Adolescenza

Come superare una depressione da tanti anni ed avere l'autostima più alta?

Marina

Condividi su:

Sono una ragazza che soffre di depressione da qualche mese, ma perché ho avuto un periodo abbastanza brutto quest'anno. Comunque, soffro un po' di una scarsa autostima da tanti anni... Ci sono tante cose da risolvere in me, che è difficile iniziare.
Posso comunque riassumere così: sono stata violentata quando avevo 6/7 anni (il papà di una mia amica mi faceva sendere sulle sue gambe per farmi vedere delle cose belle sul computer ed intanto mi toccava...). Da quel punto, il carattere mi è cambiato completamente. Prima ero una bambina molto allegra, estroversa, senza paura di niente. Adesso sono una persona insicura di me stessa, non mi voglio bene e sono un problema per me stessa. Infatti, ho studiato lingue, è stato sempre il mio sogno, ma non riesco a parlare inglese con gli altri. Ho paura di sbagliare, ho paura di fare una figura ridicola.
Quando avevo 12, ho avuto due relazioni sentimentali (quelle dei giovani) in cui mi obbligavano ad avere relazioni sessuali per forza sennò mi minacciavano. Dal quel punto, quando sono riuscita a lasciare questi ragazzi, ho iniziato ad avere problemi con le altre relazioni. Fino a quando ho trovato un fidanzato veramente bravo che mi ha ascoltato, mi ha aiutato, mi ha dato tutto per farmi sentire bene ed è riuscito ad avere relazioni sessuali con me senza problemi. Sono stata con lui 4 anni insieme, ma i miei problemi psicologici mi hanno portato a lasciarlo, perché non ero sicura di me stessa, della situazione in cui eravamo sommersi (relazione a distanza 4 anni). Mi sono comportata con lui veramente male, l'ho lasciato da solo quando lui stava attraversando un periodo bruttissimo.
Mi sento veramente male, mi trovo sempre a piangere, non dormo bene, divento pazza in momenti, il cuore mi batte fortissimo sempre, e sono dimagrita almeno 6 kili in un mese, mi trovo in sottopeso. Adesso voglio iniziare a risolvere i miei problemi e, una volta  risolti, poter iniziare una vita migliore con me stessa e con lui.

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Salve Marina mi dispiace del suo stato di malessere


ma è ad un livello di consapevolezza buono, quindi inizi subito un percorso di psicoterapia individuale.


Attraverso la psicoterapia potrà elaborare le situazioni traumatiche vissute in passato ed apprendere modalità relazionali più funzionali e costruttive.


Mi fa piacere che alla sua giovane età ha maturato una richiesta di aiuto ed una consapevolezza che le sarà sicuramente utile.


Se volesse suggerimenti su come orientarsi per una psicoterapia mi scriva pure.


Buona serata

Ciao Marina,


dopo la lettura del contenuto pesante della tua lettera, in me si affacciano domande. Mi chiedo innanzitutto perché tu, avendo un vissuto così pesante alle spalle, abbia finora tardato a chiedere un aiuto professionale diretto. Inoltre, mi chiedo perché anche oggi hai preferito scrivere qui, invece di rivolgerti ad uno di noi “in carne ed ossa”. Purtroppo non sarà una nostra parola qui a toglierti il malessere di dosso, ma un lavoro psicoterapeutico serio e amorevole su di te a fornirti di strumenti psicologici nuovi e funzionali a vivere una vita di forza e amorevolezza, nonostante il vissuto di esperienze aspre. Poi, Marina, mancano tantissime informazioni: in primis alla sfera della tua famiglia. Dove erano i tuoi genitori mentre ti accadeva tutto quello di cui hai raccontato? Non dici nulla di loro. Non ne parli né relativamente al tuo passato di bambina né al tuo presente di giovane donna. E mi stupisce molto che nel tuo racconto non ci sia riferimento, un solo riferimento a loro.  


Rispetto alla tua domanda, quindi, non ho altro che dirti la cosa più ovvia: la necessità di intraprendere un percorso di psicoterapia. Ma prima di fare questo passo così importante per te, chiediti quanto sei disposta veramente a metterti in gioco in una relazione di aiuto. Perché il processo di cambiamento di un proprio stato di malessere inizia con la decisione e con la determinazione di aiutarsi realmente. Solo quando sarai determinata a prenderti cura di te costruttivamente, allora verrà anche naturale chiedere l’aiuto professionale. Ok?


Resto a disposizione per ulteriori chiarimenti. Cari saluti


 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Adolescenza"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Non riesco ad essere sincera con mia madre e ad aprirmi con lei

Salve, sono una ragazza di 21 anni e scrivo per un aiuto nel migliorare il rapporto con mia madre ...

3 risposte
Come fare se si è visto un abuso su adolescenti?

Salve, scrivo qui pur sapendo che potrebbe essere il luogo sbagliato, ma ho bisogno di sapere come ...

9 risposte
Genitori incoerenti e comportamenti devianti nell'adolescenza

Salve, scrivo per la situazione in casa di mia cugina con sua figlia adolescente sedicenne: una ...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.