Da un pò di tempo soffro di sbalzi d'umore

gaia

Salve, sono una ragazza di 22 anni e ho una vita 'normale' vado all'università, ho un ragazzo e degli amici. E' da qualche mese a questa parte che mi sto accorgendo di avere sbalzi d'umore repentini che non dipendono da nessun fatto particolare, almeno credo. Ad esempio magari passano due settimane in cui mi sento realizzata nella vita, sono felice del mio percorso, dei miei affetti, mi sento veramente 'euforica' e capace, ma poi capita che un giorno mi sveglio e sin dalla mattina inizio a provare ansia, un nervoso molto forte, tristezza, voglia di 'farmi male' per sfogare questa frustrazione che sento dentro di me e che non ha effettivamente una motivazione. Inoltre inizio per esempio anche ad arrabbiarmi con il mio ragazzo, per motivi futili (inizio per esempio ad essere gelosa se esce con i suoi amici, cosa che in realtà io non sono mai) e in tutto questo mi sento come se fossi dentro una bolla, sento una strana sensazione di vuoto al petto ed è come se la mia testa non fosse in grado di ragionare e di capire che sto effettivamente sbagliando, è appunto come stare dentro ad una bolla che mi separa dalla realtà (non so ben spiegarlo a parole).
Sono passati un pò di mesi e queste sensazioni ritornano sempre, specialmente nel momento in cui penso di stare finalmente bene e di essere in pace con me stessa. Vorrei capire di cosa si tratta, o per lo meno se vale la pena chiedere aiuto... io ci sto molto male perché ogni volta, dopo queste "crisi", mi rendo conto di aver fatto male alle altre persone e mi sento in colpa e vorrei sparire e ho paura di allontanare tutti da me con questi cambi di umore improvvisi.
Ringrazio veramente chiunque saprà darmi una risposta.

2 risposte degli esperti per questa domanda

Gentile Gaia,

sarebbe interessante valutare e capire con chi capita? In generale? Soprattutto in famiglia? Con gli amici? Quando capita maggiormente? Al mattino, al pomeriggio o alla sera? Cosa prova subito prima di questo cambio di umore? 

Se la confusione e il dubbio permane le consiglio di valutare un breve percorso psicoterapeutico dove non solo conoscere meglio se stessa ma potersi focalizzare bene su questa sua descrizione, in un luogo neutro e senza giudizio, accompagnata e supportata da un esperto e trovare così una sua risposta o delle strategie appropriate da mettere in atto prima di uno di questi momenti.

Non si giudichi però perchè non lo fa apposta e di questo ne sono certa magari le nasce questa difficoltà quando non sta bene o se qualcuno accenna a qualcosa di negativo o perchè quel giorno può avere un significato per lei o per tanti altri motivi ma la cosa importante non è stare su sono brava o cattiva, voglio bene o male agli altri è solo capire cosa capita e trovare la sua modalità migliore. 

Resto disponibile per informazioni, domande aggiuntive, eventuale consulenza online o se volesse rispondere in privato alle domande poste.

Le auguro di trovare presto una soluzione al suo problema.

Cordialmente

Dott.ssa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta

Ricevo a Torino, provincia (Collegno) e online

Buongiorno Gaia,

Ho letto con attenzione il suo messaggio 

Credo che sia opportuno rielaborare la dinamica di questi disturbi e inserirli nel contesto in cui si presentano al fine di comprendere il significato che essi rivestono nella sua vita e chiedersi come mai si sono presentati in questo momento.

Credo che, data la sofferenza che ciò le procura, sia utile consultare un  professionista per concordare l'intervento più adeguato.

Cordialmente