Disturbi della personalità

psicosi paranoide è uguale alla sindrome comiziale?

antonello

Condividi su:

Buongiorno ho mia moglie che da piccola ha avuto la sindrome comiziale, che a me è stata negata.

Per vari comportamenti l'ho portata da uno psichiatra, che le  ha riscontrato la pscicosi paranoidea, volevo sapere quale è la piu' brutta di queste patologie?
Grazie della v/s cortesia di supportarmi.

1 risposta degli esperti pubblicate per questa domanda

Si tratta di due patologie ben distinte; la sindrome comiziale è più conosciuta come epilessia, ed è classificata in base alla gravità delle crisi durante la loro manifestazione; inoltre si distinguono le epilessie primarie da quelle secondarie. Per questa valutazione viene considerato il coinvolgimento muscolare e l’intensità che può portare fino alla manifestazione di convulsioni. In genere, all’origine dell’epilessia c’è uno squilibrio di ordine neurologico, al quale possono associarsi (come rinforzo o come contributo attivante) situazioni ambientali e/o relazionali che sono fonti di tensione. La psicosi caratterizzata da convinzioni a sfondo paranoide è invece un disturbo che ha un’origine più legata alla psiche del soggetto, benché possa esservi una vulnerabilità psico-fisiologica genetica, una sorta di predisposizione o una familiarità (parenti con storie di malattia psichiatrica).


Mentre una psicosi che si esprime attraverso aspetti paranoidi risulta essere difficile e pesante da gestire nella relazione, in quanto spesso il partner è egli stesso oggetto delle paranoie della persona ammalata, come pure lo sono le varie altre persone che ruotano intorno alla vita del paranoide; il soggetto epilettico non presenta aspetti paranoidi (tranne che siano tratti della sua personalità, ma questo non c’entra con l’epilessia) e, quando ben compensato dai farmaci che gli evitano le crisi comiziali, è una persona del tutto normale, con il quale si può avere una relazione soddisfacente ed equilibrata.


Comunque, sono entrambi malattie importanti, che possono essere controllate attraverso trattamenti farmacologici specifici e con costante supporto psicoterapeutico.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disturbi della personalità"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Fidanzato bipolare e con disturbo ossessivo compulsivo

Buonasera, Sto col mio fidanzato da due anni e mezzo. Ho capito che qualcosa non andava già ...

9 risposte
Relazione con un bipolare: dubbi, paure, speranze

Buonasera, vi scrivo per chiedervi gentilmente un confronto e dei consigli, a proposito della mia ...

5 risposte
Disturbo di personalità che persiste..

Qualche anno fa mi hanno diagnosticato un disturbo narcisistico di personalità e quello borde ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.