Adolescenza

figlio adolescente con scarsa socializzazione

rossella

Condividi su:

Buongiorno, ho un figlio di quasi 12 anni che frequenta la seconda media. E' sempre stato un bambino molto selettivo, sia nelle abitudini alimentari e sia nelle amicizie. Riesce a legare con altri coetanei solo se condividono i suoi stessi interessi (costruzioni Lego, Pokemon, videogiochi creativi come Minecraft, ecc.). E' un bambino che sente molto il senso del dovere soprattutto a scuola, è sempre educato e preciso, non ama i giochi violenti (parlo di videogiochi) e lo sport, soprattutto il calcio, si è sempre rifiutato di giocare col pallone, anche a feste di compleanno organizzate in campi di calcio, lui preferiva stare in un angolo piuttosto che giocare (secondo me ha vergogna perchè non sa giocare, ma lui non lo ammette). Ha fatto altri sport (jiu-jitsu, piscina) ma mai con grande interesse. Di contro è un bambino che ama leggere, studiare ed ottiene ottimi risultati scolastici. I professori mi continuano a dire che a causa della sua timidezza, lui non lega con i compagni. Ha diversi amici fuori dall'ambito scolastico con cui socializza e gioca tranquillamente. L'ultimo incontro con i prof. mi ha fatto un po' preoccupare, io l'ho sempre visto come un bambino estremamente selettivo (cosa non sempre negativa), ma comunque tranquillo, non vorrei che invece questa situazione si debba attenzionare in qualche modo. Cosa mi consigliate di fare?

3 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Cara Rossella, 


A mio parere non deve fare nulla. Se suo figlio ha comunque alcuni amici e continua ad andare bene a scuola, va bene così, per il momento. Si può aspettare fin verso i 16 anni per capire come si orienterà nella relazione con le cose del mondo.


La vita è un equilibrio fra le diverse attitudini - ha visto il film "L'attimo fuggente"?


Dialoghi con lui, faccia in modo che trascorra del tempo costruttivo con il padre, non perdetelo di vista e ascoltatelo molto.


Un caro saluto.

Gent.ma Rossella,


Ci sono delle caratteristiche di suo figlio che ha descritto che non destano preoccupazione ma che andrebbero valutate per bene prima di poter dire se, e come, tali caratteristiche potrebbero costituire una difficoltà o meno.


Cosa le hanno detto i professori per farla preoccupare? Hanno notato qualcosa di diverso rispetto ad altri compagni?


A disposizione per ulteriori chiarimenti.


Cordialmente

Gentile signora, un ragazzo che abbia un forte interesse per lo studio anzicché per i giochi che si fanno abitualmente, non sembra destare particolare preoccupazione: preferisce lo studio ed è selettivo nelle sue scelte. Tuttavia, è ben comprensibile la sua preoccupazione: mettersi in un angolo potrebbe a lungo andare portarlo a un isolamento eccessivo dai suoi compagni. Ha provato a parlargli per verificare come si sente, come vive questa situazione, se è frutto di una scelta ben consapevole oppure se la sente come una costrizione, come un' impossibilità a reagire diversamente?...Parla di un senso del dovere molto forte, credo che su questo punto lei potrebbe aiutarlo, parlandogli e cercando insieme di trovare comportamenti che abbiano la finalità esclusiva del gioco, del piacere in sé, del gusto di assaporare momenti insieme agli altri. Le persone timide, oltre alla paura del giudizio altrui, alla paura di sbagliare e di non essere adeguati, portano in fondo il grande bisogno di mostrarsi, di comunicare e anche di esibirsi. La pratica del teatro potrebbe aiutarlo.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Adolescenza"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Sono una ragazza, cosa devo fare se provo attrazzione per la mia psicologa?

Buongiorno, Sono una ragazza di 17 anni. Da quest'anno sto andando allo spazio ascolto, un'opportuni ...

1 risposta
Mamma confusa e in cerca di risposta

Sono mamma di due ragazze, una di 21 e l'altra di 16 anni. Spesso mi si presenta il dubbio:, è ...

5 risposte
Tormento su sessualità adolescenziale

Buongiorno dottori, sono una ragazza di 22 anni. Vi scrivo perchè è da qualche tempo ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.