Problemi relazionali

Non riesco a provare sentimenti per gli altri

Nicol

Condividi su:

Buongiorno, sono Chiara e ho 24 anni. Ho sempre avuto questo “problema” nella mia vita.. che non riesco a provare sentimenti per nessun ragazzo.
Ma non provo proprio niente niente, sono come un pezzo di ghiaccio.. uguale anche a letto. Non sono mai riuscita a sentire piacere nel fare sesso, anche con ragazzi che ci sapevano fare. Magari mi eccito per 5/10 secondi e poi niente, il vuoto totale. Inoltre non provo assolutamente eccitazione nel dare piacere a un uomo.
Ho sempre pensato di non aver ancora trovato il ragazzo giusto, ma caspita.. ho provato ad uscire con davvero tanti ragazzi ma niente, ho dentro il vuoto totale. Quando esco con un uomo mi sento a mio agio, non è che sono nervosa o quant’altro.. ma divento menefreghista, perdo interesse nel fare qualsiasi cosa. Solo con alcuni uomini ho chiuso anche dopo il primo incontro perchè mi davano l’impressione di essere violenti, non so perchè ma ho anche sempre avuto questa paura che qualche ragazzo mi possa fare male. Nessuno me l’ha mai fatto, anzi ho sempre trovato ragazzi gentilissimi ma io bo, son strana e magari pensavo “oddio adesso mi picchia perchè stiamo discutendo”.

Ho sempre voluto però sapere cos’è l’amore, cosa vuol dire essere innamorati, cosa vuol dire avere una persona su cui contare, è per questo che ci ho provato con tanti ragazzi ma a sto punto è meglio realizzare che sono fatta cosi, e non proverò mai niente.
Adesso sono anche all’estero, vivo da sola da 2 anni e sto davvero bene. Da quando sono andata a vivere da sola la mia vita è completamente cambiata, sono più felice da sola che con altri. Anche se ogni tanto mi piacerebbe tornare a casa e trovare qualcuno che mi aspetti.
Non lo so, ho pensieri molto contrastanti. Sto bene da sola ma voglio qualcuno e voglio provare a innamorarmi, poi so che non provo sentimenti quindi mi dico che è meglio stare sola. Non so se riuscirete bene a capire...

Potrei stare ore a parlare di questo “problema” perchè ci sarebbero mille altri fattori ma non voglio dilungarmi più di tanto. Spero riuscirete a farmi capire il motivo di questa apatia.
Grazie

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Salve Nicol, quello che posso dirle è che lei ha molto probabilmente un problema relazionale con gli uomini di difesa. Mentre la cerca una relazione se ne difende inconsapevolmente. Il suo sentirsi di ghiaccio vuole dire anestetizzarsi dai sentimenti. Non è la quantità di ragazzi che incontra a darle la soluzione, ma la possibilità di conoscere dentro se stessa un copione interno, così chiamato, che la fa comportare come magari non vorrebbe. Non conosco la sua storia, per cui non riesco a dirle altro. Mi da però l'impressione di avere una paura inconscia del dolore, legato alle relazioni con gli uomini. È giovane, e a maggior ragione le consiglierei di approfondire con lauto di uno psicoterapeuta questa problematica. Per trovare risorse migliori per affrontarla.


Auguri,


Dr. Cameriero Vittorio 

Gentile Chiara,


Come prima cosa mi vorrei soffermare sulle frasi scritte da lei in cui emerge molta tristezza, confusione ma anche voglia di conoscere e sapere, darsi delle risposte.


Le consiglio di valutare di intraprendere un percorso di psicoterapia dove lei, in un luogo protetto, neutro e coperto dal segreto professionale potrà aprirsi e osservare da una nuova prospettiva i suoi pensieri e le emozioni che prova.


La risposta al suo dilemma è dentro di lei. Non riuscire ad innamorarsi o provare sentimenti “forti” per una persona può avere molteplici cause o motivazioni: non sono stati gli uomini “giusti”, fatica a fidarsi degli altri, in un luogo remoto e lontano del suo “cuore” o della sua “mente” magari si cela qualche evento o frase “negativa” sull’amore, magari ha solamente avuto risposte contradditorie o con un “velo” di negatività riferite all’uomo o all’amore in generale, ecc.


Non se ne faccia una colpa, non stia a capire cosa e se sta sbagliando. Nella vita non sempre serve sapere se uno stile di vita o un pensiero siano giusti o sbagliati. La cosa importante è chiedersi: “Sono contenta di vivere così? Mi piace questa situazione?”


Se la risposta dovesse essere affermativa, non stando facendo del male a nessuno, continui sulla sua strada; se invece, fosse negativa allora valuti a chi chiedere eventuale aiuto, come poter modificare il suo percorso di vita, come trovare nuove risorse interne o capire quali dover usare per avvicinarsi sempre di più ad una vita felice e che la faccia sentire completa.


Resto disponibile per informazioni, domande aggiuntive o se volesse rispondere in privato alle domande poste.


Cordialmente


Dott.ssa Federica Ciocca


Psicologa e psicoterapeuta


Ricevo a Torino, provincia (Collegno) e online

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi relazionali"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Non aver mai avuto una relazione e sentirsi fuori dal mondo

Salve, sono una giovane ragazza ma ormai da tempo mi sento appassita.Non ce la faccio più e ...

4 risposte
Depressione cocaina e paura dell’impegno

Salve. Un anno e mezzo fa ho conosciuto un ragazzo in circostanze molto brutte. Mio fratello si è ...

1 risposta
Come interpretare il suo comportamento?

Ciao a tutti mi piacerebbe avere dei consigli su come comportarmi con questa ragazza conosciuta su ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.