Ipnosi
Dott.ssa Maura Livoli

Cos'è l'ipnosi?

L'ipnosi si può definire come "un processo di apprendimento capace di sviluppare molte capacità utili sia ai fini sperimentali che terapeutici". L'evoluzione dello ...

13 Luglio 2017

Domande e risposte

leggi tutte le domande
Ricorrere all'ipnosi per i traumi dell'infanzia

Buongiorno, vivo a Milano e ho 34 anni. diversi anni fa, a seguito di una relazione con un uomo narcisista durata 3 anni che mi ha letteralmente svuotata, sono ricorsa all'aiuto di una terapeuta. Dopo alcune sedute però, abbandonai la cosa in quanto per me economicamente non più sostenibile e anche perché credevo di aver acquisito abbastanza consapevolezza da poter continuare sola il mio percorso. Di recente però mi è capitato però di legarmi a persone problematiche, con tratti borderline. Sono dunque passata da un uomo completamente anaffettivo ad uomini che invece sembravano fortemente empatici, vogliosi di una relazione, un figlio. Uomini che si dichiaravano innamorati.O per lo meno a parole... Che gran salto di qualità! Mi sono confrontata con una persona del mio problema, andando a rivedere i rapporti con i miei genitori durante la mia infanzia . Sembra che io abbia vissuto delle situazioni come un abbandono da parte di mio padre. Tuttavia alcuni ricordi che io ho della mia infanzia sono come dei flash, che a volte non riesco a definire come situazioni reali o immaginarie (per esempio mi vedo legata ai piedi del tavolo, in un'altra io che piango cercando di richiamare l'attenzione dei miei genitori e mia madre che si rifiuta di prendermi e portarmi nel letto con loro, Oppure di mia madre che pulisce in lacrime (mio padre è stato arrestato e rilasciato dopo pochi mesi). Ho un flash di un vicino di casa con cui io, mia sorella e mio cugino giocavamo spesso e di me seduta sulle sue gambe e delle sue mani che mi fanno il solletico finendo sotto la mia canotta. Non riesco però a collegare come tutto questo oggi mi porti a non aver relazioni stabili e sane. Da giovane, dai 17 ai 22 anni ho avuto una storia importante con un ragazzo normalissimo, che anzi io riconosco di non aver sempre apprezzato (cercavo pretesti per litigare, non mi andava bene nulla, ero possessiva, l ho tradito e minacciato di suicidarmi quando lui mi ha scoperta e voleva lasciarmi...) Oggi mi chiedo se ho o è possibile che io abbia avuto dei disturbi di personalità (scatti d'ira, sbalzi d 'umore, senso di vuoto e pensieri suicidi che si sono manifestati dopo la fine della storia- da me voluta - e la malattia di mia madre). Dopo quel periodo però sembra io sia entrata piu in una fase da crocerossina... vorrei capire se l'ipnosi, come suggeritomi, potrebbe aiutarmi a indagare meglio a fondo le cause di questo mio essere calamita per i "casi umani", o se io stessa sia uno di questi. Da un lato ho paura di far venire ricordi che ho volutamente rimosso, vorrei però riuscire a trovar una persona con cui stabilire una relazione sana. Grazie

1 risposta
Ipnosi per smettere di fumare

Ho letto, in rete, diversi articoli per smettere di fumare tramite l’ipnosi. Alcuni parlano di un paio di sedute, altri di 10/15. Sinceramente mi piacerebbe tentare questa strada. A Piacenza c’è un professionista che possa darmi indicazioni più precise? Grazie.

3 risposte
Uso dell'ipnosi per curare disartria di possibile origine somatoforme

Buongiorno.
Desideravo sapere se, avendo effettuato tutte le possibili indagini mediche ed avendo di conseguenza escluso altre possibili patologie (sla, miastenia gravis, tumori al cervello, parkinsonismi etc.) ed avendo un 'unica indicazione medica finale:".. LA DIAGNOSI RESTA ALLO STATO ANCORA NON CHIARO POTENDOSI ANCHE TRATTARE DI UN DISTURBO SOMATOFORME, STANTE LA NEGATIVITA' DEGLI ESAMI STRUMENTALI." Vi chiedo una vs opinione, se nel caso si trattasse effettivamente di un disturbo somatico, se sotto ipnosi questo disturbo (la disartria) potesse cessare documentando una possibile causa psicologica e se cosi' fosse si potesse trovare un metodo sotto ipnosi per eliminarla. Ovviamente senza rischi o sperimentazioni nuove. Cordialita'. Ben

2 risposte
Informazioni su terapia con ipnosi regressiva

Buongiorno, vorrei chiedere se il trattamento con l'ipnosi regressiva può essere utile nel coadiuvare una terapia per lieve ipertensione, oltre che per disturbi del sonno (raramente ho una buona qualità del sonno), riconosco di essere perlomeno propenso al "complesso di atlante".
Vorrei inoltre chiedere come funzionano gli appuntamenti ovvero in quale fase potrebbe essere praticata l'ipnosi regressiva, grazie.

