4 anni e rifiuto della scuola d'infanzia

Sabrina

Buonasera,
sto vivendo un periodo di forte tensione a causa del rifiuto della scuola da parte della mia bambina di 4 anni, appena compiuti. Dopo un inserimento abbastanza buono, ha fatto uno stop di due settimane a causa di un'influenza e da quel momento si dispera al solo pensiero della scuola. Piange continuamente, mi implora di non portarla a scuola, mi dice che ha paura e a casa, non mangia più volentieri e si sveglia spesso la notte piangendo. Anche il rapporto con la sorellina ne risente molto. Le maestre dicono che piange e si rifiuta sia di lavorare che di socializzare con i compagni. Cerca continuamente rassicurazioni. In particolare, a inizio settimana, mi ha riferito che una maestra le ha detto: "se continui a piangere, la mamma non ti viene a prendere". Da quel momento, continua a ripetermi quella frase e non c'è modo di rassicurarla. Nonostante abbia anche parlato con la maestra in questione, lei continua ad averne paura. In generale, è una bambina estremamente sensibile: a casa le piace fare lavoretti, disegnare, cantare, ballare; quando è insieme ad altri bambini, è molto timida e cerca protezione. Sono indecisa su come comportarmi, perché noto comunque un forte disagio da parte sua.

1 risposta degli esperti per questa domanda

Gentile Sabrina

come avviene il momento del distacco al mattino? Lei cosa dice a suo figlio? Si potrebbe valutare di lasciargli un suo oggetto o magari comprarne uno nuovo tutto vostro per sentirvi più vicino? (es. un braccialetto o una collanina?)

Nei giorni di malattia è cambiato qualcosa nel vostro rapporto? Le insegnanti come interagsicono? Ha provato a fare dei colloqui e valutare insieme delle strategie di gruppo?

Se le difficoltà persistono le consiglio di richiedere una consulenza psicologica ad un esperto di età evolutiva per indagare insieme il vissuto di suo figlio, il tipo di attaccamento instaurato tar di voi e cercare dopo una prima conoscenza delle strategie per voi genitori da perpetrare giornalmente. 

Le linko un articolo scritto da me, magari qui inizia a trovare delle risposte alle emozioni osservate in suo figlio o nei comportamenti: https://www.psicoterapiacioccatorino.it/lutto-separazione-e-abbandono-nei-bambini/

Resto disponibile per informazioni, richieste aggiuntive, eventuale consulenza o se volesse rispondere in privato alle domande poste per poterle dare maggiori rimandi.

Le auguro di trovare presto una soluzione al suo problema.

Cordialmente

Dott.ssa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta

Ricevo a Torino, provincia (Collegno) e online