Ansia

Disturbo d'ansia

david

Condividi su:

Salve. Orma 12 anni con questo problema. Non riesco a risolverlo. Farmaci , psicoterapie (una in atto) , ma purtroppo i risultati sono altalenanti.
Sono riuscito sempre a svolgere le mie attività, ma è stata ed è veramente dura. La voglia è quella di mollare tutto, e chiudersi in casa.
Ho 51 anni, e 12 anni fa è scoppiato il problema: attacco di ansia da perdita di controllo, perché stavo rimuginando troppo per un problema di salute che poi si è verificato innocuo. È da lì mi si è presentato davanti un altro mondo , l'ansia è entrata a far parte della mia vita, condizionandola dal punto di vista psicologico ma per fortuna non pratico.
Vivo parallelamente con la vita normale è quella dell'ansia, se prevale la seconda diventa dura. Io controllo le mie sensazioni, il mio sentore ed è il momento in cui non faccio altro che peggiorare la situazione, alimentandola per paura che lei si manifesti.
Non ho sintomi fisici evidenti, sono quasi tutti sintomi psicologici: senso di irrealtà, depersonalizzazione, inquietudine, angoscia , quindi paura di perdere il controllo è la mia tenuta psichica di andare avanti nel mio percorso di vita, che logicamente quando sono presenti i sintomi sopra descritti vengono messi molto in discussione. Infatti subentra anche il fattore depressivo perché credo che l'ansia renda tutto irrilevante e non importante. Lei diventa la protagonista.
Per carità in questi anni ho avuto anche dei bei momenti, ho vissuto intensamente, facendo tutto che quando sto bene mi piace fare, ma che quando c'è il disturbo cerca di offuscarmi.
Sicuramente la cura con antidepressivi un po' ha contribuito, ma alla fine dei conti non ha risolto. Proprio per questo ho deciso insieme al mio psichiatra di interromperla , e vedere un po' come procede senza. Alti e bassi , sicuramente un po' peggio, nel momento di reagire quando il disagio viene a galla, ma ci sono state settimane in cui sono stato proprio bene.
Come vedete sono alla ricerca spasmodica di una soluzione (forse troppa).

1 risposta degli esperti pubblicate per questa domanda

Salve David


è comprensibile la sua ricerca di una soluzione, ma non esiste quella magica. Penso che lei abbia individuato ed analizzato le cause della sua angoscia e che stia cercando di elaborarle. Terminate la terapia farmacologica è un grande atto e molto coraggioso, penso lei stia facendo un buon lavoro. Volevo chiederle se sta continuando la sua psicoterapia? Che tipo di psicoterapia fa? Che altri trattamenti ha effettuato nel corso di questo dodici anni? Inoltre cosa è accaduto dodici anni fa nella sua via ovvero quando aveva 39 anni? Se vorrà rispondermi io proverò a fare una prima avalutazione insieme a lei.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Ansia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

E' possibile guarire da questa possessività?

Salve a tutti! sono marta e ho 30 anni. e' la prima volta che scrivo su forum o siti ma come non mai ...

2 risposte
Ansia da prestazione e presunti pensieri negativi sulla coppia

Buonasera, Mi trovo a scrivere qui a causa di qualche episodio di ansia da prestazione con scarsa ...

2 risposte
Si può avere di tutto?

Salve, vado al dunque: Ho uno sbandamento nel camminare da 34 anni. Ho diagnosi di disfunzioni tronc ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.