Autostima

L'autostima sessuale

24 Giugno 2020

contattami

Condividi su:

Il mio uomo è bellissimo : un adone! La cosa inizialmente mi intrigava ed eccitava molto, ero molto attratta dal suo fascino, dalla sua fisicità, ma ora pur essendone sempre molto innamorata, vivo con difficoltà la nostra sessualità. Mi è sorto il dubbio che la causa di questo mio disagio derivi da una mia insicurezza; invece di essere orgogliosa  di avere nel letto un uomo così affascinante sono timorosa che lui possa notare che io ho molti difetti. Come posso vivere meglio la mia relazione con il mio “adone”?  Helga
L’autostima sessuale
La sua difficoltà nel vivere accanto ad un uomo molto affascinante dipende solo ed unicamente dalla sua scarsa autostima, poiché  la gelosia e l’insicurezza sono diventate più forti del sentimento che nutre per il suo partner.

Le ricordo che l’amore vero va oltre l’aspetto esteriore e vive di complicità e di empatia, pertanto il suo uomo l’ha scelta per le sue doti e poco importa se lei esteriormente è meno affascinante e bella di lui. Il rischio che lei sta correndo è quello di sentirsi sempre un “brutto anatroccolo” accanto al suo uomo, sembra quasi che lei inizialmente abbia scelto un uomo molto bello per “compensare” la sua insicurezza estetica, ma poi proprio la bellezza e le qualità esteriori del suo uomo si sono trasformate in una minaccia alla sua serenità. Spesso chi desidera un partner esteticamente affascinante, invidiato e che rende invidiabili, ha un’autostima altalenante, con una subdola e persistente sindrome da brutto anatroccolo, donne che considerano la bellezza estetica e l’avvenenza fisica del partner parte del proprio valore di donna. Tuttavia, in relazioni di questo tipo, è determinante il comportamento del compagno e la sua personalità. Anche se di solito appannaggio femminile, si può accettare la bellezza in un uomo se è sinonimo di fascino, a patto però che non diventi vanità;  poiché è impossibile portare avanti una relazione positiva, sana, matura con un uomo che crede di essere una sorta di “essere superiore” in grado di amare solo se stesso.

E’ anche importante capire quanto possa contare la “bellezza” in un rapporto d’amore: spesso conta moltissimo, anche se tanti si ostinano a ritenere il contrario. La questione importante però è che non basta aver accanto un partner bello per esserne orgogliosa. È fondamentale che anche il partner ricambi la stessa attrazione per la propria compagna. Allora si che l’autostima vola alle stelle e la coppia raggiunge il più alto livello possibile di felicità. L’accettazione e il senso di appartenenza rendono orgogliosa una donna, ma ovviamente non è sempre così. Per molte il fatto stesso di avere a fianco un uomo da esibire è motivo di orgoglio. Non importa che valori abbia quel corpo, ma che sia ben visibile all’esterno. Molte di queste donne hanno un conto in sospeso con uno dei genitori da cui non si sono sentite amate o accettate e a cui devono dimostrare di essere amabili.
Purtroppo se si ha una bassa autostima la gelosia è sempre in agguato e rende la vita di coppia ricca di tensioni e disagi.
Vi sono però dei piccoli accorgimenti che le possono  permettere  di vivere serenamente la vostra vita di coppia, ad esempio è importante tener sempre presente  che il suo “bellissimo partner “ ha scelto lei. E continua a farlo, giorno dopo giorno. È questa l’unica cosa che conta.

La bellezza non è visibile solo agli occhi, ma anche al tatto, all’udito, all’olfatto, al gusto, all’anima. Forse il suo uomo ama proprio la sua grazia, la dolcezza, il senso di accoglienza che lei emana e queste doti non si misurano e rendono una donna molto intrigante.
Se comunque lei è pervasa da un senso di inadeguatezza, deve assolutamente darsi da fare. Non passi il tempo a lamentarsi, ma escogiti strategie per migliorarsi: corsa, nuoto, palestra, oppure anche cambio  di capelli: taglio e colore. Purché si rinnovi, tutto aiuta l’autostima. Ma lo faccia con allegria, non con ansia e senso di inferiorità!
Inoltre le ricordo che dovrà un poco “convivere” con la gelosia e con una certa competizione con le altre donne. Il fatto che le altre guardino il suo uomo e cerchino di sedurlo è un meccanismo che entrerà a far parte della sua vita fino a diventare normale. E lo dovrà accettare. Ciò che invece NON deve tollerare è se il suo uomo ricambierà tali sguardi e sorrisi ammiccanti, in pratica non deve permettergli di fare il “piacione”, ma sono certo che il suo uomo è un tipo rassicurante, e sarà glissare i tentativi seduttivi delle altre donne. Lei ricordi sempre che lui una scelta l’ha già fatta: ha scelto lei!
Dott. Marco Rossi
Psichiatra e sessuologo
www.marcorossi.it

Commenta questa pubblicazione

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Autostima"?

Domande e risposte

Autostima e peso della responsabilità

Salve a tutti sono una ragazza di 21 anni. Scrivo per chiedere aiuto riguardo al fatto che lotto da ...

4 risposte
Vuoto alla testa

Salve, sono una "ragazza" di 32 anni che non sa neanche cosa significhi la parola Autostima. Non ne ...

9 risposte
Ho paura del giudizio altrui

Sono una donna di quasi 40 anni, con un buon lavoro e molto carina, ma mi sento sempre inadatta, non ...

6 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.