Problemi relazionali

Figlia ribelle

Teresa

Condividi su:

Scrivo x mia nipote, ha 17 anni compiuti ieri, è sempre stata una bambina strana, chiusa, senza relazioni sociali,  anaffettiva...da due anni a questa parte è uscita da quella specie di letargo, cioè chiusa in casa, solo scuola e camera sua con assenza totale di dialogo, di confronto, ed ha cominciato fra virgolette a vivere, a relazionarsi, ma purtroppo non con ragazzini come lei, ma con gente più grande, con problemi di tossicodipendenza e anche con extracomunitari.

Sembra come attirata da queste persone che hanno la nostra stessa cultura, ne religione, ne modo di vivere..i genitori sono avviliti perché non la frenano più, lei va a scuola un giorno si e tre no.

Il pomeriggio sempre e solo con questo soggetto in ambiti poco raccomandabili, non ha sentimento x nessuno, non ha voglia di vedere né sentire cugini, zii, nonni..proprio nel suo mondo..datemi una mano ve ne prego.

Grazie, Teresa.

3 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile nonna Teresa,


capisco perfettamente le ansie per sua nipote, che sembra manifestare segnali di disagio significativi già da diverso tempo. La sua attuale apertura all'esterno potrebbe essere un segnale positivo di curiosità e di sperimentazione, che però sembra orientata verso mondi più adulti e più "spregiudicati"Credo che sia importante che i genitori si facciano carico di tale situazione e la monitorino in maniera efficace, eventualmente rivolgendosi ad un esperto che li aiuti ad identificare strategie di comunicazione più adeguate e cercando di promuovere un dialogo costruttivo con lei.E' necessario inoltre creare una rete di supporto che coinvolga tutte le agenzie educative, comprese la scuola o eventualmente altri ambiti extrascolastici che lei frequenta così da rendere un intervento efficace ed incisivo.


In bocca a l lupo. Io sono a disposizione per un' eventuale consulenza.

Buongiorno SIg.ra Teresa, 


ha ragione a preoccuparsi. Sua nipote quando ha iniziato a chiudersi in casa? e per quanto tempo ha continuato questo comportamento? Com'era, nel frattempo, il rendimento scolastico? e com'erano le relazioni a scuola con i pari? Com'è la relazione con le sue figure di riferimento (genitori, insegnanti, lei stessa, ecc.)?. Si dovrebbero sapere ancora maggiori notizie. 


Si rivolga ad un collega della sua zona, Cordialmente.


                                                                       

Buongiorno Teresa, l'età di tua nipote è molto delicata, considerando che già da bambina mostrava un comportamento problematico, ti consiglio di non sottovalutare la situazione e di rivolgerti ad un esperto. Le informazioni non sono sufficienti per delineare un quadro clinico specifico, sono tante le aree da indagare, ma uno psicoterapeuta potrebbe fornire un valido aiuto a tutti voi. Un caro saluto 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi relazionali"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Non so se devo rivolgermi ad uno specialista

Nove mesi fa ho affrontato la mia prima rottura in campo sentimentale, e non l’ho presa affatt ...

9 risposte
Non riesco a fare amicizia

Salve, sono una ragazza di 22 anni e mi sento molto sola. Da sempre, nella mia vita, ho avuto diffic ...

5 risposte
Problemi e litigi con mio fratello

Salve a tutti! Sono Elisa, una ragazza di 23 anni che frequenta l'università..figlia di genit ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.