Non riesco a mantenere i rapporti

Sasha

Ciao a tutti, ho 18 anni e da circa 2/3 anni ho notato la mia difficoltà a mantenere le amicizie. Il tutto, di solito succede molto velocemente (poche settimane /mesi); conosco qualcuno, mi ci affeziono tanto e all'improvviso sparisco, non ci parlo più e niente, non lo faccio apposta, avvolte non me ne rendo neanche conto e ci rimango male, e non riesco più a riprendere l'amicizia (sempre per colpa mia) magari riscrivo una volta e niente più. Così ho iniziato ad avere paura quando conosco qualcuno e cerco di non affezionarmi troppo per non far accedere tutto ciò, e avvolte funziona. Ho qualche amicizia con persone di cui non mi sono affezionata così tanto e ogni tanto ci parlo, ma niente di che. Da piccola riuscivo sempre ad avere tanti amici ma adesso non riesco più.

2 risposte degli esperti per questa domanda

Ciao Sasha,

l'equilibrio nelle relazioni è una cosa che si raggiunge, non sempre lo si ha da subito. Capisco che sentire un grande affetto e trasporto per qualcuno e poi non riuscire più nemmeno a frequentarlo deve farti stare male, ma senza spaventarti per il tuo comportamento, potresti provare a trovare una collega nella tua zona, esperta in adolescenza, per provare a capire meglio cosa ti succeda e come migliorare il tuo approccio alle amicizie e alle relazioni. Sei molto giovane ed hai tutto il tempo per farlo. Se desiderassi ulteriori informazioni puoi scrivermi attraverso il modulo dei contatti.

Buona ricerca!

Buongiorno Sasha. I legami relazionali sono spesso influenzati da modalità mentali e significati che attribuiamo loro. Può accadere che in qualche modo nell’arco di vita noi impariamo ad attribuire un significato di temporaneità alle relazioni e per questo agiamo inconsciamente in modo da confermarlo. Tuttavia potrebbe essere utile, se lo ritiene necessario, un percorso più approfondito, con una raccolta di informazioni maggiore sulla sua vita e sulle sue modalità relazionali al fine di trarre conclusioni accurate e precise circa la sua situazione.
Mi rendo a questo proposito disponibile per un percorso, anche online.
Cordialmente,
dott. Alfonso Panella.