Droghe e psiche

Cocaina e aggressiva verbale e psicologiche

Chiara

Condividi su:

Buonasera,

mi ritrovo di nuovo a scrivere in relazione alla mia domanda del 2 gennaio.
Avevo scritto per i comportamenti strani del mio ex ragazzo, cocainomane .
Come previsto mi ha ricercata. Dice di essere in cura per la disintossicazione.

Inizialmente  aveva atteggiamenti di scusa. Poi ha cercato di instaurarmi sensi di colpa, perché l’avevo fisicamente aggredito. Ora sostiene che la colpa della fine della nostra relazione sono io. Mi dice che non vuole più stare con me, ma continua a mandarmi messaggi e cercarmi.

Appena io “cedo” e gli credo parte all attacco colpevolizzandomi, dicendo che solo con me ha questi atteggiamenti , che vuole sentirsi libero. Dice che siamo incompatibili a causa mia. Poi inizia a vagheggiare su religioni, filosofie di complotto e terra piatta, metafisica . Io sono in stato confusionale . Depressa. Apatica.

Non riesco a concentrarmi sulla mia vita. Capisco che devo tagliare ogni rapporto ma nn riesco. Perché mi accade questo? E cosa posso fare? Sono in cura da uno psicologo cognitivo comportamentale, ma da poco quindi ancora sono soggetta alle manipolazioni di questa persona.

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Salve, 


io credo che se lei si sente manipolata e sente che la terapia appena iniziata non la sta aiutando, forse dovrebbe aumentare gli incontri, almeno in questo periodo, in modo da sentirsi sostenuta e contenuta. 


questo il mio suggerimento, purtroppo l'etica professionale non ci permette tramite web di fare diagnosi nè tantomeno dare risposte troppo introspettive visto che non si conoscono direttamente le persone con cui si sta parlando. 


questo però può farlo il suo terapeuta, e sicuramente sentirsi più sostenuta la farà stare più serena. si attivi per prendersi cura di se stessa, si protegga da ciò che le fa male o la fa stare male. mi auguro che questo periodo passi presto e che lei torni ad essere il centro di ogni suo pensiero.

Salve Chiara


continui la sua terapia ed abbia fiducia in se stessa.


Lei non può essere colpevole di nulla, tantomeno responsabile del malessere di un'altra persona.


Cerchi di allontanarsi sempre di più dal suo ex - fidanzato. La cura che lui sta facendo è per se stesso ed il suo benessere non per lei. I rapporti di coppia, spesso, sono molto complicati ed, in situazione problematiche, difficili da gestire. Pensi al suo benessere personale


Buon prosieguo

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Droghe e psiche"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Problema di droga dopo 15 anni di fidanzamento

Salve, mi chiamo Carmen e sono una ragazza di 28 anni...mi ritrovo in una situazione alquanto parad ...

2 risposte
Instabilità, senso di abbandono, tristezza, cocaina

Salve a tutti, mi chiamo Francesco e ho 31 anni, ho vissuto 6 anni fa una delusione d'amore, riusci ...

5 risposte
Non ce la faccio più

Buonasera, vi scrivo a causa di una situazione ormai insostenibile. Sono legata al mio compagno da ...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.