Da mesi non sono più soddisfatta dei rapporti con il mio ragazzo

Marika

Salve, da mesi non sono più soddisfatta dei rapporti sessuali con il mio ragazzo, era una cosa che funzionava benissimo, ma ora non sento più nulla come se lui non sappia più cosa fare per soddisfarmi e questo mi sta portando alla decisione di chiudere la mia relazione, in quanto mi fa vedere la nostra relazione insoddisfacente. Cosa posso fare prima di gettare tutto via?

4 risposte degli esperti per questa domanda

Gentile Marika,

il benessere sessuale è indubbiamente parte integrante del benessere psicologico, per tanto è legittimo che il venir meno della piacevolezza durante i rapporti sessuali con il suo ragazzo possa rappresentare una crisi di coppia.

A mio avviso sarebbe opportuno che lei valutasse la possibilità di intraprendere un percorso di esplorazione personale o di coppia dei suoi vissuti circa gli aspetti più intimi della sua relazione affettiva. Uno specialista del benessere psicologico potrebbe aiutarla e/o aiutarvi a comprendere come mai proprio adesso qualcosa nella sua/vostra vita intima sia cambiato e come poter gestire al meglio questo cambiamento nell'ottica del miglioramento e della maturazione del vostro rapporto di coppia.

Con l'augurio di una buona giornata

Dott.ssa Silvia Costanzo

Gentile Marika, 

cosa pensa essere cambiato tra di voi? Ha già provato a parlarne con lui? Se ha avuto precedenti storie era già capitato? Lei cosa cerca nell'amore? Nella vita sessuale?

Provi a riflettere su queste domande o su altri aspetti che le vengono in mente per vedere di trovare le sue risposte ma anche i suoi bisogni come donna e compagna.

Le consiglio di valutare, inoltre, alcune vie:

  • Un percorso di psicoterapia individuale dove osservare, capire o dare maggiore importanza a questi suoi pensieri, dove potersi sofferemare di più su queste sue emozioni, apririsi a riguardo del suo "pensiero" di storia di coppia e cercare pian piano, in un luogo protetto, senza giudizio e coperto da segreto professionale alcune sue risposte.
  • Un percorso di psicoterapia di coppia dove potervi conoscere meglio, parlarvi, chiarirvi, spiegarvi gli eventuali diversi bisogni e trovare insieme, collaborando, le risorse migliori per arrivare a vivere il vostro futuro migliore.

Resto disponibile per informazioni, richieste aggiuntive, se volesse rispondere in privato alle domande poste (per poterle dare maggiori rimandi) o per eventuale consulenza online.

Cordialmente

Dott.ssa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta

Ricevo a Torino, provincia (Collegno) e online

Ciao Marika, hai provato a parlare con lui di questo disagio? E soprattutto perché sta accadendo ora? La sessualità riguarda una sfera importante in un rapporto di coppia, ma il fatto che tu voglia gettare così facilmente la spugna, mi fa pensare che il disagio non riguarda solo l'intimità ma potrebbe avere origine da un mutamento di sentimento. Devi chiederti realmente cosa sta accadendo, cosa provi, qual è il vero disagio. E come sempre, io consiglio un percorso terapeutico per poter giungere a delle risposte. 

Gentile Marika,

In sessuologia si parla di desiderio e di attrattiva sessuale usando il termine “libido”, che indica l'impulso sessuale naturale umano che varia a seconda dell'età della persona e delle sue condizioni psicofisiche. Il desiderio sessuale può diminuire fisiologicamente con l'invecchiamento, ma può “calare” anche nei soggetti giovani ad esempio in situazioni di affaticamento, stanchezza e stress.

Prima di “gettare tutto via” occorrerebbe individuare (escludendo eventuali cause organiche) se esistano dei fattori psicologici (vedi ansia da prestazione, depressione, paura di contrarre malattie etc.) e prendere in esame le dinamiche di coppia (vi sono difficoltà sopraggiunte nel raggiungere un'intimità fisica ed affettiva? Permane una complicità e una buona comunicazione tra i partner? È insorta una riduzione dell'attrazione fisica verso il partner per abitudine e noia?, etc.) al fine di affrontare e risolvere eventuali conflitti personali e relazionali.