1 risposta
Si può trattare un disturbo dell'attenzione con l'ipnosi?

Buongiorno,
Vi scrivo perché ho una sorta di disturbo dell'attenzione che mi impedisce di portare avanti i miei studi, a causa di un rilento nella preparazione degli esami. Ho incominciato a 12 anni non riuscendo più a concentrarmi per più di 10 minuti in qualsiasi cosa io facessi o studiassi, passando intere giornate a far nulla, anche tentando di autoimpormi un obiettivo. Al tempo vidi per qualche seduta uno psicologo che mi disse che poteva essere una situazione transitoria vista la allora recente perdita di mia sorella. (In contemporanea sviluppai una lieve dislessia post traumatica, che comunque è stata quasi del tutto recuperata). Per mia fortuna è stata una situazione transitoria che si è risolta nel giro di un anno. Circa due anni fa si è ripresentato il problema (ora ho quasi 23 anni) e questo mi sta causando seri problemi a livello di studio. Ci metto in media 7-8 mesi a preparare un esame, e non per un deficit nella comprensione, ma perché non riesco a stare concentrata per più di 10 minuti sui libri, perdendomi in "pause" anche di 5-6 ore. (E studiando medicina non posso permettermelo). Ho provato con meditazione, yoga e anche a studiare mentre cammino (visto che su internet ho letto che il movimento aiuta), ma senza risultati. Motivo per cui ho pensato alla ipnosi come via possibile. Rimando a voi ogni consiglio! Grazie mille!!

8 risposte
Soffro di fastidi derivanti da una neuropatia del pudendo

Buonasera da circa un anno soffro di fastidi derivanti da una neuropatia del pudendo. Come saprete è una disfunzione che procura senzazioni fisiche che possono essere altamente debilitanti dal punto di vista psichico. Non esistono farmaci sicuramente specifici per questo tipo di neuropatia e si cerca di individuare, tra i tanti possibili, il percorso terapeutico più appropriato. Sto cercando il più possibile di evitare l'uso di psicofarmaci e vorrei tentare con una psicoterapia con ipnosi perchè ho visto che in qualche centro specialistico per la cura di tali malattie è previsto anche questo tipo di approccio. Che consigli mi date? Potrei con l'ipnosi diminuire le sgradevoli senzazioni che questa supposta neuropatia mi procura? Graze

2 risposte
L'ipnosi funziona sulle balbuzie?

Salve, ho un problema di balbuzie che condiziona la mia vita sociale e professionale. Ho un forte autocontrollo, sono sempre stato sensibile e introverso, ho poca autostima ed assertività ma sono convinto che risolvendo il problema della fluenza verbale tutto questo si ridurrebbe a livelli minimi; so di non essere un debole e so di avere qualità perlomeno al livello degli altri. In pratica balbetto quando mi sento in qualche modo inferiore al mio interlocutore (genitori, capi sul lavoro, titolari di negozi in cui entro eccetera), mentre sono fluente con persone al mio livello (colleghi, amici, bambini, commessi eccetera). Credo ci sia in me un conflitto tra la mia volontà ed il mio superIo che mi dice che con quelle persone non ho il diritto di esprimermi. Ho genitori ansiosi, da bambino sono stato forzato a scrivere con la mano destra (sarei mancino) ed ho una sorella di due anni più giovane di me. In passato ho fatto corsi di rilassamento per 8 anni, meditazione, poi una psicoterapia fallita, tentativi di autoterapie attraverso letture varie e sono leggermente migliorato dal punto di vista dell'autostima, ma balbetto come prima e questo limita i progressi e mi provoca ricadute nell'autocommiserazione. Vorrei sapere se con l'ipnosi si può intervenire con successo sulla balbuzie o se ci sono metodiche più indicate... Un grazie a chi ha la pazienza di leggermi

4 risposte
Vorrei sapere se sotto ipnosi potrei capire perché sono così sensibile e ansiosa

Salve,vorrei sapere se sotto ipnosi potrei capire perché sono cosi sensibile cosi ansiosa ecc.. non riesco a superare questo fronte,mi porta a varie difficoltà ad esempio non riesco ad avere voti alti , oppure non riesco a parlare di me che subito mi viene da piangere oppure quando un mio genitore mi vuole spiegare una cosa importante e io non so mi viene subito una lacrima ..spero di una risposta

14 risposte
Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.