Disturbi dell'alimentazione

Obesità

Valentina

Condividi su:

Ciao a tutti sono Valentina ho 23 anni, e da quando ho memoria sono stata in sovrappeso, la prima dieta la feci a 12 anni, persi i 15 kg di troppo che avevo stavo bene...poi improvvisamente ho riniziato a mangiare e ovviamente a ingrassare nuovamente, poi dopo qualche anno ero arrivata a pesare 100,6 kg e mia madre mi obbligó a mettermi a dieta persi nuovamente 20-25 kg stavo di nuovo benissimo poi piano piano ho iniziato a riprendere i kg di troppo per via di disturbi della tiroide e anche iperinsulinemia e sindrome dell’ovaio policistico...e quando ho visto che nonostante seguissi la dieta ingrassavo ho iniziato ad abbuffarmi di nascosto, mangiavo tutto quello che mi capitava a tiro dolce salato poi di nuovo dolce fino a sentirmi stra piena, poi subii l’intervento alla tiroide...ho continuato a lievitare, fino a quando 3 anni fa decisi di rimettermi a dieta seriamnete e persi 10-15 kg, ma ero ferma e quindi sono ricaduta nel circolo vizioso di mangiare incontrollatamente, nascondendo la nutella nell’armadio e mangiando un barattolo in pochissimo tempo, ovviamente ringrassai, poi il 9-1-2017 ho deciso di riprendermi la mia vita, non so cosa sia scattato dentro di me, pesavo 115 kg, in 2 mesi persi solo 7 kg e per paura di cedere nuovamente ho iniziato ad allenarmi in palestra 4 volte a settimana, per un’ora e mezza e lì vedevo il numero scendere velocemente di settimana in settimana, all’inizio avevo qualche attacco di fame incontrollata, ma ho imparato a controllarli e non accadono quasi mai, perché il fine settimana mi concedo qualcosa in più, sono arrivata a distanza di un anno a perdere 30 kg, ora precisamente a 33 kg in meno.

Ora la mia paura più grande è riprendere il peso perso e di non riuscire a perdere i 7 kg rimasti, mi peso tutti i giorni e so che non è normale ma vorrei tenere tutto sotto controllo, ho troppa paura di invertire la rotta eD ingrasssare, nonostante la dieta e l’attività fisica ho paura di ingrassare.

Chiunque mi vede mi fa i complimenti, ma io non mi sento pienamente soddisfatta. Ora nonostante sia quasi normopeso mi vedo come quando ero grassa obesa...qualche consiglio?
Saró per sempre obesa mentalmente?

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Buongiorno Valentina


Ammiro  il coraggio che hai messo nel raccontare la tua difficile relazione con il cibo. Immagino tu debba dedicarti un po di tempo per celebrare il tuo percorso e quanto hai raggiunto.


Quello che stai vivendo è normale.....la percezione della nostra forma fisica è in differita rispetto a ciò che accade di fatto. In questo momento devi continuare ad avere fiducia fino a quando  non avverrà l'aggiornamento dell'immagine corporea.


Comprensibile la tua paura visto le esperienze deludenti con la bilancia! Lo spazio di una psicoterapia può essere utile per elaborare le vecchie esperienze e delusioni. In un contesto protetto puoi consapevolizzare a cosa ti è servito il peso in eccesso e questo processo farà emergere la tua forza così non avrai più bisogno di controllare tutto.


Credo sia anche necessario per te inserire nella tua vita passioni, interessi oltre il pensiero del peso e dell'allenamento. Il cibo migliore è sempre il piacere!


Ti auguro il meglio!

Salve Valentina, 


il peso è spesso sinonimo-sintomo di oppressione a livello emotivo, per oppressione intendo tutto ciò che non possiamo o non riusciamo a realizzare, analizzare o "digerire". Gli stressors di cui ci rendiamo conto pur essendo molti non vengono percepiti come qualcosa di affrontabile, lasciandoci quindi sempre "vuoti" di fronte al mondo che cerchiamo di affrontare senza apparentemente riuscirci... la mia non vuole essere un'interpretazione o una diagnosi delle tue problematiche, ma solo un'informazione che spero possa esserti utile... vista la tua giovane età e le già molte problematiche in merito all'alimentazione il mio suggerimento è di lasciarti sostenere da un professionista mentre tu continui a percorrere il cammino sul quale dopo tante difficoltà sei riuscita a rimanere... fatti sostenere anche se sei sulla buona strada, perchè prevenire ti permetterà di essere contenuta a livello emotivo nel momento in cui il tuo cammino troverà delle deviazioni! in bocca al lupo! 


 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disturbi dell'alimentazione"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Circolo vizioso dieta-autostima-disturbi alimentari

Salve, ormai da più di un anno seguo una dieta ipocalorica, seguita da un nutrizionista, a ...

9 risposte
Rifiuto totale di verdure e pesce

Buonasera, sono una ragazza di 23 anni. Il mio problema è il rifiuto verso le verdure e il ...

9 risposte
NON MANGIA ALL'ASILO

Buongiorno, mi rivolgo a Voi perchè non so più come comportarmi. Mio figlio non &egrav ...

4 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.