Obesità

Obesità

Kate

Condividi su:

Ciao, mi chiamo Kate.
Ho bisogno di sfogarmi e allo stesso tempo di trovare una sorta di soluzione di questo problema che mi porto dietro dalle elementari, ovvero il sovrappeso.
La mia vita è sempre un circolo di vizioso di diete che non funzionano, ma perchè sono io che non le faccio funzionare, dimagrisco per un certo periodo e poi ingrasso di nuovo senza neanche che io me ne accorga.
Prima della quarantena non facevo affatto una vita sedentaria, ero tutti i giorni in giro per Milano per l'università. In totale al giorno facevo circa 6 km a piedi, tra i vari spostamenti. Ma allo stesso tempo non sono mai dimagrita più di tanto ma anzi a fine dicembre a febbraio sono ingrassata di 10 kg.
All'inizio mi sono gettata nello sconforto, ma poi ho iniziato ad agire o cercato di dimagrire facendo esercizio fisico e dieta.
Il problema è che io non sono capace di mantenere costantemente una dieta. Forse perchè le faccio in continuazione che alla fine mi sono stancata? Ultimamente non duro neanche un giorno.
Fin dalle elementari i miei genitori, sopratutto mio papà, mi faceva pesare molto il fatto che pesassi con qualche kg in più. Infatti mi ricordo che da 8 anni circa avevo cominciato la mia prima "dieta". Mi comparavano sempre con mio fratello, che a differenza mia può mangiare tutto quello che vuole.
Il mio peso è sempre stato un loro fardello, giustamente volevano che io fossi in salute. Ma forse hanno ottenuto il contrario di ciò che volevano?
Mia mamma mi diceva di non mangiare cioccolato o schifezze varie, il mio punto debole, ma ogni volta che andava a fare la spesa se le comprava. Poi le nascondeva nella dispensa, ancora oggi lo fa, e pretendeva che io non mangiassi nulla. Manco a dirlo sono diventata una ragazza che mangia le cose di nascosto e per giunta sono diventata anche una mangiatrice emotiva. Ora non percepisco neanche più il senso di fame.
Mio padre mi costringeva a stare due ore di fila sul Tappeto elettrico. Mi ha comprato dei pantaloni per farmi dimagrire le cosce, nonostante io gli avessi detto che quelle cose non funzionavano.
Ma dire la verità non è colpa loro, se fossi stata a loro posto non so cosa avrei fatto di diverso.
E' diventata una mia ossessione il mio peso, non riesco a non pensare ad ogni giorno a che cosa dovrei fare per dimagrire in fretta. Ogni giorno mi impongo di resistere, di mangiare poco e seguire il mio senso di fame. Ma puntualmente fallisco, inizio a mangiare una fettina di pane in più o quando nessuno mi vede entro in cucina e mi mangio un biscottino.
Mi da fastidio non riuscire in questa cosa, mi sento completamente a disagio con il mio corpo.
Ormai tutti i miei vestiti non mi entrano più e il mio unico desiderio è di ottenere il fisico dei miei sogni.

3 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Cara Kate, 


Quando eri solo una bambina ti sei sentita poco accettata da chi doveva amarti così com'eri.Deve essere davvero difficile accertarti, se la tua famiglia ancora oggi non lo fa. 


Non escludo, non sapendo, che possano esserci problemi dal punto di vista medico che ti portino a dimagrire meno del dovuto, ad esempio a livello tiroideo. 


Dici che sei diventata una mangiatrice emotiva, e credo tu abbia ragione: le emozioni sono centrali nel tuo disturbo dell'alimentazione.


Si tratta spesso di un circolo vizioso: quando provi un'emozione negativa cerchi di metterla a tacere mangiando, ma questo non fa altro che demoralizzarti. E così ricominci. 


Spesso proprio il fallimento di una dieta può scatenare un'abbuffata, così come un commento negativo o derisorio. 


Ti consiglio di contattare uno psicologo che possa accompagnarti in un percorso incentrato sull'individuare i motivi che scatenano l'emozione negativa e sulla crescita della tua autostima, perché devi accertarti tu prima di tutto. 


Resto a disposizione, scrivimi se vuoi,


Un saluto! 

Carissima Kate,
il suo racconto mi arriva dritto in pancia! Sono sinceramente preoccupata per il suo benessere psico-fisico stando a quanto scrive. Mi pare di capire che lo sguardo dell'altro, secondo il suo vissuto di una vita, raramente è stato amorevole e l'ha fatta sentire accolta e accettata per quello che è, senza il desiderio di cambiarla. Deve essere davvero faticoso vivere sentendosi sbagliati.
La invito dunque a contattare un professionista che la accompagni lungo il percorso della vita e dell'elaborazione delle sue esperienze passate, in un ottica di crescita personale e di ricerca della propria identità.
Resto a disposizione se desidera contattarmi per ulteriori info.
La abbraccio forte.
Dott.ssa Manara Alessia

Buongiorno Kate


Ciò che lei descrive è un disturbo della sfera alimentare, che ormai si porta dietro da molto tempo. Bisognerebbe comprendere se ha fatto visite specifiche rispetto ad eventuali disfunzioni (tiroidee per esempio), che possono arrecare ulteriore "danno" o essere compromettenti. Detto questo, per poter riuscire a superare ed affrontare questo suo disagio, è necessario un percorso psicoterapeutico associato ad un intervento di un nutrizionista, per poterla aiutare in modo "totale". Ciò che lei manifesta attraverso le sue abbuffate, è sicuramente riconducibile ad una sofferenza psichica ed emotiva. Inoltre l'obesità porta a problemi fisici molto importanti. Le consiglio, con tutto il cuore, di rivolgersi a specialisti esperti nel campo e di farsi supportare emotivamente e fisicamente. Non si trascuri. Merita di potersi sentire, da tutti i punti di vista, come desidera e sogna.  


Le auguro buona fortuna

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Obesità"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Qualche consiglio su dei centri di obesità in lombardia/Cremona?

Ciao! Sono Jessica e ho 16 anni. Io peso quasi 120 kg. So che sono tanti per la mia età ma ...

1 risposta
Se non riesco a dimagrire posso andare in un centro per essere educata bene con l'alimentazione?

Sono sempre Jessica, la ragazza con 120 kg quasi. Volevo chiedere una cosa. Io ho parlato con mia ...

2 risposte
Non so come dimagrire

Ciao, il mio nome è Jessica.Io ho 16 anni e peso ben 120 kg quasi. Io ho sempre pensato di ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.