Problemi di coppia

Perché il rapporto di coppia entra in crisi

23 Luglio 2021

contattami

Condividi su:

Perché il rapporto di coppia entra in crisi

Le relazioni di coppia possono essere definite come un percorso in continua crescita, dove oltre ai momenti positivi possono sorgere anche degli ostacoli che se superati permettono al rapporto di evolversi e migliorare.

Per questo motivo prima o poi possono emergere dei periodi di crisi che mettono alla prova il rapporto e la sua solidità.

Si parla di crisi di coppia quando i partner vivono un malessere che dura nel tempo e, nonostante il desiderio di cambiamento, i tentativi di risolvere i problemi non hanno dato esito positivo o, addirittura, si sono trasformati in dinamiche ripetitive che alimentano il problema anziché risolverlo.

La variabile tempo è di fondamentale importanza: nella vita di coppia piccole crisi, circoscritte nel tempo, sono da considerarsi fisiologiche. Condividere davvero le scelte, le decisioni importanti, la fatica della quotidianità è difficile; il confronto delle idee porta a una sana conflittualità che cerca un equilibrio sempre più rispondente alla coesistenza di due individui, con idee e propri pregiudizi, con atteggiamenti, modi di fare diversi: l’accordo, la mediazione alle volte richiede passaggi faticosi o dolorose rinunce.

Spesso questi periodi di cambiamento possono essere risolti in maniera autonoma. L’essenza vera della vita di coppia non è quella dove non esistono i problemi, ma quella in cui le difficoltà .si possono affrontare e, in qualche modo, risolvere.

Alla base di una crisi in un rapporto di coppia, c’è spesso il bisogno di cambiare degli aspetti che non soddisfano più i bisogni individuali o di coppia e di sviluppare nuove risorse che riescano a consentire di star meglio.

Nella vita di una coppia la crisi può avvenire in diversi momenti della sua crescita e può arrivare da cause interne o esterne alla coppia, l’esito dipenderà dalla capacità di affrontare in maniera costruttiva i diversi ostacoli che la mettono in pericolo.

Se da soli non si è in grado di trovare una soluzione, è importante chiedere aiuto, ma occorre identificare con correttezza a chi chiederlo.

 L’aiuto alla coppia in crisi non lo può dare l’amico di famiglia o un parente, perché possono dare solo consigli che non affrontano il problema non essendo degli esperti, oppure possono essere di parte complicando maggiormente le cose.

“La terapia sistemica è il trattamento d'elezione per le difficoltà di coppia, poiché tiene in considerazione la dimensione relazionale degli individui, ponendola proprio al centro dell'intervento. L'approccio sistemico ha il focus sulle relazioni tra i partner e tra i partner ed i contesti a cui appartengono (e da cui quindi sono influenzati); aiuta la coppia a rileggere la propria storia, trovando nuovi significati condivisi, mettendo in evidenza le risorse specifiche di ciascuno.

Non esiste una ricetta univoca per raggiungere il benessere all'interno della coppia, ogni coppia infatti deve trovare il proprio equilibrio, che deve essere al contempo stabile e flessibile, in modo da fronteggiare i cambiamenti ordinari e straordinari, a cui è sottoposta.”( Cit. guida psicologi.it 2015)

Le coppie felici non sono né più intelligenti, né più portate alla psicologia delle altre, ma nella loro vita quotidiana sono riuscite a stabilire una dinamica che impedisce ai pensieri e ai sentimenti negativi che esistono in ogni coppia di sommergere i pensieri e sentimenti positivi. In altre parole, secondo Gottman, sono coppie emotivamente intelligenti.

La forza della coppia non sta nel non avere conflitti ma nel saperli superare. Se ben gestiti infatti, i conflitti permettono di scoprire potenzialità e modalità relazionali nuove e fino a quel momento impensate.

Condizione della durata della vita di coppia è la trasformazione qualitativa dell’amore.

Questa trasformazione è il frutto di un lungo percorso con ostacoli, imprevisti e fluttuazione di sentimenti. 

Nel corso della vita non ci si ama sempre con la stessa intensità ma sono proprio queste cadute di tensione emozionale e le difficoltà della vita che legano veramente una coppia.

E’ indispensabile aprirsi al cambiamento.  Molte storie infatti   finiscono perché è molto forte la resistenza al cambiamento. Si cerca di mantenere il più a lungo possibile le cose immutate, perché siamo abituati così e sappiamo che così ci stanno bene.

Tutte le cose, incluso l’amore, hanno una loro naturale evoluzione, attraversano fasi diverse, tutte ricche della loro caratteristica e della loro grazia.

La terapia di coppia è uno spazio di riflessione comune per provare ad individuare la possibilità di recupero e ripartenza dopo una crisi.

La coppia in crisi difficilmente ha la lucidità necessaria per prendere consapevolezza delle comuni risorse. Per questo la terapia di coppia favorisce un   dialogo costruttivo tra i partners in un contesto neutro e protetto.

Commenta questa pubblicazione

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi di coppia"?

Domande e risposte

Senso di colpa ingiustificato nei confronti del partner... come se ne esce?

Buongiorno, cercherò di riassumere la mia storia nel miglior modo possibile, sono una ragazza ...

1 risposta
Confessare o convivere col senso di colpa (o il rischio di essere scoperti)

Buongiorno, sto vivendo un periodo di forte ansia e timore per la mia vita di coppia. Con la mia ...

2 risposte
Consigli

Salve a tutti mi chiamo Riccardo, ormai da quasi un anno ero fidanzato con un ragazzo che soffre di ...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.