Relazionarmi con i figli

Lucia

Credevo di essere stata una mamma presente con mia figlia che oramai ha 37 anni ed è madre di una bimba di 4 mesi. Devo dire che il periodo dell’adolescenza non è stato così ingestibile…il periodo di conflitto è stato dai 24 anni in poi da quando ha conosciuto il suo attuale compagno che peraltro ho frequentato pochissimo per via della distanza. Quando l’anno scorso rimase incinta, sia io che mio marito abbiamo gioito per la notizia e da lì il nostro rapporto è cambiato in positivo e mi sono buttata alle spalle tutto quello che era stato prima. Purtroppo da quando è diventata mamma, si è chiusa nei mie confronti…ho tentato di tutto per poter capire cosa stesse succedendo ma non avevo e non ho risposte… devo chiedere il permesso per vedere la piccola e questo mi fa soffrire ma lo faccio comunque per evitare conflitti…Chiedo un consiglio per poter abbattere questo muro che, insieme al suo compagno, ha tirato su, muro che ogni volta cerco di abbattere ma ogni volta lo trovo sempre più spesso. Grazie

1 risposta degli esperti per questa domanda

Salve Lucia, mi spiace per la situazione che descrive poichè posso comprendere il disagio sperimentato. Lei scrive che i problemi sembrano essere sorti quando sua figlia è diventata mamma, ma non è che forse c'erano dei dissidi anche prima, magari non detti apertamente? Chiaramente per il bene di tutti sarebbe opportuno arrivare a chiarire in maniera sincera ciò che c'è da dirsi e ciò che è rimasto in sospeso.

Resto a disposizione, anche online.

Cordialmente, dott FDL