Adolescenza

Quanto dura la fase adolescenziale?

simonetta

Condividi su:

Salve,
ho una figlia tra poco ventenne e da quando aveva 18 anni è andata a vivere con il padre sull'onda di una lite tra lei e me.
Mi mise le mani addosso e mio marito, che fino ad allora non era mai intervenuto, si mise in mezzo dietro mia richiesta e lei lo spinse cosa che lo fece andare in bestia e lui gliene disse di tutti i colori.

Lei dice che lui lo ha perdonato dal giorno dopo perché per lei è come un padre, ma che non riesce a perdonare me per non averla difesa. (lui l' ha solo sgridata ma era arrabbiatissimo) Così chiamò il padre che venne a prenderla. Per un anno, nonostante le mie ripetute insistenze, lei non ha voluto sapere di me, poi improvvisamente rispose ad un sms e andammo a cena insieme.

Tutto liscio fino a quando un mese fa, dopo un anno dalla ripresa del nostro rapporto, siamo riandate sull'argomento. L'ho sentita ancora piena di risentimento nei miei confronti e da allora ha iniziato a non chiamarmi più. Ora è all'università. Almeno all'apparenza felice di starci, perché mi disse che non vedeva l'ora di andare via da casa di suo padre dove non ha un buon rapporto con la moglie. Il padre ed io non ci parliamo da quel giorno in cui è andata via da casa mia e di mio marito. Precedentemente avevo sempre cercato di mantenere dei rapporti più che soddisfacenti con lui, non escludendolo mai dalla vita di nostra figlia, tanto da credere che lui per me, fosse diventato un fratello. Pensavo fosse il periodo dell'adolescenza ma mi chiedo fino a che età dovrà durare questo calvario per me? Mi manca moltissimo. Premetto che l'ho resa indipendente e così è, che l'ho sempre ammirata per tutto quello che fa, sa che la amo incondizionatamente perché gliel'ho dimostrato in tantissimi modi e continuamente. Mi ha scritto una lettera meravigliosa all'ultima festa della mamma in cui mi diceva che sono la sua forza e che illumino le sue giornate, che sono la donna che vuole diventare, il suo punto di riferimento, la sua felicità.

Che mi ha visto guardarla con gli occhi adoranti e combattere battaglie che chiunque avrebbe definito impossibili, che mi ha visto tenace difendere i miei valori e che ha capito che presto sarebbero diventati i suoi e chiesto perdono perché non riesce a dimostrarmelo tutti i giorni! Devo stare tranquilla? Passerà questa fase? Quanto durerà ancora? Io vorrei poterla chiamare anche solo per fare una chiacchiera o parlare del bel tramonto che guardo dalla finestra, o sapere semplicemente cosa fa...
Ora sono quattro settimane che non ci sentiamo. Non ha risposto alle mie telefonate e mi ha detto che mi avrebbe chiamato lei, cosa che non ha fatto nemmeno ora che è tornata per il ponte dei Morti e dei Santi. Sono delusa, triste, arrabbiata a volte. Le ho chiesto prima e anche utlimamente cento volte scusa e perdono per non aver capito quanto avesse sofferto, così dice lei, che non lo avevo capito. Inviato poesie d'amore...mandato un regalo al suo compleanno dei 18 anni (in cui non mi ha invitato) che sapevo le avrebbe fatto piacere. Infatti è una borsa che porta sempre...con una lunga lettera dentro...
che fare? sono tentata di non fare nulla questa volta...ma è durissima. Io la amo infinitamente. Grazie a chi mi risponderà. Sono una mamma affranta nel vero senso della parola.

5 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Le rispondo alla domanda, quanto dura una fase adolescenziale? A lungo, in questi casi in cui non si sono definite le appartenenze, per potersi separare e "iniziarsi" ad una fase di svincolo. Anche se lontana, sua figlia, la sofferenza psicologica dei legami crea un collante molto forte ad un sano distacco.  


Conviene prendersi carico del disagio circolare e diffuso.  Le auguro di cuore un buon lavoro


 

Salve Simonetta


fa benissimo a far sentire costantemente a sua figlia adolescente la sua presenza. E' chiaro che la sta mettendo a dura prova come madre ed in questo modo sta recuperando anche il rapporto col padre.


