Ansia

Ansia: come superare il disagio di rivelare qualcosa…

Dott. Rolando Tavolieri contattami

Condividi su:

Varie situazioni in cui la timidezza può frenarti

La timidezza può diventare problematica quando ti impedisce di svolgere con serenità alcune azioni, alcuni comportamenti o quando ti impedisce di condividere qualcosa con qualcuno, per paura delle reazioni degli altri, ad esempio quando vuoi dichiarare il tuo amore ad una persona o trasmettergli un sentimento, per dire ciò che pensi a qualcuno, per difendere una persona che viene attaccata o criticata da qualcuno o da un gruppo ecc.

Tutte queste situazioni ed altre ancora sono degli esempi in cui puoi trovarti prigioniero a causa di qualcosa che ti blocca, ma attraverso la ‘ristrutturazione delle frasi che vuoi dire, puoi trovare un solido aiuto per sbloccarti ed essere più libero nell’esprimerti, per riuscire finalmente ad affermare te stessa/o in ogni situazione.

Esempi pratici

Facciamo adesso degli esempi pratici scrivendo una frase che ti può creare disagio, poi la ricostruiamo attraverso la ristrutturazione, facendo uso di altre parole ed accompagnandola con un linguaggio del corpo particolare, in modo da diminuire il disagio che provavi o facendo sparire definitivamente quel disagio.

Ad esempio, mettiamo che tu in passato hai tradito il tuo partner in un momento in cui ti sentivi solo (o sola) e ti senta tanto in colpa da voler rivelare al più presto questo tradimento, ma non trovi la forza, il coraggio, perché l’imbarazzo ti frena, quando provi a rivelare questo tradimento la voce non ti esce fuori, ecco come puoi provare a diminuire o far sparire definitivamente questo imbarazzo.

Mettiamo che la frase che vorresti dire fosse:

Frase che vorresti dire: ‘Cara (o caro) devo rivelarti qualcosa di grave, che è successo anche se per me è difficile da dire: …ti ho tradito per una notte!!!’

Le emozioni che provi possono essere: imbarazzo, ansia, disagio, paura.

L’intensità emotiva rispetto a queste emozioni da 0 a 10 può essere di 9 o 10, perché la situazione è bollente ed il fatto potrebbe far scricchiolare la relazione.

Mettiamo che tu non riesca a rivelare questo segreto, e non sai come dire questa frase al tuo partner, allora proviamo a ristrutturare questa frase, a cambiarla ed a trasformarla con parole nuove, diverse, inserendo all’interno di questa frase alcune parole, togliendone altre, sintetizzandola, amplificandola, dandogli un’altra connotazione, ed usando un atteggiamento diverso, ad esempio potresti dirla in questo modo:

Con umorismo: ‘Cara (o caro) se per caso un giorno ti dicessi che ti ho tradito per una sola notte, a causa del fatto che mi sentivo solo e che avevo bevuto troppo, mi perdoneresti?’

Le emozioni che potresti sentire dicendo questa frase sono quelle di ansia o timore, forse ti verrebbe un po da ridere per come lo dici.

L’intensità emotiva dell’ansia da 0 a 10 sarebbe 8 o 7 (anziché 10 come prima).

Con questa frase semi-comica avresti diminuito anche di poco l’ansia associata alla prima frase. Vediamo un altro atteggiamento :

Con sicurezza: ‘Cara (o caro) non ti arrabbiare e non pensare male per quello che sto per dirti, non è nulla di importante per me, è stata la debolezza di un momento, ho passato la notte con un’altra persona, perdonami, non accadrà più’.

La sensazione che puoi sentire è quella di maggior sicurezza rispetto a prima, ti senti in pace con la tua coscienza (nel senso che quell’esperienza non ha significato nulla per te), e senti ovviamente anche un lieve imbarazzo. Ma la difficoltà che avevi prima nel riferirla è diminuita.

L’intensità emotiva dell’imbarazzo che provi da 0 a 10 può essere 7, anziché 9 o 10, che sentivi prima.

Come puoi notare, anche questa volta l’intensità emotiva che senti sicuramente è diminuita ancora nella scala da 0 a 10, in questo modo avrai più facilità nel rivelare attraverso questa frase l’esperienza che hai avuto. Continuiamo ancora.

Con dolcezza: ‘Cara (o caro), ho bisogno di rivelarti qualcosa, non ce la faccio più a tenerla dentro di me perché sei troppo importante per me e non voglio farti del male, quindi ho deciso di rivelarti subito un grande errore che ho fatto l’altra notte: in un momento di debolezza mi sono lasciato/a andare con un’altra persona.

