Separazione

Aspettare o no in amore

Marco

Condividi su:

Vi racconto la mia storia.
Mi sono frequentato con questa ragazza per un annetto, io 23 lei 22 anni. Era tutto perfetto: non avevo provato con nessuna quelli che sentivo con lei, c'era complicità, affinità e diversi interessi in comune.
Nel corso della relazione sono sopraggiunti per lei problemi familiari, di salute e di studio ma comunque mi ripeteva che io ero fonte di sollievo in tutto questo caos.
Poco prima della separazione eravamo andati un weekend nella casa in montagna e tutto era andato non bene, ma benissimo!
Mi lascia spiegandomi che anche se prova forte attrazione ha bisogno di risolvere questi problemi che la stanno affliggendo, che sente che non riuscirebbe a farlo se ci fosse qualcuno al suo fianco.
Dopo 2 mesi ritorno io, parliamo un po come ai vecchi tempi ma lei mi dice che sì è ancora fortemente attratta, che le sono mancato, che le interesso e che ero diverso da tutti gli altri che aveva incontrato fino a quel momento ma comunque non riesce in questo momento ad avere una relazione per via del procedimento con il quale si sta dedicando a se stessa, nel senso che attualmente non è interessata ad una relazione.

Mi è già capitato di affrontare delusioni amorose ma questa volta sto avendo problemi: come può finire una storia se c'è ancora attrazione da ambo le parti?
Non sto riuscendo a gestirla mentalmente come cosa, ci sono momenti in cui mi sento sopraffatto dalle emozioni.

4 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Buon giorno Marco


Da quello che tu descrivi merita aspettare finche Lei non risolve i suoi problemi.


Trovare la persona giusta con quale te puoi comprendere e molto difficile, tutto sommato vi conoscete bene.


Devi avere la pazienza e anche fiducia che alla fine tutto si risolve.


Il mio consiglio e di aspettare per vedere come se sistema questa situazione.


Se desideri approfondire il tema mi poi contattare tramite sito, io lavoro anche online su Skype o WhatsApp.

Gentile Marco,


superare una delusione amorosa e per come la descrive lei non è mai semplice.


Lei oltre che attratto mi sembra molto innamorato. Mi sembra di capire per di più che questa ragazza sia riuscita a farsi conoscere da lei e ad aprire qualche sua "porticina" interna molto piccola e privata.


Non se ne deve fare una colpa. Potrebbe essere però utile capire cosa le ha dato e fatto provare questa persona. Cosa la ha fatta innamorare. Cosa le piace di lei ma anche valutare cosa potrebbe non aver funzionato o magari anche valutare cosa le non può fare con questa persona. Da come la descrive mi sembra in difficoltà anche questa persona per quanto riguarda il campo sentimentale.


Le consiglio se non riuscisse a riconoscere e gestire bene alcune emozioni o pensieri di valutare una breve psicoterapia individuale per essere accolto, ascoltato, supportato e aiutato nel conoscere meglio se stesso, nel trovare una sua strada più rosea e per capire bene cosa vuole dal suo futuro di uomo e di coppia.


Resto disponibile per informazioni, richieste aggiuntive e/o eventuale consulenza.


Cordialmente


Dott.ssa Federica Ciocca


Psicologa e psicoterapeuta


Ricevo a Torino, provincia (Collegno) e online

Buongiorno Marco. Il rapporto di coppia viene vissuto dalle persone in modo singolarissimo: c’è chi lo usa come appiglio per uscire da situazioni difficili, e c’è chi invece ritiene di dover attendere di risolvere altre questioni esterne per poterci poi investire energie e risorse nella misura che ritiene più adatta. Potrebbe in questo caso sentire di non poterle dare le attenzioni che lei stessa considera come necessarie per portare avanti una relazione.
Capisco comunque la sua sofferenza, non è mai facile avere a che fare con una chiusura quando il sentimento è ancora così vivo. Il consiglio che posso darle, se crede possa valerne la pena, è di vedere come si evolve la situazione. Tuttavia è giusto precisare che nulla deve fare se non se la sente.
Se pensa possa esserle utile qualche incontro di confronto per ripercorrere la sua storia e rielaborare la situazione così da renderla gestibile a livello emozionale, sono disponibile anche online, in modo da darle un rimando più preciso ed adeguato.
Cordialmente,
dott. Alfonso Panella.

Buongiorno Marco,


il mondo femminile è un po' più complesso di quello maschile siamo diversi geneticamente e psicologicamente comprendo il tuo disorientamento e posso solo immaginare quello che stai provando. 


La tua storia e tutto il turbinio di emozioni che non riesci a gestire mentalmente andrebbero approfondite ed elaborate, se può esserti di aiuto io metto un primo colloquio informativo gratuito (anche on line) volto a comprendere, valutare e orientare su possibili percorsi.


Capisco il momento, sei giovane e hai tutte le carte per uscirne e farti più forte.


Dott.ssa Silvana Censale

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Separazione"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Sono separata in casa e lui mi rende la vita impossibile, Come procedere con mia figlia?

Buongiorno, Da oltre 12 anni per il dovere di mamma porto avanti un matrimonio a cui sto mettendo il ...

3 risposte
Separazione in casa

Buongiorno, da un anno io e mio marito siamo separati in casa..dopo anni di mancanze di affetto, ...

2 risposte
Non mi ama più.

Mi ha lasciata perchè non mi ama più. Eravamo in una relazione a distanza da un anno...

4 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.