il fatto poi che lei senta di essere ancora innamorata rende il tutto terribile. Essere così innamorate di qualcuno che non ci ricambia, precipita in un profondo disagio, che, con la sua lettera, lei sta segnalando e che è un disagio  che cerca un ascolto, un contenimento e forse un luogo in cui dare un senso a questa sorta di inversione di tendenza (prima erano tutte "coccole, abbracci, amore condiviso").

La sua sofferenza sembra dipendere dal crollo totale di questo clima meraviglioso.

Forse lei non ha potuto vedere (quando siamo tanto innamorati spesso diventiamo "ciechi, sordi e  muti"!) che non era proprio così... forse ha sottovalutato qualche segnale di insofferenza nella vostra coppia che, dopo una iniziale e naturale fase di innamoramento, deve saper transitare in un amore solido e solidale. Questo non è potuto avvenire.

Credo che lei abbia quindi bisogno di essere aiutata a superare questo crollo sia nella fiducia in una relazione, che forse anche nella sua capacità di non solo avere, ma mantenere un amore ricambiato. Ho visto che altri colleghi le hanno risposto. Io lavoro a Trieste e sul mio sito trova i miei dati, scelga lei a chi preferisce rivolgersi, ma vada da qualcuno. Ha bisogno di essere ascoltata e di imparare ad ascoltarsi.

Cordialmente 

Gentile Simonetta,

dalle sue frasi spezzate da mille puntini di sospensione credo di intuire che sta passando un periodo di grande confusione, in cui il senso del vostro "essere coppia" le appare smarrito.

Sono tante le cose su cui la inviterei a riflettere: innanzitutto, che cosa può essere successo due anni fa che vi ha fatti allontanare l'uno dall'altra? Ipotizzerei un problema di lui che si è andato a ripercuotere sulla coppia. Ma è solo un'ipotesi.

Lei, Simonetta, sarebbe disposta a parlare con il suo compagno del suo disagio e lui sarebbe disposto ad ascoltare?

O forse l'ha già fatto, senza risultati soddisfacenti?

Io credo che quel muro che sente, quella barriera tra voi due altro non è che un blocco comunicativo.

Bisognerebbe capire se è possibile riaprire un canale tra voi, in cui possano passare emozioni, pensieri, significati.

Oppure se questa possibilità è a voi preclusa, perchè la crisi è troppo profonda, perchè non ce la fate (per un motivo o un altro) a credere ancora insieme al vostro amore.

Io ricevo a Venezia Centro Storico (Zona Rialto). Se crede può contattarmi per un appuntamento. Sarò felice di accoglierla e di ascoltarla.

Un caro saluto

Buongiorno Simonetta, rispetto alla situazione descritta è difficile darle un suggerimento concreto poiché mi mancano molte informazioni che sarebbero necessarie per comprendere meglio cosa sta accadendo alla vostra relazione. E' evidente che c'è qualcosa che non va e sarebbe necessario ricostruire i passaggi che hanno portato a questa difficile situazione. Se desidera mi rendo disponibile per un colloquio informativo gratuito. Cordiali saluti. 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Sono stato tradito dall'amore della mia vita!

Tre settimane fa è crollato un sogno. Sono sposato da più di dieci anni dopo tre anni ...

6 risposte
Come fermare la mia aggressività nel confronti del mio ragazzo?

Salve, sono Chiara e sto con il mio ragazzo da un anno e 5 mesi. Il nostro rapporto è formato da ...

5 risposte
Mio marito non vuole il secondo figlio

Buonasera. Ho 39 anni e una bimba di 5. Sono molto in crisi, perché desidero un secondo ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.