Le emozioni che provi possono essere ad esempio: preoccupazione, ansia, tenerezza e dolcezza, ma l’intensità emotiva è diminuita ed avrai quindi più facilità nel riferire questa frase al tuo uomo o alla tua donna.

L’intensità emotiva di queste emozioni da 0 a 10 possono essere di 6 o di 7.

 

Passiamo ad un’altra frase ristrutturata con un altro atteggiamento.

Frase detta con disperazione: ‘Cara (o caro) ti prego, non arrabbiarti, ho bisogno del tuo perdono altrimenti non so come posso reagire, ho bisogno di sentirti dire che mi ami ancora, anche se sto per rivelarti un’esperienza che ho avuto con un’altra donna (o con un altro uomo), ma che non ha significato niente per me’.

Le emozioni che puoi provare nel dire questa frase possono essere quelle di turbamento, ansia, paura, ma tanta speranza di essere perdonato.

L’intensità emotiva da 0 a 10 può essere di 8.

Frase ambigua, cioè detta creando un dubbio: ‘Cara (o caro) quello che sto per dirti può spaventarti da una parte o farti arrabbiare dall’altra, ma sappi che non so nemmeno io se può essere chiamato un tradimento o meno, in quanto ero brillo, avevo bevuto troppo e mi sono lasciato andare all’atmosfera di festa di quella sera ed ho ceduto alle provocazioni di una donna, che non mi lasciava in pace  per tutta la serata.

Le emozioni che puoi provare nel riferire questa frase possono essere quelle di ansia lieve, più calma (perché creando questo dubbio, il tuo partner può rimanere stupefatto, ma non arrabbiarsi troppo).

L’intensità emotiva da 0 a 10 può essere di 7.

Frase paradossale: ‘Cara (o caro), per me il tradimento non esiste, non ha senso, ecco perché sono sicuro che mi perdonerai se ho ceduto alle tentazioni del sesso tanto tempo fa, perché per me non ha significato nulla.

Le emozioni che puoi provare dicendo questa frase paradossale sono: ilarità con un senso di divertimento, piccola preoccupazione e speranza in un perdono da parte del tuo partner.

L’intensità emotiva è bassa, perché il paradosso attenua l’emozione di qualcosa che c’è stata, ma in cui tu non credi di aver fatto, la valutazione da 0 a 10 può essere di 6 o 5.

Frase paradossale ed ironica: ‘Cara (o caro), non sono fedele nel tradirti, perché l’ho fatto una sola volta nella mia vita e mai più si ripeterà’.

Le emozioni che puoi sentire sono quelle di confusione, divertimento, piccola paura.

L’intensità emotiva è lieve, bassa, perché la frase è sia paradossale che ridicola, possiamo darle una valutazione di 6.

Frase comica: ‘cara (o caro) è successo qualcosa che non sarebbe dovuto accadere mai, ma non l’ho fatto apposta, è stata casuale e per colpa dell’alcol. Potrai mai perdonarmi?’

L’emozione che potrai sentire dopo aver detto questa frase, è un’emozione di eccitazione, ilarità che ti porta a sdrammatizzare la situazione, che fa ridere anche se si tratta di una questione delicata, vero?

L’intensità emotiva è alta ma positivamente, perché questa frase di per sé fa ridere anche se in un primo momento, ma è utile per rompere il ghiaccio e per darti il coraggio di rivelare il tradimento.

Frase prolissa, usando un giro di parole che sembra non raggiungere mai l’obiettivo di rivelare il tradimento: ‘Caro (o cara), tu mi conosci bene, sai che ti amo da tanto tempo, sai che non voglio perderti, non so cosa farei e cosa non farei per te, sei la persona più preziosa che ho al mondo, se solo potessi tornare indietro nel tempo e…….’ e così via, in pratica devi cercare di prendere tempo, non rivelando ancora l’accaduto, finchè il tuo partner non lo indovini lui stesso o lei stessa.

L’emozione che puoi provare dicendo una frase lunghissima che non arriva mai alla conclusione, può essere quella di ansia iniziale  che diminuisce col tempo, man mano che parli, tranquillità, perché non riveli subito il tuo segreto, e parlando a lungo scarichi l’energia ed elimini l’ansia. Ovviamente questo può essere sentito da alcune persone ma non da altre, ognuno ha la sua frase preferita, cioè quella che gli crea il minor disagio possibile, e quindi ogni persona potrà scegliere la frase che preferisce.

L’intensità emotiva in questo caso può essere bassa, da 0 a 10 può essere di 7 o 6.

 

 

 

 

Facciamo adesso un altro esempio.

