Problematiche sociali

Ho bisogno di andare via di casa

Anna

Condividi su:

Salve,
Potrei mettermi a raccontare tutto il mio percorso di vita, ma credo che non sarebbe indispensabile al fine di rispondere alla mia richiesta di aiuto. Una richiesta di aiuto vera e propria perché sto vivendo a casa con i miei genitori e mio fratello una situazione insostenibile dalla quale già ero fuggita anni fa, per tornare purtroppo in un momento di estrema necessità abitativa. Sono stata supportata per circa due anni da una fantastica psicoterapeuta grazie alla quale ho imparato tantissimo su me stessa, la mia famiglia, la gestione delle relazioni... Purtroppo oggi con un padre alcolizzato e aggressivo, un fratello con disturbi comportamentali e mia madre che neanche tiro in causa, l'unica cosa che sono certa mi salverebbe dal cadere in una profonda depressione sarebbe andarmene a vivere da sola. Non so se voi siate il canale giusto, ma sono abbastanza disperata perché non ho la possibilità economica per prendere neanche un misero affitto, gestisco un attività con enormi sacrifici e non c'è possibilità alcuna che la mia famiglia mi possa aiutare. La mia attività, che una volta era la mia ragione di vita, sta andando a rotoli, le relazioni sociali si stanno sbriciolando... Sto avendo di nuovo attacchi di panico lievi in auto, sintomi fisici dovuti all'ansia, quindi molto probabilmente ho bisogno di tornare dalla mia psicoterapeuta, ma mi distrugge ancora di più il fatto di sapere di avere bisogno principalmente solo della mia indipendenza per potermi vivere la mia vita, ma non so come farlo. Se qualcuno mi potesse dare un consiglio, indirizzare da qualche parte ve ne sarei immensamente grata.

1 risposta degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile Anna, questo suo  bisogno di andare via di casa, se concretizzato può rappresentare una soluzione pratica ed una ripresa importante della sua indipendenza. Che cosa sta impedendo la sua uscita di casa? È solo un fatto economico o ci sono delle paure? L'ambiente di casa come sa è troppo patogeno e regressivo per lei. Potrebbe riprendere dei colloqui psicologici supportivi in questo momento, presso un consultorio dell' Asl  oppure anche  colloqui on line con un privato.


Tanti auguri 


Dr. Cameriero  Vittorio 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problematiche sociali"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Indifferenza verso tutto e tutti

Sono Giuseppe e ho 23 anni, da diversi anni non riesco più a provare, o almeno credo sia ...

2 risposte
Situazione ingestibile tra mia madre e il mio compagno

Buongiorno. Da un po' di tempo soffro di ansia a causa di una situazione per me quasi insostenibile...

2 risposte
Problematiche sociali

Salve a tutti. Mi sono appena iscritto al sito e volevo qualche consiglio per risolvere questa condi ...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.