Droghe e psiche

Mio marito fa uso di cocaina

Chiara

Condividi su:

Buonasera mio marito fa uso di cocaina, ma mente di continuo. Ne sono certa. Ho trovato più volte tracce... carte di credito consumate...polvere di cocaina in un mobiletto dove tiene le sue cose. Abbiamo due bambine di 2 e 10 anni. Sono terrorizzata. Non so come uscirne. Perché lui mente e nega anche l'evidenza. Spende tantissimo e a me non è dato sapere cosa fa con i "suoi" soldi. Sono due anni che io devo mantenere le bambine col mio stipendio, mutuo compreso, perché grazie al cielo la casa è intestata a me, ma lui con tutti quei soldi cosa fa?

Ho iniziato ad avere dubbi quando dormiva troppo la mattina poi si alzava incavolato nero ed urlava per niente. Adesso sono arrivata al punto che non cerco più di svegliarlo, per paura di litigare. Ho paura che urli davanti alle bambine. Litighiamo di continuo per i soldi. Lui dice che lo controllo, per questo si arrabbia. Quando ci provi con dolcezza a dirgli "ascolta puoi dirmelo non ti colpevolizzo, ma devi smettere, ti fa male", lui esce e sbatte la porta, oppure mi sbatte giù il telefono e sparisce.

Alla fine, un giorno, ha inventato la scusa che ogni tanto, col vicino di casa, faceva qualche tiro..ma non è vero, continuo a trovare tracce e lui non è mai tranquillo e sempre schizzato. Non era così prima. Siamo stati bene per 14 anni. Adesso è diventato un inferno. Ho paura che ci lasci sotto i ponti. Abbiamo un attività e anche quella da un paio di anni (da quando sono andata in maternità) ha iniziato a vacillare, perché le spese sono troppe e lui preleva di continuo. Ho bisogno di aiuto, ma finchè lui non vuole ammettere, non posso portarlo di forza da uno psicologo.

Ho sentito parlare di questi Sert, ma dovrei andare da sola....a cosa servirebbe? Ho anche paura che mi tolgano le bambine, sapendo che hanno un padre così.....cosa posso fare? Ho pensato che l'unica sia lasciarlo e allora, forse, quando sarà solo e nello sconforto totale capirà..ma ne soffrirebbero le bambine....non so cosa fare...

1 risposta degli esperti pubblicate per questa domanda

Salve Chiara


lei non può costringere suo marito ad intraprendere un trattamento, ma può decidere per se stessa.


Andare via di casa con le sue bimbe affinchè lui si accorga che c'è una situazione di cui prendersi carico, è un messaggio forte.


I SerT sono centri della ASL dedicati alle dipendenze. Sicuramente anche da sola può chiedere un aiuto ed un consiglio su come comportarsi lei in prima persona. Inoltre nessun Tribunale dei minori sottrarrebbe dei bambini a suo madre perchè il padre fa uso di cocaina, al massimo potrebbe fare l'affidamento solo al genitore "sano" ed imporre al genitore "malato" un trattamento ed eventualmente incontri protetti. 


Ma questa è una questione di cui non si deve occupare adesso.


Se le posso essere ulterioriment utile, mi contatti nuovamente

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Droghe e psiche"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Instabilità, senso di abbandono, tristezza, cocaina

Salve a tutti, mi chiamo Francesco e ho 31 anni, ho vissuto 6 anni fa una delusione d'amore, riusci ...

5 risposte
Non ce la faccio più

Buonasera, vi scrivo a causa di una situazione ormai insostenibile. Sono legata al mio compagno da ...

1 risposta
Cocaina e aggressiva verbale e psicologiche

Buonasera, mi ritrovo di nuovo a scrivere in relazione alla mia domanda del 2 gennaio. Avevo scritt ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.