Disturbi dell'alimentazione

Mio figlio di 6 anni si rifiuta di mangiare alla mensa scolastica.

Daniela

Condividi su:

Salve
Sono una mamma molto preoccupata. Mio figlio di quasi 6 anni non ha un buon rapporto col cibo. Mangia pochissimo durante la giornata: a colazione mezzo bicchiere di latte, a pranzo 50g di pasta, a merenda uno yogurt e a cena una fetta di pollo o altro senza pane, senza contorno a volte un frutto!

E' stato sempre così, tant'è vero che alle'età di quasi 6 anni pesa 16kg ed è alto 110 cm. Fin da piccolo siamo stati molto attenti a questa situazione, abbiamo fatto fare esami ed analisi al Bambin Gesù a Roma, consigliati dalla pediatra, e ovviamente ci hanno sempre detto che il peso è inferiore alla norma, ma che non dovevamo preoccuparci perché assume una quantità di cibo che a lui basta!

Premetto che la nostra è una famiglia normalissima, mamma, papà e figlio, non abbiamo grossi problemi in famiglia, lo coccoliamo sempre, anzi a volte lo viziamo anche un po, essendo figlio unico.
L'unico problema che abbiamo, se si può chiamare così, è il fatto che il lavoro di mio marito ci ha obbligati a vivere a Roma e lontani dai nonni, ma non do grosso peso a questo! Quindi tutto apposto Siamo due genitori molto presenti!
Ritornando al cibo il problema è nato l'anno scorso, durante l'ultimo anno di scuola dell'infanzia. Non so cosa sia accaduto nella mente di mio figlio, ma ad un certo punto si è rifiutato di fare merenda a scuola, ogni giorno, e poiché usciva all'una non ho dato molta importanza a questo.
Il vero problema mi si è presentato adesso con l' inizio della prima elementare a tempo pieno! Si rifiuta categoricamente di mangiare a mensa, nemmeno assaggia mi hanno riferito le maestre, e potete ben capire come all'uscita da scuola (ore 16.20) sia affamato, ma là non mangia, ha deciso così ed avendo lui un caratterino abbastanza tosto, non so più cosa fare! È un bambino sveglio, testardo, ma molto sensibile ed ovviamente io ed il papà gli parliamo in maniera tranquilla, facendolo ragionare, non ho mai alzato la voce quando gli parlo riguardo al fatto che lui non vuole mangiare a scuola, perché ho paura di sbagliare!
Cosa posso fare? A questo punto mi viene da pensare di toglierlo dal tempo scolastico prolungato, ma più che altro vorrei risolvere questo problema che si porta già da anni e che adesso si sta accentuando. La mattina si sveglia con il pensiero che a scuola non vuole andare mensa perché non vuole mangiare nulla! È una vera e propria ossessione!
Consigliatemi voi! Che dobbiamo fare?
Grazie a chi mi risponderà!

6 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Il senso di frustrazione che un genitore prova quando un figlio non mangia a volte è  molto pesante da sopportare; il rifiuto del cibo da parte di un bambino può avere diversi significati che possono essere svelati, elaborati e superati attraverso un'analisi della dinamica familiare. Consiglio pertanto di intraprendere quanto prima un percorso terapeutico al fine di risolvere un probabile circolo vizioso che porta il bambino a non mangiare per chiedere attenzione ed i genitori a preoccuparsi in maniera ansiosa. 

Buonasera signora, capisco la sua preoccupazione! Ogni aspetto che viene dai bambini è una comunicazione che stanno cercando di fare. Lei è una mamma attenta e se vuole cercare di decifrare quello che sta cercando di dire suo figlio la invito a fare degli incontri di consulenza familiare, in modo tale da rendere dicibile ciò che suo figlio sente e che magari non riesce a verbalizzare.


Cordiali saluti

Buon giorno mamma, sono Katia de santis, psicoterapeuta e mamma. Io gli farei fare una consulenza psicologica x capire a cosa puo' essere legato il problema col cibo. Potrebbe infatti essere solo un sintomo e non la malattia. Magari il bimbo reagisce male al cambio dei contesti e lo manifesta in questo modo! Per qualunque cosa mi po' chiamare dopo le 14. Cordiamente

Signora buongiorno, se al Bambino Gesù non hanno diagnosticato nulla di serio relativo alla salute di Suo figlio ritengo che Lei debba stare tranquilla. Le assicuro che anche io ho conoscenza di casi in cui i bimbi mangiano molto poco - e sempre i soliti alimenti - eppure crescono bene!! Per quanto riguarda il problema che il bimbo rifiuta di mangiare alla mensa forse trattasi di problematiche apparentemente legate all'alimentazione ma invece può trattarsi di altro. Dovrebbe indagare con le maestre e con il bambino stesso magari dicendo al bambino che anche un altro bimbo in un'altra scuola si rifiuta di mangiare alla mensa e nessuno sa spiegare il perchè. Chieda a Suo figlio se lui può immaginarne il motivo. Stia in un ascolto attento alle sue risposte per vedere se emergono motivazioni non legate all'alimentazione. Potrebbero esserci situazioni con problematiche relazionali emotivo-affettive. Se non riesce in alcun modo Le consiglio di consultare - Lei e Suo marito (senza il bimbo) - uno psicologo per avere indicazioni su cosa fare per risolvere la situazione. Con i miei auguri La saluto cordialmente.         

Gentile Daniela, credo che dopo un'attento approfondimento, le difficoltà di suo figlio relativamente alla sua alimentazione possano essere comprese e successivamente risolte. Se fosse interessata, per ulteriori informazioni o semplicemente per fissare un colloquio conoscitivo può contattarmi telefonicamente o scrivermi.


Cordialmente


A presto

Salve Daniela,


il cibo è spesso uno strumento di comunicazione tra le persone ed ancor di più tra genitori e figli. Se sono escluse delle cause mediche allora bisognerebbe comprendere quali sono i messaggi che tramite il cibo vi state inviando. Da quello che scrive mi sembra che il problema sia legato a tematiche riguardanti l'attaccamento e la separazione. 


Credo che possa essere utile un percorso di tipo familiare.


Saluti.


 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disturbi dell'alimentazione"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

NON MANGIA ALL'ASILO

Buongiorno, mi rivolgo a Voi perchè non so più come comportarmi. Mio figlio non &egrav ...

3 risposte
Mi abbuffo, ma senza conseguenze come il vomito. È bulimia?

Nel corso degli ultimi anni ho cambiato spesso alimentazione. Ad oggi cerco di mangiare il più ...

10 risposte
Problemi alimentari

Salve a tutti, Mi chiamo Sofia e ho 22 anni. Come la maggior parte delle adolescenti ho dei problemi ...

7 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.