Disturbi dell'eccitazione sessuale

Come accettare di avere un marito cuckold ?

Manuela

Condividi su:

Buongiorno a tutti...
Chiedo gentilmente un aiuto...
Mio marito è un cuckold... si eccita soltanto immaginandomi con altri uomini..sono circa tre anni che cerca di convincermi nel condividere questo aspetto della sua sessualità e quindi insieme ci siamo messi a cercare un bull... non sono mai stata convinta di questa cosa, ma volevo farlo felice .
Abbiamo iniziato a cercare sui siti dedicati e quindi chattare con uomini sconosciuti ...
Devo ammettere che sono una donna calda e passionale, mi piace il sesso e quindi l’intrigo mentale di questo gioco, sapere che gli altri uomini mi desiderano piace moltissimo anche a me.. insomma, anch’io sono perversa.. ho parecchie fantasie sessuali, ma metterle in pratica non mi interessa. Ma non è questo il problema...
Il problema è che vorrei farlo felice perché ne sono innamorata, ma nello stesso tempo questa sua trasgressione, mi infastidisce ... Vorrei provarla subito per vedere se poi alla fine piace anche a me, ma se invece non mi piacesse, la paura è di rinfacciarglielo per tutta la vita.

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile Manuela,


andrò dritto al punto: non può costringersi ad accettare nulla. La sessualità con Suo marito può essere giocata su molteplici versanti diversi (non solo cuckolding ma anche, per esempio, relazioni non monogamiche, giochi di ruolo, ecc..) e nessuno è più giusto di un altro, a patto che entrambi ne siate soddisfatti. Se questo aspetto di fantasia La eccita e La incuriosisce Le consiglio di provare a fare l'esperienza. Laddove questo non La faccia sentire bene, rinfacciarlo non Le risolverà il problema. Le consiglio di cercare un consulto da un sessuologo come coppia per trovare una modalità sessuale che soddisfi entrambi, tra le moltissime disponibili; e se non sarà possibile, di fare le opportune considerazioni rispetto alla cosa.


In bocca al lupo!


Cordialmente

Gentile Manuela,



premesso che è ovviamente difficile risolvere la questione che pone con una risposta via email, perché sono molteplici gli elementi relazionali, psicologici, affettivi e sessuali che entrano in gioco nella situazione da lei descritta e che concernono sia la dimensione individuale, e sia quella di coppia.


Nessuno le potrà dire quale sarà il vissuto  che potrà sperimentare e quali conseguenze deriveranno dall'esperienza sessuale propostale da suo marito.


Pertanto mi limito a osservare quanto lei stessa pone come interrogativo, vale a dire: quali effetti potrà avere l'esperienza a cui fa riferimento sul futuro della sua relazione di coppia, oltre naturalmente sulla sua personale realtà psico-affettiva 


Credo che la questione sia da considerare primariamente a livello individuale poiché è lei che pure l’interrogativo e secondariamente a livello di coppia.


Cordialmente.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disturbi dell'eccitazione sessuale"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Mi eccito a vedere le donne che hanno bisogno di andare in bagno.

Salve, sono un ragazzo di 25 anni eterosessuale e da quando ho dodici anni provo una grande eccitazi ...

2 risposte
Può il tuo uomo preferire la masturbazione con video porno e vergognarsi di fare l’amore con te?

Chiedo aiuto. 6 anni fa ci siamo innamorati follemente, entrambi avevamo 46 anni, insegnamo fitness ...

8 risposte
Non riesco più a eccitarmi con mia moglie

Buongiorno sono un uomo di 45 anni sono sposato da 19 e conosco mia moglie da quasi 30 anni, vi ...

4 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.