Vorrei impedire le visite di mia figlia con il padre perché soffre di alcolismo

Susanna

Buongiorno
Mia figlia di 9 anni quando rientra a casa dopo il weekend trascorso con il padre, racconta sempre che il papà beve tanto (ha sempre avuto questo vizio) addirittura da non reggersi in piedi (scivola per le scale, in casa ecc). Ai tempi della separazione l'avvocato mi disse che se avessi posto il problema (nn avendo alcuna specifica diagnosi) davanti al giudice avrei potuto essere accusata dal mio ex di calunnia... arrivata a questo punto per tutelare la mia bambina che ad oggi presenta una serie di problematiche (insicurezza perenne, senso di inferiorità, insuccessi a scuola ecc) come posso fare?
Grazie in anticipo
Susanna

1 risposta degli esperti per questa domanda

Gent. Sig.ra, credo che anzitutto lei debba confrontarsi con un legale, per comprendere se è il caso di richiedere una valutazione peritale e in quali termini.

Nella sua lettera non dice in quali rapporti lei sia con l'ex compagno, mi sembra di capire che i vs rapporti siano inesistenti. Diversamente potrebbe affrontare l'argomento direttamente con lui.

Per ciò che riguarda sua figlia, oltre a raccomandarle di essere delicata nel porle delle domande sul comportamento del padre, potrebbe farsi seguire da uno psicologo dell'infanzia per capire come aiutare la bambina nelle sue difficoltà.

Resto a disposizione, cordiali saluti