Mettiamo che sei in una riunione di lavoro e stanno parlando male di un collega che in quel momento non c’è, tu vorresti difendere quel collega di lavoro, ma non riesci a trovare le parole adatte e c’è qualcosa che ti frena e che ti blocca, ad esempio imbarazzo, paura che gli altri ti giudichino male o che non ti accettino o che ti critichino ed altro.

Ad esempio la frase che vorresti dire potrebbe essere:

 ‘cari colleghi, non è giusto che parliate tutti male di una persona che non è qui presente, esaminiamo bene cosa ha fatto senza giudicarlo o criticarlo finchè non sarà presente, ok?’

Questa frase potrebbe crearti imbarazzo, disagio, ti sentiresti attaccato dal gruppo o da qualcuno, avresti paura di essere criticato dai tuoi colleghi o di non essere più accettato come prima, e tutto questo ti frena dall’esporre la tua opinione.

Ecco come puoi ristrutturare la frase sopra citata affinchè tu possa sentirti più a tuo agio e riuscire quindi ad esprimere le tue idee agli altri   :

Frase detta con umorismo: ‘mi raccomando, adesso state criticando Mario, ma non criticate me per quello che sto per dirvi……..’ questa frase ti aiuta a rompere il ghiaccio e ti rilassa anziché crearti disagio o aumentare la tensione che sentivi prima di dirla.

Le emozioni associate a questa frase possono essere: divertimento, simpatia, tendenza a rilassarti man mano che la pronunci, in questo modo puoi rompere il ghiaccio facilmente e subito dopo ti sarà più facile riferire le tue idee

L’intensità emotiva delle emozioni piacevoli che provi sono abbastanza alte, da 0 a 10 possiamo scrivere 8, la paura è scomparsa, il disagio è diminuito, l’imbarazzo tende a scomparire

Con Sicurezza e Determinazione: ‘signori, trovo che state esagerando attaccando in modo eccessivo il nostro collega che tra l’altro non è presente, è come se voleste farne un capro espiatorio scaricando su di lui ogni colpa, e questo non è bello da parte vostra’.   Questa frase accompagnata da un tono di voce Deciso e Forte colpisce emotivamente i tuoi colleghi e sicuramente alcuni di loro ti capiranno e prenderanno le tue difese anziché criticarti

Le emozioni che puoi provare nel dire questa frase sono: forza, determinazione, sensazione di Sicurezza, ti sentirai in pace con te stessa/o per aver difeso una persona che non è presente, potrai sentire anche energia, vitalità, Sicurezza

L’intensità emotiva è alta, da 0 a 10 può essere 8 o 9

Una frase detta con gentilezza: ‘signori, comprendo la vostra costernazione ed il vostro stupore nel constatare gli errori che Mario ha fatto negli ultimi giorni, ma dovete anche comprendere che sta attraversando un brutto periodo e che lo stress che ha accumulato gli ha fatto perdere il controllo, penso che dobbiate abbassare i toni che sono troppo esagitati e rivalutare il suo comportamento’

Le emozioni che puoi provare dicendo questa frase sono: calma, determinazione, senso di sicurezza, puoi anche sentirti in pace con te stesso/a.

L’intensità emotiva da 0 a 10 può essere 8

Frase detta usando un paradosso: ‘cari colleghi, se Mario non avesse sbagliato, adesso non sapremmo di cosa parlare, e se non avesse fatto qualche danno adesso dovreste trovare un altro capro espiatorio, non trovate?’

Le emozioni che provi sono: divertimento, appagamento nell’aver dato una lezione agli accusatori, essere in pace con te stessa/o, tranquillità

L’intensità emotiva è abbastanza alta riguardo a quelle emozioni positive che provi, da 0 a 10 sono 8 o 9

 

Punti chiave da ricordare

1 – scrivi sul tuo quaderno degli esercizi una frase o più frasi che non riesci a pronunciare e a riferire a qualcuno per vergogna, imbarazzo, ansia o paura

2 – scrivi l’emozione che suscita in te quella frase

3 – valuta l’intensità dell’emozione che provi su una scala da 0 a 10

4 – ristruttura la frase usando un atteggiamento diverso

5 – Rivaluta su una scala da 0 a 10 l’intensità emozionale dopo aver ristrutturato e riletto la nuova frase

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Ansia"?

Domande e risposte

Paura

Salve, sono una ragazza di 20 anni e da 3 anni sono in cura con zoloft per ansia ed attacchi di ...

4 risposte
Paura ad uscire di casa

Salve, due giorni fá, ho avuto un giramento di testa molto forte che mi ha spaventata molto, ...

16 risposte
Fatico a piacermi.

Sono un adulto, e da sempre convivo con un disagio psicologico che fatico a superare, il fatto &eacu ...

4 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.