Sono un paio di settimane che non provo più emozioni e piacere nel fare nulla

Daniele

Salve mi chiamo Daniele, sono un ragazzo di 23 anni, la mia storia è un po’ turbolenta, i miei si sono separati quando ero un ragazzino, ho vissuto per la maggior parte con mio padre, anche se ad avere ragione in tutta la situazione era stata mia madre..ho vissuto più con mio padre per comodità.. all’inizio pensavo fosse colpa di mia madre..ma poi capì che il problema era mio padre e la sua famiglia. Sono rimasto a vivere lì, spostandomi quotidianamente per andare a trovare mia madre, le voglio molto bene, ma a casa di mio padre avevo le mie comodità, le mie cose, e mia madre spesso non era a casa. quindi sono rimasto lì. È da un paio di settimana che non sento più nessuna emozione per nessuno, e nessun piacere o voglia nel fare le cose, o vedere gli altri. Sto in casa, a girare come uno zombie ..le giornate sembrano lunghissime e prive di senso. Soffro di attacchi di panico da più di 2 anni, sono ipocondriaco e ho dei leggeri problemi di pressione alta, che il mio medio ha detto essere dovuti al fatto che sono una persona stressata e troppo ansiosa. Poco più di due settimane fa ho smesso di sentire tutto, per tutti. Mentre lavoravo mi passavano per la mente immagini di me che facevo male a mia madre e mia sorella, che sono le persone a cui voglio più bene al mondo..o almeno volevo..dato che ora non sento nulla. La cosa mi ha fatto disperare..continuavano a venirmi in mente..io che facevo loro del male…senza sentirmi in colpa, o vederle in situazioni incui avevano bisogno di aiuto, che erano in pericolo..e io non muovevo un dito. e la cosa che mi ha sconvolto è anche che sembrasse io provassi un po’ di piacere… da lì poi ho smesso di sentire tutto.non so perché ..sono disperato, le giornate sono lunghissime e io non so mai cosa fare, perché non ho la spinta a fare nulla..nemmeno le cose che mi piaceva fare mi danno più gioia..nemmeno la musica,non ha più senso nulla.i sforzo di sentire qualcosa almeno per mia madre e mia sorella, ma niente, non sento nulla, ne la voglia di vederle o sentirle..o sapere dei loro problemi.. ho anche avuto pensieri suicidari..perché non riesco a reggere così… ho iniziato una cura da uno specialista in psichiatria ,a base di britellix e Xanax, da quasi una settimana… il mio psicologo dice che sono deluso dal mondo…non so che fare..

3 risposte degli esperti per questa domanda

Salve Daniele, mi spiace moltissimo per la situazione che descrive poichè posso comprendere il disagio sperimentato. Ritengo fondamentale che lei prosegua gli incontri con il suo psicologo e lavorare sulla delusione di cui scrive alla fine al fine di esplorare meglio la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.

Resto a disposizione, anche online.

Cordialmente, dott FDL

Caro Daniele

il tuo racconto lucido e autentico denota tutta la nausea che hai dl vivere perchè non riesci a dare uno scopo alla tua esistenza. I disagi e le limitazioni subite nel tuo passato stanno ora arrivando al punto cruciale e non sono più nascondibili o sopportabili senza una soluzione energica e decisa. Dici che non ti interessa più niente delle cose e delle persone esterne a te, tua madre e tua sorella. E' ora di un nuovo inizio. Chiediti con calma e facendo contatto solo con te stesso che cosa davvero ti piace, ti interessa e vorresti realizzare. Cosa desidero? Prova a fare una lista e per una quindicina di giorni aggiungi sempre nuove cose fino ad arrivare a una cinquantina di desideri. Poi passa al setaccio e sceglierne cinque, quelli che ti hanno convinto e incistato di più. Fai una una graduatoria e stabilisci le priorità. Poi inizia con il primo desiderio e chiediti cosa posso fare io per realizzarlo. Metti in pratica e fai dipendere solo da te la riuscita. Se hai un amico o un'amica particolare puoi condividere quello che provi e anche i tuoi progressi. Non demordere e anche se all'inizio senti che procedi nel buio, vai avanti e prova a realizzare almeno il primo desiderio all'ottanta per cento. Vedrai che il resto arriverà piano piano con molta più facilità.

In bocca al lupo!

Buona sera Daniele, ho letto il tuo messaggio e la tua storia. Vorrei poter approfondire insieme a te questa tua sofferenza ed aiutarti ad affrontarla. Spesso succede che quando qualche cosa non va il nostro corpo ci manda dei segnali e si crea così una frattura con il mondo che bisogna capire prima di tutto partendo dalla propria storia personale e da se stessi, dalla nostra posizione nel mondo. Se vuoi puoi  contattarmi per fissare un incontro via Skype. 
Ti auguro intanto una buona serata