Vomito bambino 7 anni

giovanna

Salve, da circa 2 mesi ho un problema con mio figlio di 7 anni, durante le vacanze aveva paura di andare a mangiare al ristorante e questa forte paura gli scatenava il vomito, si sono verificati diversi episodi in un mese, attualmente se gli diciamo di andare al ristorante comincia a lamentarsi per il mal di pancia e corre in bagno, anche vomitando.
È un bambino molto socievole, a scuola vivace ma bravo e studioso, gli piace giocare con gli altri bambini e non ha mai mostrato segni di isolamento sociale, è come se vuole evitare il ristorante per la paura di vomitare e non deludere noi genitori.
Noi genitori siamo un po' ipercritici e durante la scuola puntavamo alla perfezione, attualmente cerchiamo di non rimproverarlo, ma questo sta producendo effetto contrario, perchè sfocia nella maleducazione.
Anche se mi rendo conto che se viene rimproverato per cose che non deve fare, non mostra ansia e non vomita, il suo problema è legato al ristorante, sopratutto quando siamo solo noi tre, è figlio unico.
Anche se diciamo di andare in vacanza, ci fa mille domande e ci chiede se è lontano, chiedo un aiuto piu' che altro su come approcciarci e cercare di eliminare questa ansia, grazie

4 risposte degli esperti per questa domanda

Cara Giovanna, certamente è accaduto qualcosa a tuo figlio in vacanza che lo ha turbato generando questo rifiuto contestatario. In riferimeto a ciò ti chiedo di ricordare se quado lui aveva 3 - 4 anni abbia visto o subito qualche evento spiacevole. Al fine di attingere ulteriori informazioni mi dovresti telefonare al 3683657806. Ciao, a presto. Studio di Dietologia, Psicoterapie Brevi, Sessuologia, Ipnosi Clinica del Dr. Febo Artabano. 

Gentile Giovanna,

per riuscire a rispondere alla sua domanda sarebbero necessari ulteriori approfondimenti.

È accaduto qualche fatto rilevante nella prima fase di vita del bambino?

Di recente è cambiato qualcosa nell’assetto familiare e/o quotidiano del bambino?

Sarebbe utile poter ricercare l’origine di tale stato ansiogeno mostrato da suo figlio, in quanto fattori diversi potrebbero aver giocato un ruolo specifico.

Il cambiamento di rotta nell’atteggiamento genitoriale caratterizzato  da presenza marcata di rimproveri prima  a una loro assenza poi, potrebbe aver disorientato il bambino.

Tuttavia, ripeto, sarebbero necessari ulteriori approfondimenti.

Resto disponibile, anche online.

Un caro saluto

Dott.ssa Irene Salvatori

Salve, mi spiace molto per la situazione descritta. Dopo aver escluso le cause organiche del vomito con il pediatra di base. Ritengo utile intraprendere un percorso psicologico con il bambino al fine di elaborare pensieri e le emozioni connessi alle situazioni temute e che creano ansia e trovare strategie utili per fronteggiarle. Sarebbe opportuno intraprendere un percorso di parent training in modo tale da apprendere le strategie per gestire le situazioni che lei ha riportato. Se sceglierà di affidarsi ad un professionista, io faccio anche consulti online, resto a disposizione, Dott.ssa G.Mangano

Buongiorno signora,  dovrebbe capire se c'è stato un evento che ha scatenato questa sorta di Fobia alimentare E' una forma di ansia che viene somatizzata attraverso il vomito.

Sembrerebbe qualcosa che ha a che fare con la separazione. 

Farei un colloquio con uno psicoterapeuta voi genitori,  per approfondire la situazione ed eventualmente,  in base a ciò che emerge, considerare una eventuale valutazione per il bimbo da uno psicoterapeuta dell'età evolutiva 

A disposizione se ha bisogno di approfondire 

Saluti 

Dottssa Belinda Doria