Come devo definirmi?

Francesco

Salve a tutti e tutte. Mi chiamo Francesco ho 27 anni Vi racconto la mia storia. Da quando ero piccolino ero attratto e ossessionato dagli zaini. Il mio comportamento era di nascondere il mio zaino dentro ad un altro zaino e poi andavo a scuola. Fino a li il discorso era tranquillo. Poi alle medie mi prese un ossessione per gli zaini femminili, li compravo e li tenevo in casa e non riuscivo a uscire di casa per colpa del pregiudizio che c'è nel mondo. Ero talmente ossessionato ed eccitato a tal punto di farci sopra un atto sessuale. ( Non vado nel dettaglio ma mi avete capito) Questa ossessione è sparita improvvisamente e si è trasformata in ossessione per le BORSE DA DONNA. ALT: MI DICHIARO ETERO AL 100% Da poco tempo è iniziata questa "malattia" o "ossessione" per queste borse e non riesco più a liberarmene. Sono uscito e ho provato a indossarle per capire se mi avrebbe fatto piacere o disgustato. Mi è piaciuto!!! Adesso però vorrei capire se sto iniziando ad avere problemi di identità o voglio essere donna o non so che altro problema ci sia legato dietro. Grazie mille Francesco

1 risposta degli esperti per questa domanda

Salve Francesco, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stesso utilizzando parole più costruttive.
Credo che anche un approccio EMDR possa esserle utile al fine di rielaborare il materiale traumatico connesso ad eventi del passato che possono aver contribuito alla genesi della sofferenza attuale.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL