Come chiarirsi

Mari

Ho 34 anni, sono Calabrese e, quando avevo 21 anni, per motivi di studio e poi lavoro mi trasferii a Chieti.

Da un anno e mezzo ho lasciato però Chieti per trasferirmi a Roma spinta dalla voglia di nuove sfide ed anche condizionata da una persona che mi aveva stimolata molto ma che, purtroppo, una volta arrivata a Roma, non mi ha considerata nonostante mille promesse. Adesso, così come all'epoca Chieti mi faceva sentire insoddisfatta, mi sento di non apprezzare Roma e di voler tornare a Chieti dove ho lasciato amici e ricordi, come se adesso Chieti fosse ai miei occhi splendente. Purtroppo questa mia volontà di tornare è piena di timori: fare il passo indietro è un errore? mi troverei di nuovo insoddisfatta nella Chieti da cui sono scappata? o adesso, dopo Roma, la riapprezzerò?

Grazie

3 risposte degli esperti per questa domanda

Salve Mari, mi dispiace molto per la situazione ed il disagio che prova. Ritengo che possa essere utile per lei un consulto psicologico al fine di esplorare i suoi pensieri e vissuti emotivi in merito alla situazione, cogliere quali potrebbero essere gli ostacoli che possano frapporsi tra lei e il bisogno che vuole soddisfare e trovare, dunque, strategie utili per fronteggiare la situazione.

Resto a disposizione, anche online.

Cordialmente, dott FDL

Gentile Mari,

dalla sua descrizione si osserva importante paura, confusione e preoccupazione.

Oltre a questa persona che le aveva fatto mille promesse, cosa la ha spinta al trasferimento? Lei di dove è originaria? Cosa le fa vedere Chieti o Roma una bella o brutta città? Cosa vorrebbe dal suo futuro?

Provi a darsi delle risposte senza giudicarsi o chiedersi perchè o come. Si osservi nell'immediato, quando rispondiamo senza pensarci, in un modo il più naturale possibile. Solo dopo questa prima risposta "di getto" si dia delle risposte o si interroghi sui motivi.

Potrebbe inoltre valutare un breve percorso di psicoterapia individuale per essere ascoltata, supportata e aiuta a ritrovare la strada per il suo futuro. Gli incontri sono coperti da segreto professionale e sono senza giudizio. Scaricabili da 730 come spesa sanitaria.

Resto disponibile per informazioni, richieste aggiuntive, eventuale consulenza online o se volesse rispondere in privato alle domande poste.

Cordialmente

Dott.ssa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta

Ricevo a Torino e online

Salve, mi dispiace molto per il disagio espresso e per la situazione che sta attraversando. 
Capisco quanto possa essere complesso per lei questo momento. Potrebbe essere utile richiedere un consulto psicologico al fine di riflettere su ciò che sente e costruire una maggiore consapevolezza dei suoi vissuti emotivi, oltre che individuare delle strategie utili a gestire la situazione. 

Un saluto.

Dott.ssa FM