Adolescenza

Mai figlia adolescente fa la pipì sotto

Natascia

Condividi su:

Buonasera dottoressa sono una mamma di una figlia adolescente 13 anni con un problema almeno pensa lo stia diventando. Sin da piccola x pigrizia x continuare a giocare nn andava mai al bagno e si faceva sempre la pipì sotto o quando rideva troppo idem nn la tratteneva. E così adesso quando ride con le amiche o nn può andare al bagno se la fa sotto. Vorrei sapere se devo preoccuparmi o meno, ho già pensato di farle delle analisi x evitare infezioni o altro. A parte questo la vedo agitata sempre tesa, eppure fa tanta attività fisica è una ballerina, certo ha anche tanti compiti cambiamenti fisici, può aiutarmi o consigliarmi sul da farsi x favore? attendo una sua risposta grazie mille. Natascia

8 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Buonasera,
la prima cosa da fare in questi casi è quella di effettuare accertamenti medici completi per escludere eventuali problematiche fisiche (come ad esempio debolezza della vescica o problematiche simili), dopodiché, nel caso in cui il problema non fosse risolto, le consigliamo di iniziare un breve percorso di psicoterapia così da comprendere eventuali cause psicologiche scatenanti. Per il benessere di sua figlia sarebbe opportuno muoversi in fretta così da risolvere la situazione il prima possibile, magari prima che inizi a frequentare le scuole superiori.
Cordialmente

Salve, io credo che prima di tutto sia importante escludere problematiche fisiologiche. Potrebbe avere il pavimento pelvico un pò lasso, contatti un ginecologo e un osteopata. In seguito, se sul piano fisico non ci sono problemi, valuterà se è un problema emotivo, come può essere la ricerca di attenzione o ansia, non so questo è da capire. Ma prima contatti un ginecologo 


Se vuole può contattarmi.. Grazie 

Buonasera sig.ra Natascia, così dalla sua lettera mi sembra che sia un problema che provoca ansia un po' in tutta la famiglia (ed è naturale che sia cosi). Mi sembra di capire che sua figlia è molto impegnata. Forse sarebbe il caso di intraprendere un breve percorso....anche se il vostro contributo è importante soprattutto per sapere com'è avvenuto il passaggio dal pannolino all'autonomia sfinterica.


Mi contatti se lo ritiene opportuno.


Buona serata


 

Buonasera Natascia, direi che prima di tutto bisogna fare delle indagini mediche per vedere se ci sono delle cause organiche che non permettono alla ragazza il controllo degli sfinteri, puo' rivolgersi al medico di base che le indichera' come muoversi.


Se non ci sono cause organiche, si potra' intervenire sul piano emotivo rivolgendosi ad uno psicoterapeuta.


Grazie per la sua richiesta.


 

Salve,


forse sarebbe importante per sua figlia avere uno spazio dove può parlare dei cambiamenti che stanno avvenendo. L’adolescenza è un periodo molto ‘sensibile’, come ha detto anche lei, stanno accadendo tanti cambiamenti. Forse uno spazio terapeutico potrebbe aiutare la ragazza a gestire meglio le emozioni e a superare questo scoglio che la tiene in bilico tra l’età adulta e l’infanzia. 


Un caro saluto


 

Cara Natascia,


sua figlia ha una debolezza dei muscoli del pavimento pelvico. Questo tipo di condizione ha sicuramente influenza sulla sua postura, in special modo sul tono degli addominali e quindi sulla tenuta della schiena. La posizione in extrarotazione delle anche, tipica della danza classica, non aiuta.


Le consiglio vivamente di trovare qualcuno che possa riassestarla. L'ideale sarebbe un/una esperto/a nel Pilates metodo Cova o un/una professionista molto esperto/a in posturologia.


Ci tenga informati. Non sottovaluti la cosa, il rischio è che si rovini la schiena e un prolasso degli organi interni. Meno male che si è fatta venire un dubbio.


Un caro saluto.

Buonasera sig. Natascia, innanzitutto vorrei tranquillizzarla sul fatto che non è raro che giovani dell'età di sua figlia non riescano a controllare la minzione.  Le consiglierei di sottoporre sua figlia a delle analisi , per accertarsi che da un punto di vista anatomico sia tutto nella norma e contemporaneamente  le consiglierei anche di rivolgersi ad uno psicologo infantile che potrebbe aiutarla,  con una terapia comportamentale, a correggere l'abitudine minzionale e comprendere se questa agitazione è collegata o dovuta ai cambiamenti tipici dell'età.sta reazione di panico. Cordiali saluti.

Salve Natascia,


rispetto a quanto mi riferisce le posso dire che probabilmente sua figlia non ha imparato a gestire adeguatamente il controllo sfinterico visto che è un problema che la riguarda fin da quando era piccolina. Probabilmente non è in grado di riconoscere quando la vescica è piena e necessita del bagno. Ovviamente il discorso andrebbe approfondito per comprenderne meglio le cause.


Invece mi colpisce l'agitazione di cui mi parla perché soprattutto questa andrebbe esplorata dal punto di vista psicologico e gestita. Anche l'enuresi sembrerebbe essere un sintomo associato ad uno stato di attivazione/agitazione. Entrambi andrebbero indagati e spiegati con chiarezza. Le auguro una buona giornata.


Cordiali saluti.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Adolescenza"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Informare un adolescente di un tradimento.

Ho un marito che mi sminuisce e parla male di me a mia figlia adolescente; Non gli dice mai di no ...

5 risposte
Un solo motivo per vivere? Io non ne trovo.

Salve dottori, sono un giovane ragazzo di 19 anni che all'incirca dall'età di 11 ha cominciat ...

5 risposte
Come posso risolvere il problema con i miei genitori?

Ciao, sono Ilaria e ho 18 anni. Il mio problema sono i miei genitori: mia madre è sempre ...

4 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.