Sono una ragazza di sedici anni che è sempre stata presa in giro, subendo atti di bullismo

buonasera a tutti. sono una ragazza di sedici anni che è sempre stata presa in giro, subendo atti di bullismo, fin dalle elementari, in alternanza a violenze psicologiche da parte dei miei genitori -soprattutto mio padre- e fisiche per via di mia madre e recentemente da padre (sono tutt'ora in ballo con assistenti sociali e psicologi). Tuttavia, è da molto tempo e ho smesso da pochi mesi di infliggermi autolesionismo (non so i motivi, mi dava piacere e sentivo che le mie ansie e i miei sensi di colpa e frustrazioni scomparivano). da qualche mese sto male, oltre alla solita ansia, irritabilità ed impulsività che mi caratterizzava, ho avuto frequenti sbalzi dell'umore. oscillavo da stati d'ansia (più di tre volte al giorno per qualche minuto) a crisi di pianto, di isteria, sono sempre confusa e se mi chidessero di descrivermi scrivendo pregi e difetti su un foglio di carta, diventerebbe nero dalle cancellature, senza averci poi scritto sopra niente; mi capita spesso di essere un giorno spossata, demotivata, pessimista, mi sembra di non valere niente, che tutti fanno bene o hanno fatto bene a deridermi o umiliarmi, spesso penso alla morte o al suicidio (che ho tentato, ma non lo sa nessuno), penso di essere inaffidabile, brutta, e spesso mi insulto da sola, mentre altri giorni sono più “normale“, anche se resto sempre con le mie caratteristiche tipiche da “ragazza triste“. è da un po che mi capita di avere questi sbalzi d'umore nel giro di poche ore, un momento sono triste, l'altro scoppio a ridere, a volte con dei motivi, altri puramente perchè ho voglia di ridere. è da due anni che vivo costantemente con la fobia di essere seguita (non da persone, più da 'entità', tipo fantasmi o presenze) e soprattutto in casa, ogni stanza, ogni porta che passo, mi guardo dietro o metto prima la testa dentro per vedere se c'è qualcuno, non so perchè, forse per infondermi sicurezza.. l'altro giorno sono stata malissimo, in due ore ho avuto (o almeno penso) dei forti attacchi d'ansia/di panico, non so come definirli. avevo una forte pressione allo stomaco, come se qualcuno ci avesse messo sopra un masso, avevo il fiato corto e mi sentivo quasi inpercettiva, e mi sembrava quasi dovessi svenire, o comunque avevo la vista delle immagini distorta per qualche minuto, come offuscata, e mi fischiavano in una maniera improponibile le orecchie, ma quello mi succede spesso, anche quando ho solo un accenno a quel peso sul petto. La domanda ora è (dopo che vi ho tenuti mezz'ora qui con i miei discorsi da pazza), che cosa potrei avere, sempre se c'è qualcosa? grazie

Ciao Erika

La tua storia mi sembra piena di fatica e sofferenza e posso comprendere la messa in atto di modalità, consce e inconsce, che ti hanno aiutato, in qualche modo, ad andare avanti. Le “strategie” adattive che utilizziamo, però a un certo punto della crescita non vanno più bene ed io credo che tu sia arrivata a questo punto.

Un piccolo esempio è il passaggio dagli atti di autolesionismo per avere un contatto forte con il tuo corpo e con tutti i significati che ha questo agito e ora la grande ansia che ti mette in scacco. E quando racconti che non sapresti come descriverti, mi sembra che la tua crescita sia arrivata a un punto cruciale.

Il passaggio del ciclo di vita cui sei arrivata t’imporrebbe di andare avanti, di decidere che persona sei e vorrai essere e di andare avanti, ma questi sintomi ti stanno dicendo che non è possibile al momento. Questo non perché tu non possa proseguire la tua vita ma perché è importante rivedere tutto il tuo passato accompagnata da un professionista che ti aiuti a elaborarlo e accettarlo, non a dimenticarlo o non sentirne la sofferenza, il contrario. A dimostrarti quanto tutta la tua storia ti abbia condizionata e quanto abbia determinato il tuo percorso per diventare quella persona forte e grande che deciderai di voler essere.

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaPamela Rigotti

Psicologo, Psicoterapeuta - Udine - Gorizia

  • Disturbi alimentari
  • Disturbi d'ansia
  • Terapia di coppia
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Trattamento dei traumi con tecnica E.M.D.R.
  • Depressione
visita sito web