Non smetta di fargli sentire la sua presenza senza però troppa pressione ed insistenza.


L'adolescenza è una fase lunga e difficile sua figlia è solo agli anni iniziali.


Per quanto riguarda lei chieda un aiuto psicologico se affrontare questa fase della vita sua e di sua figlia è troppo doloroso e difficile. Un sostegno psicologico la rincuererà e sosterrà alleviandole il peso.


Mi faccia sapere, se vuole, cosa ne pensa.


Buon prosieguo 

Cara Simonetta,


mi mancano i dettagli per capire a fondo come si sia creata questa frattura fra lei e sua figlia ma comunque è evidente che è una situazione dolorosa. Credo che lei abbia già la risposta ma come dice lei è dolorosa, purtroppo se vuole rispettare il volere di sua figlia deve provare a mantenere le distanze e magari dare ogni tanto segnali di presenza. La fase adolescenziale sta per terminare ma da quando racconta pare che ci sia qualcosa di più profondo di un semplice comportamento oppositivo adolescenziale, non so se qualcosa che riguarda problematiche di sua figlia o della vostra storia famigliare. A volte comunque le distanze per quanto dolorose servono a ristabilire gli equilibri e a riprendere poi con serenità. Se crede provi a chiedere qualche consulenza psicologica per ricevere ascolto e magari indicazioni su una modalità comunicativa adeguata. Un saluto

Salve Signora Simonetta, da quello che scrive credo che di difficoltá ne avete vissute tante entrambe...Lei scrive in modo chiaro di amare sua figlia e cerca di dimostrarglielo in tutti i modi possibili,anche sua figlia lo fa  e lei sig.ra Simonetta lo coglie benissimo.Sembra,tuttavia,che nelle poche( basandomi solo sulla richiesta che fa) occasioni di incontro anzichè favorire e facilitare un avvicinamento,favoriscono un allontanamento ulteriore con quello che ne consegue da un punto di vista emotivo, vissuti di perdita,tristezza,rabbia....chissá quante cose successe ad entrambe sono rimaste dentro e all oscuro dell altro....ma se ama sua figlia colga ogni occasione per dirle quanto le vuole bene e continui a sostenere la sua vita verso un percorso di autonomia,come giá sta facendo. Se lei sente il bisogno di comprendere meglio quello che è successo ed i suoi vissuti,il consiglio è quello di chiedere un consuto psicologico.Buona cose Dr.ssa Giovanna Cappello 

Buongiorno Simonetta,


nella sua lunga lettera "arriva forte" il suo dispiacere. Da questa posizione, però, è difficile comprendere le ragioni che hanno spinto sua figlia ad allontanarsi da lei. Non è chiaro perché sua figlia, dopo un riavvicinamento affettuoso (la lettera che le ha scritto ne è un segno), abbia nuovamente scelto di distanziarsi da lei e di chiudersi nel silenzio.


Probabilmente ci sono altri aspetti reali e/o vissuti nella relazione tra sua figlia e lei (che qui, per ovvie ragioni, non si possono vedere) che meriterebbero di essere approfonditi in un contesto idoneo.


Sua figlia, secondo lei, cosa sta cercando di dirle con questa assenza di contatto? Secondo lei, cosa vuole ottenere sua figlia non rispondendo alle sue telefonate?


Non potendo aggiungere ulteriori riflessioni, le suggerisco di valutare la possibilità di approfondire la storia della relazione con sua figlia con un/a Psicologo/a della sua città.


 


Augurandole fiducia, porgo cordiali saluti.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Adolescenza"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Non sopporto il tradimento di mia madre

Ciao, ho 18 anni e sopporto da 11 anni il tradimento di mia madre. Fin da quando avevo 7 anni sono ...

11 risposte
Figlio e compagno

Buonasera, Da due anni a questa parte i rapporti fra mio figlio e il mio compagno che x 9 anni erano ...

2 risposte
Infanzia ed adolescenza "turbolente"?

Iniziamo dal dire che mi trovo quì per caso, in realtà odio parlare di ciò che ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.