Attacchi di panico

Attacchi di panico: Cosa sono e fare? A chi chiedere aiuto?

14 Dicembre 2021

contattami

Condividi su:

"L'ansia non ci sottrae il dolore di domani,

ma ci priva della felicità di oggi."

(Leo Buscaglia)

L'attacco di panico è un disturbo d'ansia. Solitamente è descritto come "improvviso" e particolarmente invalidante e pervasivo nella routine quotidiana. La persona può anche arrivare a evitare determinati eventi per non vivere certe emozioni, pensieri o stati corporei. 

La durata può variare da qualche secondo fino a 20 minuti. Per chi subisce un attacco di panico la percezione sembra di ore e talvolta anche giorni. 

La sensazione più comune è di soffocamento, perdita di controllo del corpo, pesantezza, nodo alla gola o stomaco e giramenti di testa.

DIAGNOSI

Viene effettuata seguendo gli indicatori del DSM 5.

I sintomi devono essere presenti da almeno un mese, invalidare uno o più ambiti della vita
quotidiana (lavoro, scuola, relazioni, sport, ecc.) e la persona deve vivere una preoccupazione
persistente verso l’insorgenza degli attacchi (es. paura di morire o perdere il controllo) o
significative alternazioni disadattative (es. agito di evitamento).

CAUSE

Le cause sono molteplici predisposizione genetica, tipo di educazione ricevuta o fattori stressanti di vita.

TRATTAMENTO

Il trattamento elettivo, riconosciuto con efficacia all’80%, nella letteratura scientifica è un percorso psicoterapeutico di tipo cognitivo comportamentale.

  • Gli obiettivi che si cercherà di raggiungere sono:
    Scoprire insieme quali sono e come “controllare” o superare o “bloccare” gli eventi
    stressanti
  • Trovare una modalità personale che permetta di aumentare la propria tolleranza all’ansia, allo stress e al disagio perseguendo l’eliminazione degli agiti di evitamento o di altri sintomi/comportamenti disfunzionali di “controllo”
  • Indebolire e rimodulare gli schemi minacciosi, catastrofici e di paura a livello mentale in concomitanza alle sensazioni fisico-corporee

Può essere utile anche sapere e conoscere il circolo vizioso che nasce quando una persona prova ansia.

In alcuni casi può essere consigliabile anche un aiuto farmacologico.

Per leggere l'articolo completo, essendo questo un riassunto generale: https://www.psicoterapeutafedericaciocca.it/articoli/attacchi-di-panico.html

BIBLIOGRAFIA E SITOGRAFIA

  • Clark D.A. & Beck A.T. “Il manuale dell’ansia e delle preoccupazioni. La soluzione cognitivo comportamentale”.
  • it. Masson, Milano 2001. American Psychiatric Association (2013), Manuale diagnostico e statistico dei disturbi Mentali, Quinta edizione (DSM-5), trad. it.
  • https://cares.beckinstitute.org/how-cbt-can-help/anxiety/

Dott.ssa Federica Ciocca
Psicologa e psicoterapeuta
Riceve a Torino, in provincia ed online

Commenta questa pubblicazione

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Attacchi di panico"?

Domande e risposte

Ansia e attacchi di panico

Buonasera, sono una ragazza di 21 anni, tendenzialmente ansiosa ma di quell’ansia “sana& ...

4 risposte
Paura di uscire dopo malore

Egregi Dottori, Vi scrivo per avere se possibile un consiglio. A settembre, mentre ero fuori per ...

8 risposte
Non riesco a decidere, ormai la mia vita è segnata

Salve, sono in un momento molto difficile della mia vita e spero di ottenere un aiuto. Dopo una ...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.