Bimbo Di 7 anni non ubbidisce e non sta mai fermo

Angela

Buonasera
Sono una mamma di 34 anni, separata da 4 anni e con un bimbo di 7 anni.
Mio figlio non ubbidisce, si alza continuamente dalla sedia a anche a scuola, non mi lascia parlare al telefono neppure per 5 min, se lo rimprovero mi risponde a tono come se fosse un adulto..Ha dei momenti dove dopo il rimprovero, torna pentito ma il suo pentimento dura un giorno se non addirittura qualche ora. Ho provato di tutto..spiegargli i comportamenti sbagliati che assume, castigarlo, urlando e qualche volte anche alzando le mani..non riesco a gestirlo ne con le buone ne con le cattive. Lo sto facendo seguire da uno psicologo ma sembra che faccia un passo avanti e tre indietro! Sono davvero disperata non so più come comportarmi..spero possiate darmi dei consigli utili.

2 risposte degli esperti per questa domanda

Salve Angela, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio connesso e le preoccupazioni di una mamma. ma, si senta libera e degna di poter esprimere i suoi pensieri e sentimenti.

Ritengo fondamentale effettuare una valutazione approfondita al fine di capire se suo figlio possa presentare aspetti di deficit di attenzione/iperattività meritevoli di attenzione clinica. E' opportuno inoltre che anche voi genitori partecipiate al processo di valutazione al fine di esplorare meglio la situazione con ulteriori dettagli, capire cosa provochino in voi tali problematiche e trovare strategie educative utile e personalizzate sulla base delle esigenze di vostro figlio.

Resto a disposizione, anche online.

Cordialmente, dott FDL

Gentile Angela,

si legge subito e si percepisce il suo senso di frustrazione e pesantezza. Non si abbatta, capisco lavorando con famiglie e bambini che non sia facile ma forse seppure con tanta pazienza e determinazione da parte vostra non avete ancora trovato la chiave che permette di aprire la sua "porticina" interna.

Avete già pensato o vi è stato consigliato di fare una valutazione cognitiva per escludere difficoltà attentive, impulsività o iperattività (ADHD)?

Vi consiglio anche la lettura di un mio articolo: https://www.psicoterapeutafedericaciocca.it/articoli/adhd.html

Voi genitori siete seguiti in terapia famigliare per poter esser ascoltati, accolti e aiutati a trovare nuove strategie per vostro figlio? Da quanto è seguito il piccolo?

Potrebbe essere d'aiuto secondo voi e il professionista valutare anche degli incontri dove insegnarvi alcune tecniche di meditazione?

In questo articolo le spiego: https://www.psicoterapeutafedericaciocca.it/articoli/autocontrollo-per-vivere-piu-sereni.html

Lei potrebbe a casa:

- Provare a creare una token economy vi linko un articolo dove trovate una spiegazione: https://www.portale-autismo.it/programmi-token-economy/

- Far passare il momento di rabbia e solo dopo chiedere cosa è successo dentro di te? Cosa possiamo fare insieme? Spiegare anche lei cosa prova dentro di sè

Se le difficoltà persistono vi consiglio di valutare anche un percorso per voi genitori o familiare.

Resto disponibile per informazioni, richieste aggiuntive, eventuale consulenza o se volesse rispondere in privato alle domande poste per poter capire meglio la situazione.

Le auguro di trovare presto una soluzione al suo problema.

Cordialmente

Dott.ssa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta

Ricevo a Torino e online