Disturbi dell'alimentazione

Abbuffate continue

Alessia

Condividi su:

Buongiorno, sono una ragazza di 16 anni che in questo ultimo periodo (un mese circa) l’80% delle giornate si abbuffa.
Premetto che ho iniziato una dieta sana nel maggio del 2019 ed ho perso 15kg circa. Inoltre dal 15 agosto non ho più il ciclico mestruale. Sono dimagrita e fino ad un mese fa ero felice del mio fisico, purtroppo però dopo essere stata “rifiutata” alle selezioni di un casting di modelle ho iniziato di nuovo a mangiare schifezze. (premetto che sono dimagrita per me stessa non per altro). Mi sono data una regolata ma ciò è durato solo pochi giorni. Mangio ma non ho fame, mangio per il gusto di mangiare. Non vomito ne altro e non mi sento bene con me stessa. Adesso peso 6kg di più rispetto al mio fisico ideale (so che c’e una buona percentuale di acqua e di massa del cibo che influisce) . Vorrei un’ opinione professionale se possibile. Grazie in anticipo!

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Cara Alessia, tu dici una cosa fondamentale e cioè che non stai bene con te stessa. Dalle tue parole si direbbe che non stai bene con il tuo corpo ma probabilmente non stai bene con altre parti di te, più private e più profonde. Non si sa esattamente da quando ti sei rivolta al cibo, si sa solo che hai fatto una dieta sana nel maggio 2019, che hai perso 15 Kg e che non hai più da allora il ciclo mestruale. Non dici quale era il tuo peso prima. Ma soprattutto dici poco di te stessa, del mondo in cui vivi, di cosa stai facendo, di cosa provi dentro, delle risorse di vita su cui puoi far leva, con quali sofferenze interiori devi fare i conti.Ti suggerisco di non rivolgerti solo ad un dietologo ma anche ad uno psicologo che ti aiuti a leggerti meglio e a leggere il mondo in cui vivi. per trovare te stessa, un tuo progetto di vita e un tuo progetto di cambiamento di ciò che è cambiabile e che al momento ti fa soffrire

Cara Alessia,


innanzitutto bisognerebbe capire meglio cosa tu intenda con "dieta sana": 15 chili non sono pochi, visto che sei anche in amenorrea (il tuo fisico risparmia in questo modo un po' di energia). Sei stata seguita da un medico? Qual era il tuo peso di partenza? 


C'è, poi, la delusione per essere stata rifiutata al casting: probabilmente è questo che ti ha fatto andare un po' in crisi e ha ulteriormente complicato il tuo rapporto col cibo.


La prima cosa da fare, visto che sei minorenne, è farti accompagnare da un genitore dal medico, in modo da valutare i motivi dell'amenorrea e avere dei dati obiettivi rispetto al tuo stato fisico. In seguito sarebbe opportuno che ti facessi accompagnare da un collega psicologo per affrontare, nello specifico, le tue difficoltà con il cibo. 


Ti faccio i miei migliori auguri e, se hai ancora bisogno di un consiglio, riscrivici.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disturbi dell'alimentazione"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Come si può aiutare un bambino a superare rifiuto del cibo a scuola

Sono una maestra della scuola dell'infanzia. Ho una bambina con genitori di origine straniera. La ...

1 risposta
BED - un circolo vizioso

Buonasera, mi rivolgo a voi per un consiglio, perchè al momento mi trovo veramente atterrita...

3 risposte
Bulimia e bisogno di attenzione

Salve a tutti, Vi scrivo questa mail nella speranza di ricevere un chiarimento oggettivo riguardo ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.