Ansia

Sono ormai quasi tre anni che sto soffrendo di diversi disturbi fisici, quali vertigini, mal di stomaco, senso di sbandamento, problemi con il cibo

Alessia

Condividi su:

Buonasera,vi scrivo per chiedervi un consiglio:sono ormai quasi tre anni che sto soffrendo di diversi disturbi fisici,quali vertigini,mal di stomaco,senso di sbandamento che in alcuni momenti si trasforma in sensazione di svenimento,senso di confusione,accompagnati da un 'eccessiva preoccupazione per il mio peso corporeo con conseguente rapporto con il cibo molto negativo,nel senso che non vorrei mangiare troppo perché ho paura di ingrassare,ma poi mi vengono improvvisi attacchi di fame ,talvolta anche di notte...il tutto accompagnato da ansia per il mio stato generale di salute, perchè ho tanta paura di non uscire più da questo circolo vizioso...è quasi un anno che frequento uno psicologo, ma non assiduamente e ora lui stesso mi ha consigliato di andare da uno psichiatra e magari intraprendere una cura farmacologica,anche perché ormai sono andata in depressione,perchè questi disturbi mi hanno condizionato molto l'esistenza...ogni cosa per me diventa difficile da affrontare...alla fine faccio tutto quello che devo fare ma con grande fatica e ogni volta mi dico:anche stavolta ce l'ho fatta...Non parliamo poi del mio rapporto con il cibo...anche quello mi condiziona: sto sempre a guardarmi allo specchio, perchè mi vedo grassa,ma in realtà non lo sono(sono alta 1,52 e il mio peso si aggira intorno ai 50 chili,e ho 38 anni)Ma io vorrei perdere quei 3 4 chili che secondo me sono di più ma con i disturbi che ho non riesco a seguire una dieta....lo psicologo dice che è normale visto che il mio stato psico-fisico è molto compromesso e ora non è il momento di pensare a diete....io sto veramente male...non so cosa fare...da una parte non vorrei prendere farmaci,perchè fanno male e tra l'altro danno scompensi al corpo dall'altra però sento che ormai non ce la faccio più ad andare avanti così....vi ringrazio dell'attenzione e attendo cortesemente una risposta!!!grazie

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Buongiorno gentile Alessia,

è importante che Lei si lasci guidare dal suo curante e che si fidi di lui che la conosce bene. Sembra che il suo bisogno di migliorarsi passi attraverso una revisone totale dei problemi ma nel suo caso è bene andare passo passo, con calma, fiducia, e motivazione. I farmaci non fanno male se si ha bisogno di essi. Una cura è una cura, quando poi sarà il momento li dismetterà sotto osservazione del suo psichiatra.

Cordialmente

Gentile utente,

è stata dal suo medico curante? che diagnosi ha dato? I suoi sintomi potrebbero essere ascritti ad un disturbo d'ansia. Se questa fosse la diagnosi anche del medico, le consiglierei di consultare un terapeuta dell'indirizzo Strategico Breve. Questo indirizzo infatti tratta con successo sia i Disturbi d'Ansia, sia i Disturbi Alimentari. Cordiali saluti

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Ansia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Disturbo d'ansia e problemi di coppia

Buongiorno, il mio al momento ex compagno soffre di disturbo d'ansia generalizzata, che gli causa ...

3 risposte
Attacchi di ansia

Buonasera, da un pò di tempo mi capita di non riuscire a respirare, mi manca l'aria, seguito ...

6 risposte
ENURESI

Buongiorno, mia figlia di 13 anni spesso si fa la pipi addosso. Sembra che non riesca a trattenerla ...

8 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.