Disturbi dell'eccitazione sessuale

Quando iniziamo a spogliarci mi blocco e non ho più l'erezione

edoardo

Condividi su:

Ciao sono Edoardo, ho 17 anni. Sto con la mia ragazza da 4 mesi, ogni volta che lei si eccita o che io mi eccito non riusciamo mai a fare l'amore perchè quando iniziamo a spogliarci io mi blocco, non so il perchè, però quando siamo vestiti e lei mi masturba riesco ad eiaculare tranquillamente ma quando iniziamo a spogliarci mi blocco e non ho più l'erezione. Ho provato a parlarle con lei, ma non siamo riusciti ad arrivare ad una soluzione, forse è perchè penso troppo ed essendo ancora vergine forse ho paura di farlo, e anche se so che è una cosa bellissima e lei mi rassicura non riesco proprio a combinare niente. Quindi vi prego datemi una mano, andrebbero bene anche dei semplici consigli, vi prego non riesco più ad andare avanti così.

6 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Buongiorno, penso che tu abbia centrato il punto focale del discorso: il timore. Tutta la sfera sessuale, e ancora di più il primo rapporto sessuale genera molte ansie sia nell'uomo che nella donna, con conseguenze di vario tipo, tra cui problemi di erezione. Quello che ti posso consigliare è di andare a scalini, ovvero fare piccoli passi avvicinandoti all'obiettivo finale del rapporto. Ad esempio potresti iniziare con il sentirti a tuo agio con il tuo corpo nudo, sia da solo che con lei. Impara a conoscerti e così potrai essere a tuo agio nei momenti di intimità. Un caro saluto,
Fare l'amore è un atto di libertà, essere nudi è un atto di libertà , accarezzarsi , baciarsi... iniziate a godere dell'essere nudi del contatto senza pensare al sesso solo come pene e vagina!Lasciati la libertà di poter essere così vicini senza doverti sentire costretto alla penetrazione. Capisco che l'eccitazione della tua ragazza ti fa sentire costretto, ma essere eccitati non è qualcosa di incontrollabile e la tua ragazza non morirà se non viene soddisfatta quando il suo corpo vorrebbe. Quest attesa può solo creare nuovi orizzonti ed una maggiore tenerezza, e per te forse uno spazio incui poter portare avanti un bisogno di essere ascoltato. Dovresti soffermarti sulla tua capacità nella relazione di coppia, a prescindere dalla sessualità, a saper dire di no quando qualcosa non ti va!! il sesso ci mostra nudi per quello che siamo, nei nostri si e nei nostri no. Fa sapere queste riflessioni dove ti portano!!
Gentile Edoardo, il tuo "problema" è assai più comune di quanto, forse, tu possa credere. La masturbazione è un atto che conosci, ti è familiare, per ciò, anche se è lei ad attuarla, "funziona". Penso che la "paralisi" sia dovuta alla paura che ti attanaglia nel momento in cui la sessualità sfocia in un'area sconosciuta (penetrazione, ansia di prestazione - forse timore di una gravidanza? -) e ti blocca. E' buona cosa che tu ne parli con la tua ragazza e, forse, sarebbe bene che lei sapesse che il tuo "blocco" è proprio dovuto al fatto che la ami, la desideri e hai paura. Edoardo, hai solo 17 anni, sei inesperto, e, come tutti gli adolescenti, quello che fai, lo fai per la prima volta: è inevitabile essere maldestri. Consigli: mi pare tu sia sicuro dell'amore della tua ragazza, vi parlate e affrontate insieme il problema: fanne tesoro. L'amore non è scisso dalla sessualità (per i "maschietti" è un passaggio un po' più difficile che per le femmine). Datti tempo, confrontati con gli amici e parlane con chi ritieni in grado di capirti. Spesso, per i maschi, è difficile integrare l'amore col sesso, ma tu già lo sai, affermi che sarebbe bellissimo... ed in effetti lo è... lo sarà. Forse hai paura di "sporcare" il rapporto, non so come tu abbia vissuto la tua sessualità finora, posso solo ipotizzarlo. Quando ci si innamora, anche la sessualità vira verso altri lidi. Tranquillo, col tempo (poco, secondo me) pazienza e amore, riuscirete insieme a coronare il vostro sogno. Un bel sogno, quello di un'unione con la persona amata. Lo so che quattro mesi, alla vostra età sembrano tanti, ma tieni conto, che, al contrario, sono pochi per instaurare confidenza e familiarità con l'altro corpo ... Il primo corpo per te (se ho ben capito). In bocca al lupo e un caro saluto a te e alla tua ragazza,
Edoardo la tua mi sembra proprio 'ansia da prestazione' e può dipendere da diverse motivazioni e concause che qui sarebbe un po' complicato spiegarti ma comunque tutte problematiche affrontabili e risolvibili. Avrei dovuto conoscere un po' più di dettagli es.: la tua Lei quanti anni ha? - prende contraccetivi o no? - ti senti di fare sesso o ti senti un po' forzato? etc. E' un po' difficile darti dei consigli ma il più valido ritengo sia quello di dirti di consultare Persona Esperta professionalmente (sessuologo/psicologo) che ti aiuti a capire ed a ridurre la tua ansia crescente. Un augurio
Caro Edoardo è comprensibile, e molto frequente, un po' di ansia nell'avvicinarsi ad un momento importante, qualche è sicuramente il primo rapporto. L'ansia è un'emozione utile, funzionale... a meno che non sia troppa, perchè in quel caso ci impedisce di fare quello che vogliamo fare. Difficile dare un consiglio, bisognerebbe capire come mai nel tuo caso l'ansia raggiunge livelli così elevati: quali pensieri ci sono dietro? Che cosa pensi in quel momento? Hai paura di fallire? E in caso affermativo, come interpreti il fallimento? Prova, con la tua ragazza, a fare dei piccoli passi nel raggiungimento del vostro obiettivo. Se questo non funzionasse, potrebbe essere il caso di rivolgersi ad un collega per la gestione dell'ansia, e dei pensieri che la causano. In bocca al lupo
Gentile Edoardo, mi sembra ansia da prestazione. All'inizio della vita sessuale è frequente avere qualche problema. Domanda: la sua ragazza prende la pillola? direi che è il metodo più adatto all'inizio, affinchè la paura di gravidanze indesiderate non inattivi il finzionameto del pene. Chi prende l'iniziativa? Se è sempre la ragazza Lei può avere l'impressione di essere "pressato" e ciò è antierotico. Inoltre: la vagina è un luogo sconosciuto: provi ad esplorarla con un dito, in modo da prenderne confidenza. In ogni caso provate a rivolgervi al consultorio e/o a un sessuologo clinico (indirizzi in www.fissonline.it - Albo), la consultazione di persona è più efficace che quella via web...

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disturbi dell'eccitazione sessuale"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Come poter eliminare una perversione?

Sono un ragazzo che ha il feticismo per i piedi femminili, un certo masochismo, mi piace essere ...

7 risposte
Asessualità?

Buonasera a tutti, io sono Gioele e ho 18 anni. Il dubbio che mi spinge a fare questa domanda ...

1 risposta
Varie problematiche sessuali di coppia

Salve, mi chiamo Giulia e ho 26 anni, sono fidanzata da un anno e mezzo e ultimamente sto avvertendo ...

5 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.